Il nuovo Call of Duty: Modern Warfare potrebbe rappresentare una ventata d’aria fresca per il franchise. Il titolo nasce con l’intento dichiarato di voler riportare la serie agli antichi splendori, il tutto puntando fortemente su un campagna memorabile basata sul realismo bellico e su un comparto multigiocatore classico.

Non si sa ancora molto sulla campagna, mentre per quanto riguarda il competitivo abbiamo recentemente visto all’opera la modalità Gunfinght 2v2. A tal proposito, il multiplayer sembra godere di un buon ritmo, vicino al capitolo originale, non disdegnando una buona dose di dinamismo senza eccedere sotto il profilo della mobilità frenetica.

In attesa del reveal completo del multiplayer fissato per il primo agosto, qualche fan ha comunque voluto esprimere le proprie incertezze sui social. Uno di essi, dubbioso sul level design delle mappe, si è rivolto direttamente allo Studio Narrative Director Taylor Kurosaki scrivendo: “Spero che le mappe multiplayer di Modern Warfare non siano tutte realizzate sulla stessa struttura a tre corsie. In tal caso, sembrerebbero tutte uguali”. La risposta dello sviluppatore è stata particolarmente concisa, ma allo stesso tempo decisamente esplicativa: Non lo saranno.

Le mappe citate dal giocatore in effetti presentavano tre aree o snodi principali, dove si concentra gran parte dell’azione. Infinity Ward, fortunatamente, vuole scongiurare il rischio prevedibilità, lavorando su mappe divertenti e ben strutturate.

Vi ricordiamo che Call of Duty: Modern Warfare verrà lanciato su PlayStation 4, Xbox One e PC il prossimo 25 ottobre.

Articolo precedenteCall of Duty: Modern Warfare, un video mostra la nuova modalità 2v2
Prossimo articoloJump Force, disponibile il trailer di Kane
Alla costante ricerca di se stesso e del suo ruolo nel mondo, perde la sua verginità videoludica con la gloriosa PS1 e da allora è un amore in costante crescita. In quanto appassionato di cinema apprezza particolarmente i videogames in grado di raccontare storie interessanti e coinvolgenti. Attende con impazienza una cruenta apocalisse zombi per mettere in atto tutto ciò che ha imparato grazie a Resident Evil e The Last of Us.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!