Andrzej Sapkowski, autore della serie di romanzi The Witcher, e CD Projekt Red, sviluppatore della serie di videogiochi The Witcherhanno firmato un nuovo accordo di licenza. L’annuncio arriva più di un anno dopo che Sapkowski ha richiesto pubblicamente oltre 16 milioni di dollari in royalties. I termini dell’accordo non sono stati resi noti.

La storia inizia con un’intervista concessa nel 2017 in cui il solitario Sapkowski ha detto che quando CD Projekt gli parlò dei propri piani sul videogioco di The Witcher, che è stato rilasciato nel 2008, rifiutò la loro proposta originale, modificando di conseguenza l’accordo.

“Sono stato abbastanza stupido da vendere loro i diritti [di tutti i miei romanzi]”, ha detto a Eurogamer. “Mi hanno offerto una percentuale dei loro profitti. Ho detto: “No, non voglio una percentuale – dammi tutti i miei soldi in questo momento! L’intero importo”. È stato stupido. Sono stato abbastanza stupido da lasciare tutto nelle loro mani perché non credevo nel loro successo. Ma chi avrebbe mai potuto prevedere il loro successo? Era impensabile per me”

Poco più di un anno dopo, tuttavia, Sapkowski ci ripensò. In una lettera spedita a CD Projekt, resa pubblica nell’ottobre 2018, ha affermato che in base alla legge polacca era stato indebitamente pagato per il suo lavoro. La sua richiesta di risarcimento per il solo The Witcher 3: Wild Hunt ammontava a oltre $ 16,11 milioni di royalties. All’epoca CD Projekt scrisse in una dichiarazione ufficiale ai suoi investitori che le sue richieste erano “infondate”.

“La Società aveva acquisito legittimamente e legalmente il copyright sull’opera di Andrzej Sapkowski”, ha affermato CD Projekt, “per quanto necessario per il suo utilizzo nei giochi sviluppati dalla Società. Tutte le passività dovute dalla Società sono state correttamente liquidate.”

Tuttavia, CD Projekt ha lasciato aperte le porte ai negoziati.

“La volontà dell’azienda è quella di mantenere buoni rapporti con autori di opere che hanno ispirato le creazioni di CD Projekt Red”, ha ammesso la stessa dichiarazione. “Di conseguenza, il Consiglio farà di tutto per assicurare una risoluzione amichevole di questa controversia; tuttavia, tale risoluzione deve rispettare le intenzioni precedentemente espresse di entrambe le parti, nonché i contratti esistenti”.

In un breve comunicato stampa emesso oggi, CD Projekt ha affermato di aver trovato un nuovo accordo con Sapkowski “rafforzando ulteriormente il loro rapporto”. Questo nuovo accordo, prosegue la dichiarazione, “soddisfa e chiarisce pienamente le esigenze e le aspettative di entrambe le parti, passate e presenti, e stabilisce un quadro per la futura cooperazione tra le due parti e si applica non solo ai videogiochi, ma anche alle graphic novel, ai giochi da tavolo e ad altri prodotti associati.”

Una dichiarazione per gli investitori dà ulteriori informazioni, ma rileva anche che un accordo di non divulgazione reciproca limita ciò che più può essere condiviso.

L’annuncio di oggi coincide con la premiere della serie The Witcher su Netflix, che si basa sul lavoro di Sapkowski come fondamento della sua narrazione.

Articolo precedenteEpic Games Store offre ben 12 giorni di giochi totalmente gratuiti
Prossimo articoloRemothered: Broken Porcelain, il nuovo trailer ci augura buone feste
Alla costante ricerca di se stesso e del suo ruolo nel mondo, perde la sua verginità videoludica con la gloriosa PS1 e da allora è un amore in costante crescita. In quanto appassionato di cinema apprezza particolarmente i videogames in grado di raccontare storie interessanti e coinvolgenti. Attende con impazienza una cruenta apocalisse zombi per mettere in atto tutto ciò che ha imparato grazie a Resident Evil e The Last of Us.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!