Kirby’s Epic Yarn, meglio noto nel nostro paese come Kirby e la Stoffa Dell’Eroe, fu un titolo molto apprezzato per la Nintendo Wii. Rilasciato nel 2011, fu un tentativo di innovare il gameplay del piccolo batuffolo rosa che, tutto sommato, nel corso degli anni non è poi cambiato molto.
Ecco che Nintendo, lanciata ormai da qualche tempo in una campagna di remaster delle sue proprietà intellettuali, ha puntato il mirino su questo titolo, scegliendo come piattaforma il vetusto, ma sempre valido, 3DS. Continuate a leggere per conoscere le nostre impressioni su questo promettente remake…

Benvenuti a Toppalandia

La storia sembra uscire direttamente da un libro per bambini. Viene interamente raccontata tramite alcune immagini semi-statiche commentate da un narratore, che accompagna le avventure di Kirby durante tutto lo svolgimento della trama. L’incipit è banale: Kirby si trova a Dream Land e ad un tratto, sopra ad un cespuglio, nota uno strano pomodoro: il suo cibo preferito. Decide di ingoiarlo, ma questi si svela essere in realtà il “metapomo magico” del perfido stregone Malandrana. Affamato, il batuffolo rosa non si ferma ed ingoia il prezioso oggetto, ma, improvvisamente, viene aspirato egli stesso dentro al calzino magico che il malvagio mago tiene al collo. Viene così catapultato a Toppalandia – un mondo alternativo fatto completamente di fili, scoprendo che anche il suo corpo è mutato. Non avendo più la pancia, il potere del risucchio di Kirby diventa inutile, perché l’aria aspirata gli passa attraverso. Ma il suo nuovo corpo unito ai poteri del metapomo ingerito gli permetteranno di acquisire nuove straordinarie facoltà: tramutarsi in mezzi di trasporto, colpire i nemici con una frusta e così via.
Grazie a questi poteri il nostro rotondo eroe dovrà quindi salvare Toppalandia, affrontando una serie di livelli per ricucire letteralmente il mondo e sconfiggere il crudele Malandrana!

Kirbys-Extra-Epic-Yarn-treno
Una delle trasformazioni di Kirby: il treno. Curiosamente non è stato sfruttato il touch-screen per questa versione…

Gameplay

Kirby e la Nuova Stoffa dell’Eroe è fondamentalmente un platform 2D. I disegni sono essenziali, i toni leggeri, la voce del narratore pacata e rassicurante e le musiche melodiose: tutto in questo titolo è stato accuratamente selezionato per ricreare un’ambientazione favolesca e dobbiamo dire che l’intento è davvero riuscito. Nonostante il protagonista sia Kirby, non si gioca come i classici titoli della sua saga: il suo potere primario (e cioè l’assorbimento dei nemici) è qui assente, ma le innovazioni introdotte non ne fanno sentire la mancanza rispetto per esempio a Kirby Star Allies. Il gioco è composto da una serie di mondi che contengono una sequenza di livelli. Completando un mondo, attraverso la battaglia con l’immancabile boss, Kirby potrà ricucire una parte della trama di Toppalandia, fino ad arrivare allo scontro finale con Malandrana.
Durante tutta l’avventura è possibile raccogliere dei piccoli cristalli colorati che il nostro eroe può accumulare. Quando si viene colpiti da un nemico, o si cade in un dirupo, parte del raccolto viene perso e sparso per lo schermo. A fine livello, sulla base del numero di preziosi ancora in possesso, verrà fornita una medaglia tra le tre classiche: bronzo, argento ed oro. In modalità standard inoltre la perdita dei preziosi è anche l’unica penalità che si subisce venendo colpiti dai nemici: la morte non è contemplata.
Nascosti in ogni livello ci sono anche tre oggetti da trovare: alcuni di arredo, più le varie colonne sonore; tutti questi elementi potranno essere utilizzati per addobbare la casa che Kirby riceve dal principe di Toppalandia poco dopo l’inizio. La ricerca degli oggetti obbliga spesso a dover rigiocare i livelli ed aumenta notevolmente la longevità.

Kirbys-Extra-Epic-Yarn-spada
Il cappello che fornisce il potere della spada ricorda molto da vicino i Kirby Tradizionali.

