Già da adesso disponibile sul canale ufficiale Youtube di Monster Hunter, Capcom ha appena reso disponibile il video del terzo title update gratuito di Iceborne, massiccia espansione di World disponibile su tutte le piattaforme. Partendo con la visione dell’ultimo trailer rilasciato, il team di sviluppo ha divulgato nuove informazioni inerenti ai due mostri prossimi all’uscita su Console, invece disponibili su computer a partire dal mese di aprile, con la sincronizzazione di tutte le piattaforme. Ripercorrendo dettagliatamente le novità che verranno introdotte da qui fino ai prossimi mesi, vi riproponiamo le principali tra le informazioni riportate da Ryozo Tsujimoto, Kaname Fujioka e .

Furious Rajang

Riprendendo lo schema di base della versione base del mostro, il Rajang furioso modifica radicalmente il suo sistema di caccia. Precedentemente, infatti, la rage mode dello scimmione poteva essere interrotta colpendo ripetutamente la coda, così permettendo ai cacciatori di poter nuovamente utilizzare il rampino artiglio e schiantare il mostro contro il muro. Oltre ad essere nel suo golden state costantemente, emettendo scintille dorate dalla sua pelle quando entra nella sua rampage mode, il Furious Rajang sarà anche sprovvisto di coda, imponendo così ad ogni giocatore l’obbligo di colpire la testa del mostro. Questo, inoltre, sarà dotato di nuovi attacchi dalla media e lunga distanza, i quali permetteranno di diversificare il gameplay. Anche lo stile dell’armatura ottenibile cacciando il mostro è cambiata. Infatti, Tsujimoto ha ribadito come l’armatura base fosse disegnata riprendendo lo stile del kimono, indumento tradizionale giapponese. Il nuovo design questa volta è invece basato sulla rappresentazione della potenza di questo mostro. Anche per quanto riguarda l’abilità bonus set il team ha apportato dei cambiamenti, introducendo una nuova skill della quale non si hanno informazioni.

Raging Brachydios

Ultimo dei due mostri introdotti con l’aggiornamento gratuito del 23 marzo, le differenze tra la versione normale e il Brachydios rabbioso consistono principalmente sulle sue dimensioni: essendo più grande e più lento, i tempi di caccia saranno generalmente diversi, ma di certo non facilitati. Ricoperto totalmente da un’unica melma, colpirlo farà sì che la parte attaccata diventi inattiva, facendo cadere lo slime, il quale detonerà successivamente. Il Brachydios rabbioso sarà inoltre capace di bloccare le esplosioni delle melme presenti nell’area, così costringendo i cacciatori ad essere maggiormente prudenti durante le proprie sessioni di caccia. Le novità apportate al gameplay non finiscono qua, poiché in certe condizioni egli cambierà area e, una volta entrato in quest’ultima, l’intera zona verrà a fuoco. Qualora il mostro dovesse usare questa “nuke”, il giocatore sarà impossibilitato ad utilizzare un lancia-lontano o, in generale, ad uscire dall’area, mentre sarà possibile entrare in quest’ultima. Così come è stato fatto con il primo dei due variant mostrate, anche con questa è stata mostrata la futura armatura creabile. Anch’esso differente dalla versione principale, l’equipaggiamento tenta di replicare la natura attiva della melma del Brachydios rabbioso.

Aggiornamenti di sistema

Anche per gli aggiornamenti di sistema le novità sono diverse ed importanti, in quanto il team di Tsujimoto ha esaudito uno dei desideri più richiesti dalla community di Monster Hunter: l’augumentazione delle armi verrà aggiornata con una nuova aggiunzione, la quale consentirà di creare delle layered weapons, ossia delle skin applicabili alle armi utilizzate da ogni giocatore. Così facendo, ogni giocatore potrà modificare l’estetica del proprio equipaggiamento senza modificare le proprie statistiche. Tale feature non sarà inizialmente disponibile per tutte le armi: infatti, con l’aggiornamento di marzo solo alcune di esse potranno essere personalizzabili, mentre altre ancora beneficeranno di questa opzione da aprile. Altri aggiornamenti di sistema verranno introdotti con l’aggiornamento del 23 marzo, tra cui:

-Aumentato il massimo “level cap” delle armature di grado maestro

-Aggiunta un’opzione che consentirà di attivare la modalità automatica per la macchina a vapore, non appena questa avrà raggiunto l’ultima fase

-Sarà possibile salvare gli oggetti ottenuti dalla macchina a vapore prima che questa raggiunga la fase finale

-Verranno aggiunti gli amuleti “Fury Charm V”, “Power Charm V”, “Mighty Charm III”, “Challenger Charm V”.

Terre guida

Anche le Terre guida non sono esenti da modifiche, grazie all’introduzione di uno strumento a disposizione del cacciatore. Denominato “Banishing Ball”, tale oggetto consentirà di allontanare immediatamente un mostro indesiderato, favorendo così una caccia priva di mostri intenti a rovinare le sessioni di gioco. La banishing ball non sarà tuttavia utilizzabile da tutti, ma unicamente dall’host della missione, avendo tale strumento un effetto potente.

Evento stagionale di Astera e Seliana

Anche in questa stagione la Caccia Celeste e la Taverna Lunare veranno addobbate per il nuovo festival, dedicato ai fiori di primavera. Disponibile dal 10 aprile all’8 maggio, le attività stagionali permetteranno di ottenere un nuovo equipaggiamento e stile armatura a tempo limitato, forgiabile grazie ad alcuni materiali ottenuti dal completamento delle missioni, dall’accesso giornaliero o dal compimento delle sfide giornaliere. Così come in tutti i precedenti festival, anche in questo avremo nuovi costumi per la nostra assistente e l’amato Poogie, mentre le quest evento disponibili saranno pressocché tutte.

Prossimi updates in arrivo

Dopo l’elenco delle novità introdotte dal mese di marzo, il team di Tsujimoto ha anche anticipato ciò che sarà accessibile alla community a partire dai prossimi mesi. La prima novità importante sarà disponibile dal mese di aprile, dove sarà possibile affrontare la versione master rank di Kulve Taroth, mostro già affrontato nell’alto grado con l’assedio a lui dedicato. Questa volta il gameplay sarà differente dalla versione precedente, in quanto non sarà più presente come un assedio per 16 giocatori, bensì come missione bloccata a 4 giocatori, all’interno della quale la prima delle 4 fasi sarà assente. Partendo infatti dalla seconda, questa voltà sarà possibile uccidere il mostro, cosa precedente assente e limitata alla rottura delle corna, con le quali si potevano ottenere alcune reliquie. Kulve Taroth MR permetterà di potenziare le armi Kjaar, ossia le reliquie ottenute dagli assedi HR, grazie all’utilizzo di materiali ottenibili in missione. Qualora doveste avere armi di Kulve alto grado si consiglia di non venderle. Dopo aver annunciato anche l’introduzione, sempre nel mese di aprile, di Namielle nella sua versione arcitemprata, gli sviluppatori hanno concluso la conferenza con uno spoiler inerente al quarto free title update, nel quale vedremo l’introduzione dell’Alatreon, potente drago capace di cambiare forma e l’elemento dei propri attacchi. Nuove informazioni saranno disponibili con il prossimo diario degli sviluppatori, attualmente manchevole di una data d’uscita. Per maggiori informazioni sulle novità minori annunciate nel video odierno, si consiglia la visione di quest’ultimo.

Articolo precedenteDragon Ball Z Kakarot introduce la macchina del tempo
Prossimo articoloArriva la conferma ufficiale del primo DLC di Dragon Ball Z Kakarot

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!