FIFA 20 è disponibile da qualche giorno sugli scaffali di tutti i negozi. Come sempre, lo sportivo di EA Sports si presenta con la solita massiccia componente online, rappresentata – principalmente – dalla modalità Ultimate Team.

Ma…che cos’è Ultimate Team?

Ultimate Team (o FUT per i veterani) è una modalità di gioco – quasi interamente multiplayer – che permette ai giocatori di creare una rosa di calciatori utilizzando carte digitali. Le carte di FUT potranno essere acquisite tramite scambi, aste o più semplicemente grazie alle bustine virtuali presenti nello store del gioco. Creare una rosa competitiva in FUT non è così semplice come può sembrare dato che assemblare un team di talenti puri senza criterio non è mai la mossa migliore – spesso andranno calcolati moltissimi fattori per comporre la rosa, tra cui il fattore di intesa.

Questa guida si rivolge principalmente a chi, fresco di acquisto del nuovissimo sportivo targato EA Sports, intende gettarsi a capofitto nell’Ultimate Team. Quindi seguiteci nei prossimi paragrafi, dove tratteremo in modo più o meno approfondito le feature proposte nella versione di quest’anno.

Scegliamo i primi giocatori, il logo e le divise

Il nostri primi passo in FUT prevedono la creazione di una rosa principale. All’inizio ci verrà chiesto di scegliere un pacchetto iniziale, che ci fornirà i primi giocatori per la squadra. La nazionalità di riferimento scelta all’inizio non è assolutamente importante all’inizio, quindi potremo scegliere quello che vogliamo, in base alle nostre preferenze. A questo punto ci verrà chiesto di scegliere le magliette e il logo della squadra. Infine, potremo prendere in prestito uno dei pochi migliori giocatori disponibili in FIFA 20, in grado di rafforzare la nostra squadra per un numero limitato di partite.

Obiettivi di partenza…

Gli obiettivi base e giornalieri ci consentiranno, nelle prime ore di FUT 20, di acquisire crediti e pacchetti extra, in grado di rinforzare la nostra rosa iniziale.

Da principianti, ci verrà chiesto di completare alcune semplici attività introduttive, per le quali verremo ricompensati lautamente, in modo da vantare un significativo “boost” per le nostre prime scorribande in FUT. Gli obiettivi introduttivi proposti variano, ad esempio, dalla creazione di una buona intesa tra i giocatori della nostra rosa, il posizionamento di un giocatore nel giusto ruolo o la modifica del nome del club.

…e obiettivi giornalieri

Dopo aver completato gli obiettivi introduttivi, potremo iniziare con lo svolgere gli obiettivi giornalieri. È interessante notare che alcune attività quotidiane possono essere eseguite insieme ad attività introduttive, il che consente di risparmiare molto tempo o – addirittura – crediti di gioco. Per ogni compito completato, il giocatore viene premiato con determinati premi, come monete aggiuntive, punti esperienza, ecc.

Sfide creazione rosa!

Le Sfide creazione rosa iniziali ci consentiranno di guadagnare preziosi crediti extra.

Durante il completamento delle attività introduttive, ci verrà chiesto di completare almeno una Sfida creazione rosa. Vale la pena spendere un po’ più di tempo in questa modalità e provare a completare tutti i task del primo gruppo, visto che i premi riguardano soprattutto giocatori aggiuntivi: se non vi è possibilità di completarli all’inizio, potremo sempre tornare in seguito.

Buttiamoci nella modalità Squad Battle

Almeno all’inizio, le Squad Battles rappresentano una buona occasione per iniziare a guadagnare crediti.

Passando al prossimo gruppo di attività iniziali, ci verrà richiesto di giocare una partita Squad Battle. In questa modalità – che può essere a tutti gli effetti considerata l’unica game mode a giocatore singolo di FUT – ci scontreremo con uno dei team creati dalla community di FIFA 20, controllato però dall’IA di gioco. Nel caso non avessimo una squadra forte – semplicemente perchè abbiamo appena iniziato la nostra avventura in FUT 20 – l’ideale è scegliere il livello di difficoltà più basso possibile, che ci permetterà di vincere l’incontro in maniera agevole. Dopo aver vinto la partita, riceveremo una ricompensa corrispondente per aver completato l’attività iniziale e un certo numero di valuta di gioco. Vale la pena spendere un po’ di tempo in questa modalità e provare a vincere almeno un grado d’oro che, in pochi giorni, ci permetterà di ottenere 10.000 monete aggiuntive e alcuni pacchetti di giocatori, in grado di rafforzare la nostra squadra.

Sfidiamo il Team of the Week (TOTW)

Il Team of the Week (TOTW) se affrontato potrà farci guadagnare un bel gruzzoletto.

Il Team of the Week è un team speciale a cadenza settimanale (ma dai?) costituito dai giocatori che, nei rispettivi campionati, hanno saputo mettersi in mostra più degli altri. I giocatori che fanno parte di una squadra del genere sono ben preparati tecnicamente, sono veloci e hanno statistiche elevate. Vincere contro una squadra del genere, specialmente all’inizio del gioco, non è così semplice, quindi prima dell’inizio della partita, è consigliabile selezionare il livello di difficoltà più basso. Dopo aver vinto la partita, riceveremo monete di gioco aggiuntive, che saranno utili per rafforzare la rosa iniziale.

