Top&Flop – Marzo

Top

South Park: Il bastone della verità

Successo annunciato da tempo, ma si sa, i tie-in sono sempre rischiosi. Obisidian e Ubisoft non hanno fallito: South Park: Il bastone della verità ha sfondato anche le aspettative! Il Metascore è di 85 per tutte le piattaforme, lo user-score è ancora più alto ed il gioco è al primo posto nelle vendite mensili. Evidentemente la censura in Europa delle versioni console non ha scoraggiato critica e utenza. Unico appunto: per molti è poco longevo.

Titanfall

Al secondo posto della nostra Top&Flop troviamo Titanfall, lo sparatutto multiplayer di casa Electronic Arts che ha fatto tanto parlare di sé in questi mesi. Nella nostra classifica è in seconda posizione solo perché, dopo la beta, le votazioni sembravano ormai scontate. Infatti, Titanfall ha preso 90/100 nella nostra recensione e la media internazionale viaggia nella stessa direzione: insomma, EA ci ha preso ancora.

Il professor Layton vs Phoenix Wright: Ace Attorney

Altro Professor Layton, altro successo. Questo nuovo capitolo della saga ha preso 90/100 su Cyberludus, ma la media internazionale registra circa 20 punti in meno.

The Walking Dead Season 2 – Ep2: A house divided

Dopo la battuta d’arresto provocata dal primo episodio, la serie interattiva by TellTale torna a splendere: A house divided, secondo episodio della seconda stagione The Walking Dead, recupera la media con la valutazione di 83/100. Il parere dei colleghi internazionali è lo stesso, mentre secondo gli utenti siamo vicini al 9. Insomma, la strada è tornata in discesa.

Flop

Castlevania: Lords of Shadow 2

Con questo secondo capitolo, l’hack’n’slash targato KONAMI registra un importante passo indietro. La media valutazioni perde oltre 10 punti, attestandosi attorno al 70 (quella più alta) ma gli utenti promuovono il titolo con una valutazione superiore all’80. Cyberludus, invece, si ferma a metà strada. A meno che gli sviluppatori non riescano a trovare pretesti convincenti, difficilmente KONAMI accetterà di arrivare alla trilogia.

Assassin’s Creed IV: Black Flag – Freedom Cry

Già bocciato in formato digitale, ora anche in versione standalone per console nextgen. Freedom Cry non è un DLC convincente al cento per cento; non lo è per Cyberludus e non lo è per la critica internazionale, che lo hanno valutato mediamente con 70. Il motivo principale di questo piccolo flop è la pochezza dei contenuti, soprattutto in virtù delle caratteristiche di Black Flag, che hanno dato nuova linfa alla serie.

Yoshi’s New Island

La nostra recensione è esaustiva: Nintendo non riesce ad evolvere le proprie creature. Yoshi’s New Island ne è il perfetto esempio, un terzo capitolo che di nuovo ha ben poco, se non il nome e qualche modifica qua e là, non sufficienti a strappare più di un 65, sia per il nostro Alessandro Perlini, sia per i colleghi internazionali.

Articolo precedenteCM Storm Reaper – Recensione
Prossimo articoloGiochi in uscita – Aprile
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.