Successivamente all’attuale emergenza pandemica COVID-19, la quale ha arrestato una grande parte del mercato globale, numerose fiere videoludiche sono state preventivamente annullate, tra cui l’E3, la conferenza losangelina più rinomata all’interno del settore. Seppure si pensasse che tutte le grandi aziende produttrici, nel tentativo di mantenere la tradizione dell’annuale showcase, avrebbero presieduto un meeting digitale, in data odierna (1° aprile 2020) il vicepresidente del settore marketing di Bethesa Game Studios, Pete Hines, ha comunicato ufficialmente l’intenzione della software house di non ospitare alcun evento online nel mese di giugno, ove si sarebbe dovuta tenere la 25esima edizione dell’E3. Seppure abbia divulgato tale decisione, Hines ha ribadito come Bethesda sia comunque interessata alla condivisione, nei mesi a seguire, di nuove informazioni in merito alle prossime produzioni videoludiche. Nell’attesa che nuove IP di marchio Bethesda Game Studios vengano annunciate, consigliamo di visitare periodicamente la sezione news del sito per rimanere aggiornati.

Articolo precedenteContinua il supporto della gaming industry alla Croce Rossa Italiana, superati i 20.000€
Prossimo articoloMoons of Madness – Recensione della versione PlayStation 4
Nato successivamente all'uscita di Playstation 2 e poco prima dell'approdo di Microsoft nel settore del gaming con la sua primissima Xbox, il suo amore per i videogiochi sboccia con i Pokémon, nella quale vi approda con l'indimenticabile Game Boy Advance SP. Ancora alla ricerca di un genere videoludico ideale, l'interesse per i vecchi classici del cinema gli ha permesso di comprendere l'ineccepibile importanza della narrazione nel videogioco, seppur non gli dispiaccia affatto destreggiarsi con prodotti antitetici dal calibro di Animal Crossing e Monster Hunter, o in alternativa recuperare perle del retrogaming a lui non appartenenti.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!