Lupo che abbaia…

Torniamo a parlare della serie di Telltale dedicata a Fables, cult comic della Vertigo (DC), giunta ormai al quarto capitolo e, quindi, ad un passo dal finale. Dopo un primo episodio al cardiopalma, un secondo sottotono e un terzo esplosivo, a In Sheep’s Clothing spetta la responsabilità di aprire le porte al tanto atteso finale, quando tutti i misteri di Fabletown saranno finalmente risolti. L’episodio si apre col botto, con il nostro irsuto Bigby che, reduce dallo scontro con l’amabile Bloody Mary, si ritrova a rimettere insieme le sue malmesse membra con l’ausilio del dottor Swyneheart, la logorroica supervisione del porcino Colin e l’assistenza di una preoccupatissima Bianca Neve. Una intro tutta sangue, dolore e suggestioni, forse la più significativa ed emotivamente ricca tra tutte quelle giocate finora. Da una parte il buon Bigby si ritrova, suo malgrado, a testare i limiti della propria forza, sconfitto nel corpo e nello spirito, dall’altra la relazione tra lo sceriffo e l’amata Snow fa finalmente quell’agognato, sebbene solo accennato, passo avanti verso l’amore che li legherà poi nel fumetto, a cui la serie Telltale fa da prequel.

…non morde

Da qui in poi la narrazione di Telltale rallenta fino a fermarsi, per riflettere. E’ un episodio di passaggio questo In Sheep’s Clothing, un momento per ripercorrere la storia finora scritta e approfondire i rapporti con i personaggi che l’hanno popolata. Capiremo se il nostro Big Bad Wolf sarà rimasto il lupo solitario di sempre o avrà imparato il valore dell’amicizia, se e come le sue azioni passate abbiano influenzato le vite degli abitanti di Fabletown. L’episodio introduce un paio di personaggi inediti, Jersey Devil e Johan the Butcher, ma il tempo stringe e le loro figure sono appena abbozzate in un quadro narrativo prossimo alla chiusura, un utile espediente per percorrere l’ultimo metro verso l’oscura figura del Crooked Man. Purtroppo, come anticipato, siamo ben lontani dalla tensione narrativa costruita nei precedenti episodi, con un’oretta (a prendersela comoda) di gioco e pochissime scelte degne di nota. Particolarmente tediosa è la fase nell’appartamento di Beauty e Beast, personaggi tutto sommato interessanti che, nel giro di pochi minuti, sono ridotti a macchiette bidimensionali, due snob incapaci di accettare un presente di povertà, perché troppo legati agli agi di un tempo ormai passato. Ben poco di quello che faremo in questa quarta iterazione avrà un eco nelle future vicende, ormai i giochi sono fatti e non rimane altro che spazzare il palco prima di aprire il sipario. Proprio su queste note emerge il più grande difetto di questo quarto episodio. La generale piattezza della narrazione fallisce infatti nel creare il giusto senso di attesa che dovrebbe condurre al finale. Non sentiamo l’hype, insomma, e questo è un vero peccato. Viene da pensare che i ragazzi di Telltale fossero di nuovo troppo impegnati nella seconda stagione di The Walking Dead per dedicare a The Wolf Among Us la giusta cura. Come detto, un vero peccato.

Conclusioni

Un capitolo di passaggio che soffre di un certo torpore narrativo e fallisce nel creare il giusto mood per il season finale. Dopo il terzo episodio, sinceramente, ci aspettavamo di più da questa serie che, sebbene brillante, soffre sicuramente nel confronto con l’ammiraglia di Telltale.

CI PIACE

– Ottima grafica in cell-shading \n- Storia avvincente con un atmosfera degna del miglior giallo. \n- Animazioni e movenze facciali ben curate.

NON CI PIACE

– Poco interessante rispetto al precedente episodio\n- Decisamente breve\n- Non riesce a creare la giusta aspettativa per il finale

Conclusioni

Un episodio sottotono che speriamo sia solo la blanda premessa ad un finale da infarto secco

6.5Cyberludus.com
Articolo precedenteNintendo Showcase – Hands on – Monster Hunter 4 Ultimate, Sonic Boom, Pokèmon Art Academy
Prossimo articoloThe Wolf Among Us – Episode 5: Cry Wolf – Recensione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.