Incentivando in maniera tardiva la proposta globale dello “Stay at home”, divenuta necessaria in seguito all’emergenza pandemica causata dal noto virus COVID-19, Sony Interactive Entertainment propone una personale rivisitazione dell’iniziativa. Rinominandola “Play at home”, la compagnia nipponica metterà a disposizione dell’utenza dal 16 aprile al 5 maggio “Uncharted: The Nathan Drake Collection” e “Journey”. Come ringraziamento all’intera community per il ruolo ricoperto nell’attuale situazione di emergenza, il grande colosso dell’industria videoludica ha ritenuto opportuno fornire alcuni giochi gratuiti ai propri clienti, senza che questi abbiano necessariamente un abbonamento al proprio servizio digitale Playstation Plus. Seppure la finestra temporale per l’acquisizione dei giochi in questione sia temporanea, il riscatto dei titoli farà in modo che rimangano definitivamente nella propria libreria.

Uncharted: The Nathan Drake Collection

Proprietà intellettuale prodotta dalla nota azienda videoludica Naughty Dog, celebre per grandi produzioni come The Last of US (oltre che la già citata serie Uncharted). Questa riproposizione dell’opera su attuale generazione presenta tre dei quattro titoli principali della serie, consentendo di rivivere una forma rimasterizzata delle avventure di Nathan Drake. Qualora non aveste giocato finora nessuno dei titoli di Uncharted, tale offerta può essere un’ottima occasione per recuperare alcune delle opere più importanti del panorama Playstation, potendo inoltre accedere al capitolo conclusivo sfruttando l’attuale promozione disponibile per i possessori di Playstation Plus, il quale propone per l’intera mensilità di aprile “Uncharted 4: Fine di un ladro”.

Journey

Produzione attualmente distribuita unicamente da Sony Interactive Entertainment, questa rimane una tra le più note delle opere minori del catalogo Playstation. “Vivi il peso di ogni passo guidando il tuo nomade senza nome in una ricerca emozionante per terre desolate e selvagge, al fine di raggiungere la vetta di una montagna proibita all’orizzonte. Alle prese con venti fortissimi e con un caldo torrido, ricorri a un’antica magia per solcare i cieli e scoprire un mondo misterioso, da solo o insieme a uno sconosciuto incontrato strada facendo”.

Campagna a sostegno del videogioco

L’annuncio ufficiale di Sony non termina qui: oltre alla già citata offerta per gli utenti Playstation, la compagnia nipponica comunica ufficialmente l’avvio di una raccolta fondi, con uno stanziamento di denaro pari a 10 milioni di dollari, per tutti gli sviluppatori indipendenti, così da consentire loro un supporto economico durante l’emergenza pandemica. Maggiori informazioni sul fondo verranno comunicate in futuro dalla compagnia.

Presentazione dell’iniziativa Play at Home

Articolo precedenteMonster Hunter World aggiornamento 13.5, Capcom annuncia la data
Prossimo articoloSony ed i probabili limiti di produzione
Nato successivamente all'uscita di Playstation 2 e poco prima dell'approdo di Microsoft nel settore del gaming con la sua primissima Xbox, il suo amore per i videogiochi sboccia con i Pokémon, nella quale vi approda con l'indimenticabile Game Boy Advance SP. Ancora alla ricerca di un genere videoludico ideale, l'interesse per i vecchi classici del cinema gli ha permesso di comprendere l'ineccepibile importanza della narrazione nel videogioco, seppur non gli dispiaccia affatto destreggiarsi con prodotti antitetici dal calibro di Animal Crossing e Monster Hunter, o in alternativa recuperare perle del retrogaming a lui non appartenenti.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!