Chiunque abbia giocato un qualunque Call of Duty uscito negli ultimi dieci anni, probabilmente avrà familiarità con le classiche sequenze di gioco slow-motion e quick time event. Si irrompe in una stanza, il tempo rallenta e i giocatori devono mirare tre o quattro bersagli in rapida successione prima che il nemico abbia modo di aprire il fuoco. Con Call of Duty: Modern Warfare si lascerà alle spalle questa caratteristica.

“Non c’è nessun rallenty in nessuna parte della campagna”, afferma Jacob Minkoff, design director del single player presso Infinity Ward. “Abbiamo esaminato quel tipo di meccanica all’inizio del processo di sviluppo. Sappiamo che è davvero iconico per la serie, ma per noi è il momento di troncare con il passato, è un tipo di azione fin troppo abusata che non entusiasma più il giocatore” 

Questo non significa che Modern Warfare stia abbandonando le tradizionali battaglie ravvicinate. In realtà, è proprio il contrario.

Durante una speciale proiezione a porte chiuse di una sequenza di gameplay preregistrata, la stampa ha assistito ad un livello iniziale dell’imminente CoD. In quella sequenza, chiamata Piccadilly Circus, una squadra di soldati britannici ha fatto irruzione in un appartamento di quattro piani nel cuore di Londra. L’assalto è condotto in un’oscurità quasi totale e gli ambienti sono stretti e claustrofobici.

Gli sviluppatori hanno spiegato che, tradizionalmente, avrebbero aumentato le dimensioni di quegli ambienti, alzando i soffitti, allargando i corridoi e rendendo le porte stesse più grandi di quanto sarebbero state nella realtà… Il tutto per gestire con più semplicità i movimenti della limitata IA nemica. Questa volta, Infinity Ward ha puntato sul proporre delle proporzioni realistiche delle ambientazioni. I nemici adesso sono più statici ma anche imprevedibili, usando mobili e persino i propri compagni per coprirsi.

Gli spazi di gioco risultano adesso affollati e si avverte una netta tensione causata dall’elevato numero di bocche da fuoco presenti in un’area. Le trombe delle scale riescono a malapena a contenere il quartetto protagonista e la loro attrezzatura. Per questo motivo, muoversi nell’ambiente risulta realistico e suggestivo.

L’impatto sul gameplay è sbalorditivo.

Invece di una selvaggia e frenetica battaglia, la sequenza in quell’appartamento presenta un progresso lento e metodico. Piuttosto che oscillare vorticosamente la loro arma da un bersaglio all’altro, i giocatori dovranno posizionarsi con scrupolo per mettersi in sicurezza. Una volta scoperto un nemico, prontezza di riflessi e precisione saranno essenziali per uscirne vivi.

Un fermo immagine della demo di Piccadilly Circus mostrata all’E3 di quest’anno a Los Angeles.

Per aiutare il giocatore in questo tipo di ambienti, Infinity Ward ha aggiunto quello che definisce un “sistema di montaggio” che consente ai giocatori di armare le loro armi su oggetti come muri e telai delle porte. Una volta nel raggio di una superficie appropriata, ai giocatori basta premere un pulsante per “montare” la propria bocca da fuoco su una determinata superficie. Visivamente, l’effetto è senza soluzione di continuità ma Minkoff dice tale meccanica ha un grande impatto sul rinculo delle armi.

“In una situazione normale, l’arma in dotazione al giocatore ha molto rinculo”, dice Minkoff. “È molto più instabile. Ma quando viene appoggiata su una superficie, diventa molto più stabile. […] Molti giochi permettono già di appoggiare le armi su pareti orizzontali ma noi abbiamo implementato tale sistema anche sulle superfici verticali. “

Un’altra nuova funzionalità di Modern Warfare è l’apertura totalmente manuale delle porte. I giocatori possono aprirledelicatamente per sbirciare dentro, o prenderle a calci per sorprendere i nemici.

Anche la balistica sarà molto più curata che in passato. La demo ha mostrato la possibilità di sparare colpi attraverso i muri per contrastare il fuoco dei nemici barricati. I rappresentanti di Infinity Ward hanno detto che i giocatori dovranno prendere in considerazione il calibro delle loro armi prima di ogni missione, e assicurarsi di portare lo strumento giusto per il lavoro.

Call of Duty : Modern Warfare è in arrivo il 25 ottobre su PlayStation 4, PC Windows tramite Battle.net e Xbox One. Il gioco godrà di multiplayer cross-platform.

Articolo precedenteWRC 8 – Approvato da Piloti Professionisti
Prossimo articoloWarhammer: Chaosbane – Recensione
Alla costante ricerca di se stesso e del suo ruolo nel mondo, perde la sua verginità videoludica con la gloriosa PS1 e da allora è un amore in costante crescita. In quanto appassionato di cinema apprezza particolarmente i videogames in grado di raccontare storie interessanti e coinvolgenti. Attende con impazienza una cruenta apocalisse zombi per mettere in atto tutto ciò che ha imparato grazie a Resident Evil e The Last of Us.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!