Da diverso tempo si attendeva l’uscita della patch gratuita all’interno di Dragon Ball Z Kakarot, che rendesse utilizzabile la macchina del tempo di Trunks del futuro. A partire da oggi, 20 marzo 2020, l’aggiornamento 1.06, dal peso totale di 712 MB, permetterà di utilizzare lo strumento atteso dagli utenti, potendo così percorrere nuovamente le avventure di Goku e degli altri. Oltre a consentire il completamento totale del gioco, qualora voi vi foste persi alcune delle innumerevoli missioni secondarie presenti, la macchina del tempo permette anche di acquisire emblemi precedentemente non ottenuti, così da poter livellare al massimo le comunità, utili per l’attivazione di bonus utilizzabili in battaglia.

Non appena avviato il gioco, esso ci anticipa la necessità di completare la storia principale per poter accedere alla nuova funzione, la cui posizione è situata di fronte alla Capsule Corporation. Come anticipato precedentemente, la macchina del tempo consentirà ai giocatori di giocare nuovamente i capitoli della storia già affrontati, potendo recuperare missioni perdute, oppure migliorare il grado battaglia di queste. Non sarà consentito utilizzare personaggi non presenti in quell’arco narrativo, ma le statistiche di quelli utilizzabili rimarranno identiche a quelle del presente. Ai viaggi nel tempo, tuttavia, vengono applicate le seguenti regole:

-Gli oggetti della storia principale nel presente non possono essere portati nel passato

-Gli oggetti della storia principale nel passato non possono essere riportati nel presente

-Le storie secondarie in corso nel presente non possono essere continuate nel passato

-Le storie secondarie in corso nel passato non possono essere continuate nel presente

-Mentre ci si trova nel passato non sarà possibile salvare la partita e il salvataggio automatico è disattivato.

Ogni giocatore potrà tornare nel passato in qualsiasi momento, completando la storia selezionata o interrompendola dal menu apposito. Inoltre, il gioco stesso, a seguito del compimento di una missione secondaria, vi chiederà di tornare indietro o no. Qualora si decidesse di raggiungere il presente senza completare la parte dell’arco narrativo selezionato, le abilità, attacchi speciali, emblemi, ricompense delle missioni ed i punti esperienza ottenuti verranno conservati. Oltre alle novità precedentemente elencate, il nuovo aggiornamento gratuito ha sì apportato alcuni aggiustamenti in game (correzioni non meglio specificate nelle patch notes), ma mantiene la possibilità di aggirare il tempo di attesa dello spawn di oggetti recuperabili in gioco, consentendo quindi lo svolgimento del metodo per ottenere un quantitativo infinito di acqua del risveglio suprema. Essendo quindi tutt’ora valida la guida su come prepararsi per i prossimi DLC, vi alleghiamo questa alla fine dell’articolo.

Dragon Ball Z: Kakarot – Consigli su come iniziare al meglio

Articolo precedenteL’architettura di gioco AMD RDNA 2 supporterà la DirectX 12 Ultimate
Prossimo articoloDiario degli sviluppatori 5 Monster Hunter World Iceborne. Ecco le novità.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!