L’era degli SSD

Negli ultimi anni l’introduzione degli SSD (le unità – e non dischi – allo stato solido) ha letteralmente cambiato la velocità con cui utilizziamo il nostro sistema operativo e – soprattutto – con cui accediamo ai dati. Con gli SSD è, di fatto, cambiato anche il mondo del gaming grazie alle possibilità di entrare in partita con tempi di caricamento decisamente minori rispetto che su dischi meccanici. Ne sono un esempio titoli “pesanti” come Fallout 4 o The Witcher 3 che, se installati su di un SSD, riescono a garantire caricamenti più che accettabili. Con una Samsung sempre più intenzionata ad ottenere il monopolio completo su questa tipologia di storage, altri brand come Crucial, SanDisk e Kingston si sono gettati nella mischia, proponendo valide alternative agli SSD del celebre brand sudcoreano. Sebbene le prestazioni (e anche i prezzi) degli SSD sopracitati si mantengono sempre su uno stesso livello, la “minaccia” da oltreoceano è arrivata sotto forma di altri brand minori che, dalla loro, vantano sicuramente un prezzo più competitivo. Grazie a Gearbest, abbiamo potuto mettere le mani sul KingDian S400, nella sua versione da 120 GB, che abbiamo immediatamente montato – e testato – su un PC da gaming di fascia media rallentato, ahinoi, da un vecchio hard disk meccanico con troppi anni sulle spalle.

Il risultato? Scopriamolo insieme nella recensione…

Confezione e dimensioni

La confezione del KingDian S400 si presenta come una classica scatola di cartone – simile a quelle proposte per gli SSD a marchio Samgung – racchiusa nel classico blister di plastica per proteggerla da eventuali urti durante il trasporto.

Il disco si presenta con una misura di 100 × 70 mm e uno spessore totale di 7 mm; l’involucro in alluminio – ben rifinito e di ottima qualità – e il peso esiguo, rendono l’estetica di questo KingDian molto simile a quella degli SSD Samsung. Nella parte posteriore del KingDian S400 troviamo il classico connettore SATA e un attacco per l’alimentazione. Integrato nella scheda, invece, troviamo un controller Silicon Motion SM2258H, ed un chip RAM Nanya da 128 MB. La memoria di archiviazione, invece, si presenta con un modulo MLC, più duraturo del classico TLC.

Benchmark

Andiamo invece a trattare quella che è la sostanza – e di fatto il fattore più interessante – dell’SSD KingDian S400: le prestazioni. Abbiamo effettuato diversi benchmark e test sull’SSD fornitoci, ed siamo rimasti piacevolmente sorpresi dai risultati.

Qui elencati, i benchmark effettuati con i due software CrystalDiskMark e CrystalDiskInfo.

Le prestazioni del disco, sebbene leggermente inferiori a quelle di brand più blasonati, risultano davvero ottime, considerato anche il prezzo con cui questi dischi vengono commercializzati. Abbiamo provato ad installare Windows 10 sul disco in questione e i tempi di boot si aggirano sempre intorno ai 10 secondi, dandoci la possibilità di metterci all’opera in pochi istanti. L’acquisto dell’SSD può anche risultare una scelta saggia nel caso si voglia “rivitalizzare” un vecchio notebook, data la tendenza dei dischi meccanici a diminuire di prestazione nel corso degli anni: in questo caso, però, il nostro consiglio è di buttarsi su una versione più capiente dato che lo spazio disponibile nella versione da 120 GB potrebbe risultare troppo esigua senza un disco dati secondario.

Dopo aver messo alla prova il KingDian S400 con i due software, abbiamo deciso di gettarci nell’ambito gaming. Prendendo ad esempio Fallout 4, titolo celebre per i suoi tempi di caricamento non proprio brevi, abbiamo confrontato le tempistiche con il nostro vecchio hard disk meccanico. Caricando un salvataggio dal menu iniziale, per entrare in partita con il KingDian S400 abbiamo impiegato circa 8 secondi contro i circa 30 dell’hard disk: bella differenza, no?

Hard disk esterno? Perchè no!

Grazie a Gearbest siamo riusciti a mettere le mani su un accessorio tanto semplice quanto interessante: il Maiwo K104. Il prodotto altro non è che un adattatore usb per Hard Disk/SSD da 2.5. Grazie a questo “involucro” sarà possibile riutilizzare vecchi dischi di notebook – o lo stesso KingDian S400 – come dischi esterni, semplicemente collegandoli ad un computer tramite presa USB.

Il prodotto, seppur costituito da un materiale plasticoso non troppo solido, risulta comunque utile al suo scopo, dandoci modo di attaccare vecchi dischi al computer in pochi istanti.

Concludendo…

Siamo rimasti piacevolmente colpiti dal KingDian S400. L’SSD fornitoci da Gearbest risulta un prodotto di indubbia qualità a partire dall’ergonomia e la qualità dei materiali che lo rendono molto simile alla concorrenza targata Samsung. La versione da noi testata – da 120 GB – è riuscita a donare nuova vita ad un PC da gaming rallentato da un vecchio hard disk meccanico. I tempi di boot incredibilmente minori e le prestazioni in gioco – su titoli come Fallout 4 – migliori sono solo alcuni dei motivi che ci spingono a consigliarvi questo prodotto, che avrete modo di acquistare a questa pagina ad un prezzo piuttosto competitivo.

In breve
Condividi
Articolo precedenteBenvenuto 2018: le esclusive più attese per Xbox One – Speciale
Prossimo articoloFable 4 sarebbe in sviluppo presso gli autori della serie Forza Horizon
Nerd purosangue classe 1992, si avvicina al mondo dei videogiochi grazie al SEGA Master System di sua madre. Destreggiandosi tra Alex Kidd e Sonic the Hedgehog, comincia a farsi una importante cultura videoludica a base di platform e beat ‘em up. Fedele seguace della “master race”, consuma giochi di ruolo dalla mattina alla sera, anche se la sua saga preferita rimane Grand Theft Auto degli inarrivabili Rockstar Games, che fin dal primo capitolo lo ha aiutato a diventare la brutta persona che imparerete a conoscere.