Niente Nuove Buone Nuove

Ogni livello può essere affrontato sia in modalità normale che in modalità demoniaca. Quest’ultima è una novità rispetto alla versione Wii: la differenza è che a Kirby viene fornita una vitalità limitata (finita la quale si muore) ed inoltre durante le esplorazioni di quando in quando comparirà un piccolo demone svolazzante che cercherà di “accoppare” il giocatore. Uccidendolo si ottengono cristalli aggiuntivi e completando il livello in questo modo si otterrà un bonus accessorio per sbloccare nuovi elementi di addobbo inediti.
Sono stati aggiunti anche sei cappelli magici, che forniscono svariati poteri e in qualche modo riavvicinano il gameplay ai classici Kirby: qualora il batuffolo venisse ferito il cappello sarà perso ed inizierà a rimbalzare per lo schermo per qualche secondo prima di essere perduto definitivamente.
Infine troviamo due nuovi mini-game: “Fila DeDeDe, Fila” e “Metaknight Tritatutto”, che propongono livelli arcade di difficoltà crescente dove sfoggiare il proprio estro. Niente di esaltante, ma forniscono un tocco “casual” al gioco.
I cambiamenti sfortunatamente non sono tutti a favore di questa edizione: è purtroppo sparita la modalità coop locale, evidentemente non realizzabile con la piccola console Nintendo. Peccato.

Kirbys-Extra-Epic-Yarn-cappello-speciale
Uno dei cappelli speciali, novità di questa versione.

Comparto tecnico.

Il mondo filoso nel 2011 fu un’idea davvero originale e oggi, come allora, risulta ancora intrigante. I maghi di HAL Laboratory hanno disegnato il mondo di stoffa con tratti semplici, ma particolareggiati e mai confusi che si sposano benissimo con il piccolo schermo del 3DS offrendo una qualità praticamente identica all’originale.
Il comparto audio merita un plauso: durante le avventure si sarà sempre accompagnati da una serie di stupendi pezzi musicali con melodie molto distintive. Spesso si tratta di pezzi per pianoforte che nella loro semplicità sanno però trasmettere emozioni ed arricchire l’esperienza di gioco. Gli effetti sonori sono altresì eccellenti, anche se un po’ poco vari, mentre il doppiaggio, completamente in italiano, è di ottima fattura.
Parlando di problemi invece abbiamo notato alcuni lievi cali di FPS in momenti particolarmente concitati, ma si tratta di pochi casi sporadici appena percettibili. In una occasione abbiamo pure subito un crash che ha obbligato a spegnere la console – una casualità in oltre 10 ore di gioco. Utilizzando il joypad analogico il movimento risulta impreciso rischiando di attivare spesso poteri non desiderati – il gioco fu concepito per il pad digitale quindi forse alla fine è saggio utilizzarlo. Infine facciamo presente che l’effetto 3D è completamente assente.

Kirbys-Extra-Epic-Yarn-fila-king-dedede
Il mini-gioco dedicato a King DeDeDe, dove bisogna correre all’impazzata raccogliendo cristalli.

Concludendo…

Kirby e la Nuova Stoffa dell’Eroe è un titolo di tutto rispetto, che merita di essere giocato. La storia, i personaggi e tutta la produzione lo collocano molto vicino ad un gioco per soli bambini, platea verso la quale è sicuramente più desiderabile, ma, anche grazie alle nuove modalità introdotte, può comunque offrire del sano divertimento ad un pubblico più maturo.
La storia principale è completabile in circa 8-10 ore di gioco, ma per raggiungere il 100% ne saranno necessarie decisamente di più – la raccolta ed utilizzo di mobili e suppellettili alla fine riescono a motivare il gioco a sufficienza. Infine una considerazione doverosa: arricchisce assai poco l’esperienza originale, quindi potrebbe essere meno appetibile per chi avesse già avuto modo di apprezzarlo nella versione Wii.

CI PIACE
  • Grafica insolita ed originale.
  • Colonna sonora incantevole ricca di motivi memorabili.
  • Remaster perfetto, identico alla versione Wii …
NON CI PIACE
  • … forse anche troppo! Chi lo conosce troverà pochi stimoli per rigiocarlo.
  • Nella conversione è andato perso il coop locale.
Conclusioni

Kirby e la Nuova Stoffa dell’Eroe è un gioco divertente e vario, esattamente come lo era la versione originale. Nella sua incarnazione su 3DS ha perso il coop locale, ma ha ottenuto un po’ di longevità in più grazie alla nuova modalità che potrebbe offrire una sfida aggiuntiva per i più smaliziati. Anche se il tema è molto orientato ad un pubblico giovanile, lo consigliamo comunque a tutti perché si tratta di un platform di qualità eccelsa sotto tutti gli aspetti con una sola limitazione: se lo avete già giocato su Wii non aspettatevi grandi novità.

8Cyberludus.com
Articolo precedenteOxenfree GRATIS su Epic Games Store fino al 4 aprile
Prossimo articoloStarfield potrebbe essere mostrato fra qualche giorno
Gabriele Priarone
Gabriele o “Gabe” per gli amici, è un informatico di professione ed inguaribile videogiocatore. Cresciuto a colpi di Commodore 64 ed Amiga è papà di due bellissimi bimbi che ormai gli rubano quasi tutto il tempo. La sua passione sono l’informatica, il cinema, la musica ed un giorno spera di finire e vedere pubblicato il suo primo videogame … quando trova il tempo!

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!