Rinforziamo la squadra: andiamo al mercato

A questo punto, dovremmo avere a disposizione una bella manciata di crediti di gioco che potremo utilizzare per creare una squadra FUT composta da giocatori d’oro, con i quali poter affrontare, in totale sicurezza, ogni modalità di gioco proposta da Ultimate Team. Creando una nuova squadra, è buona norma controllare tutti i giocatori in nostro possesso e – se possibile – utilizzarli per comporre la rosa iniziale (non si butta via niente, questa è la politica). A questo pro, cerchiamo nel nostro inventario i giocatori d’oro, e diamo un’occhiata alle loro statistiche nella schermata dei dettagli. È possibile anche controllare qual è il loro valore nel mercato dei trasferimenti e decidere se venderli e acquistarne altri che saranno più adatti alla tua squadra. Creando il nostro undici di partenza, bisogna prestare attenzione al raggiungimento del punteggio più alto d’intesa.

Una volta guadagnati abbastanza crediti, è tempo di rinforzare la rosa nel Mercato Trasferimenti!

Per migliorare il tuo punteggio di chimica, devi aggiungere giocatori della stessa nazionalità o dello stesso club. Ricorda anche che i giocatori devono prendere le loro posizioni assegnate – non è consigliabile far giocare Cristiano Ronaldo come centrale di difesa. Nell’immagine qui sotto è possibile osservare un team interamente basato sul campionato nostrano. In questo caso, tutti i giocatori sono stati inseriti nel loro ruolo naturale e la vicinanza con compagni di squadra e/o giocanti nel loro stesso campionato, non fa altro che aumentare in maniera significativa l’intesa massima della squadra.

Dopo aver guadagnato qualche credito, abbiamo assemblato una discreta rosa iniziale, costituita esclusivamente da giocatori di Serie A.

Buttandoci nel mercato trasferimenti di FUT 20, ricordiamoci sempre di:

  • Sui giocatori più costosi non cadere nella tentazione di schiacciare su “Compra subito” ma prova a risparmiare qualche credito facendo qualche offerta all’asta. Costruirsi una squadra competitiva potrebbe sembrare più lungo e tedioso, ma alla lunga, i crediti risparmiati, si dimostreranno molto utili.
  • Comprare esclusivamente giocatori d’oro
  • Prestate attenzione ai contratti dei giocatori acquistati. Cercate sempre giocatori che abbiano ancora partite a disposizione, così da non dover sprecare carte contratto dopo solo una partita.
  • Se non avete soldi per comprarvi i giocatori migliori, tornate a “farmare” crediti nella modalità Squad Battle, contro gli avversari controllati dal computer. Più livelli guadagnerete nella suddetta modalità, maggiori saranno i premi che vi arriveranno a fine stagione.

È tempo di Division Rivals

Per controllare se un giocatore fa o no al caso nostro, sarà opportuno dare un’occhiata alle sue statistiche nell’apposito menu.

Una volta creato il nostro primo team d’oro al completo, saremo pronti per una vera sfida, e iniziare a competere contro avversari reali nella modalità online Division Rivals. Una volta iniziata, avremo a che fare con cinque partite di qualificazione che decideranno il nostro rank. Dopodichè potremo iniziare la nostra scalata per ottenere rank più alti e bonus sempre più corposi. Per i giocatori più “navigati”, la modalità Division Rivals rappresenta la miglior occasione per rinforzare la propria squadra di FUT 20.

Ma non è finita…

EA Sports, da qualche edizione a questa parte, mette a disposizione dei giocatori – possessori di dispositivi iOS e Android – una funzionalissima Companion App (completamente gratuita), utile per portare la nostra rosa Ultimate Team sempre con noi.

La Companion App di FIFA 20, strumento irrinunciabile per qualsiasi allenatore virtuale di FUT!

La FUT 20 Companion App è uno strumento di trading estremamente importante e utile senza la quale risulta difficile ottenere risultati soddisfacenti nel mercato dei trasferimenti, facilitando – notevolmente – l’ottenimento di grandi profitti utili al rapido sviluppo del nostro club. L’app, tra le altre cose, consente di aprire rapidamente pacchetti, controllare le aste e acquistare/vendere carte nel vasto Mercato Trasferimenti.

Articolo precedenteMinecraft Dungeons: online il filmato d’introduzione al gioco
Prossimo articoloLegends of Amberland: The Forgotten Crown – Recensione
Nerd purosangue classe 1992, si avvicina al mondo dei videogiochi grazie al SEGA Master System di sua madre. Destreggiandosi tra Alex Kidd e Sonic the Hedgehog, comincia a farsi una importante cultura videoludica a base di platform e beat ‘em up. Fedele seguace della “master race”, consuma giochi di ruolo dalla mattina alla sera, anche se la sua saga preferita rimane Grand Theft Auto degli inarrivabili Rockstar Games, che fin dal primo capitolo lo ha aiutato a diventare la brutta persona che imparerete a conoscere.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!