Stando all’ultimo report del portale videoludico VGC, sembrerebbe che Naught Dog stia creando degli annunci di lavoro per lo sviluppo di una nuova IP multiplayer. Si parla della ricerca di un gameplay scripter e di un lever designer, il cui compito sarà quello di dare vita ad un’esperienza multigiocatore story-driven. Sarà il primo titolo multiplayer standalone, il che lascia intuire che l’inserzione lavorativa non faccia riferimento alla tanto attesa modalità online di The Last Of Us Parte 2. Il virgolettato riporta:

“Stiamo cercando di portare lo stesso livello di ambizione e qualitativo delle nostre produzioni videoludiche story-driven in questo progetto unicamente multiplayer. Questa è una rara opportunità di impattare nella tua disciplina. Creerete un’esperienza che verrà apprezzata e condivisa da milioni di giocatori in tutto il mondo”.

IP Naughty Dog
La nuova produzione multiplayer targata Naughty Dog tenerà di ricalcare le orme di The Last of Us Parte 2 con un titolo fortemente story-driven.

Multiplayer story-driven, l’avvio di un progetto dal grande potenziale

L’intento creativo di Naughty Dog lascia ben sperare per le future produzioni dei propri team di sviluppo interni. Dopo il successo mediatico ed internazionale di The Last of Us Parte 2, titolo che ha da noi ricevuto un perfect score e di cui trovate qui la recensione del nostro Fabrizio, la community videoludica è in fremita attesa per la rivelazione di qualche produzione in corso d’opera. L’annuncio di un titolo online ed incentrato sul comparto narrativo dimostra una volontà produttiva che si traduce spesso nella creazione di opere ludiche sensazionali. Per questa ragione, abbiamo accolto la notizia con grande fervore. La fase produttiva di Naughty Dog sembra non subire rallentamenti, anche successivamente al rilascio della patch next gen di The Last of Us Parte 2. Possiamo quindi attendere ulteriori notizie sullo sviluppo degli annunci di lavoro nell’immediato futuro, per quanto il reveal di un nuovo progetto dovrà ancora attendere molto.

Nell’attesa di ulteriori aggiornamenti sullo sviluppo del titolo in questione, fateci sapere la vostra opinione nell’apposita sezione dedicata ai commenti.

Articolo precedenteDisney+ ritorna su Xbox Game Pass Ultimate
Prossimo articoloF1 2021 girerà a 4K/60 FPS o 1440p/120 FPS su PS5 e Xbox Series X
Nato successivamente all'uscita di Playstation 2 e poco prima dell'approdo di Microsoft nel settore del gaming con la sua primissima Xbox, il suo amore per i videogiochi sboccia con i Pokémon, nella quale vi approda con l'indimenticabile Game Boy Advance SP. Ancora alla ricerca di un genere videoludico ideale, l'interesse per i vecchi classici del cinema gli ha permesso di comprendere l'ineccepibile importanza della narrazione nel videogioco, seppur non gli dispiaccia affatto destreggiarsi con prodotti antitetici dal calibro di Animal Crossing e Monster Hunter, o in alternativa recuperare perle del retrogaming a lui non appartenenti.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!