Dopo aver debuttato un paio di mesi fa su PC, l’avvincente horror “made in Italy” Daymare: 1998 è pronto a debuttare su console.

Il titolo, sviluppato dalla giovane software house Invader Studios, come ben saprete ha avuto una storia particolarmente fortunata. Il team italiano infatti spopolò nel web grazie ad un remake non ufficiale di Resident Evil 2. Quando Capcom scoprì il progetto amatoriale, ne blocco immediatamente lo sviluppo cominciando a lavorare ad un proprio progetto di remake, molto simile a quello mostrato dai ragazzi di Invader Studios.

Il colosso nipponico, comunque, apprezzò la passione palesata dal team e invito la software house in Giappone per un tour degli studi Capcom. Inoltre, Invader Studios ha un meritato posto d’onore nei ringraziamenti dei titoli di coda di RE2 Remake.

Daymare: 1998 è il progetto nato dalle ceneri di quel remake amatoriale, non è ben chiaro se Capcom in fase di sviluppo abbia dato qualche dritta alla software house romana, fatto sta che dopo aver debuttato su PC lo scorso 17 settembre.

Come annunciato su Facebook, il titolo approderà su console nel primo trimestre del 2020.

“Notizie eccitanti!

E’ finalmente giunto il momento di parlarvi dell’uscita delle versioni console! Confermiamo il Q1 2020 come finestra di lancio su PS4 e XBOX One!

La prima data definitiva riguarda il Giappone, 02.20.2020!”

Noi abbiamo apprezzato il lavoro di Invader Studio, premiandolo in recensione con un 7,5. Ptete consultare l’articolo nella sua interezza cliccando QUI.

Articolo precedenteIl Black Friday arriva sul Microsoft Store: oltre il 40% di sconto sul meglio della linea Surface e Xbox
Prossimo articoloAge of Empires 2: Definitive Edition – Recensione
Alla costante ricerca di se stesso e del suo ruolo nel mondo, perde la sua verginità videoludica con la gloriosa PS1 e da allora è un amore in costante crescita. In quanto appassionato di cinema apprezza particolarmente i videogames in grado di raccontare storie interessanti e coinvolgenti. Attende con impazienza una cruenta apocalisse zombi per mettere in atto tutto ciò che ha imparato grazie a Resident Evil e The Last of Us.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!