Days Gone avrà un open world dinamico, disponibili nuovi dettagli

Days Gone è uno dei titoli più attesi per il prossimo anno dagli utenti di PlayStation 4 ed è una delle esclusive più importanti della lineup Sony. Il contesto post-apocalittico e la possibilità di esplorare liberamente un mondo aperto hanno attirato l’attenzione di tantissimi giocatori, Sony Bend ha recentemente spiegato in un’intervista degli interessanti dettagli sul mondo di gioco.

Eric Jensen di Bend Studio, intervistato da GameReactor, ha rivelato ciò che i giocatori possono aspettarsi dal dinamico mondo aperto del gioco.

Jensen ha iniziato parlando dei “Freakers”, che è il nome degli zombi presenti nel gioco, dicendo:

“Progredendo nel gioco, incontrerete sempre più freakers che vi metteranno sempre più in difficoltà. Essi sono parte integrante del mondo di Days Gone, se vi sentirete preparati potrete ingaggiare lo scontro o, al contrario, potrete fuggire e riprovarci una volta potenziato il vostro equipaggiamento “

Ma gli infetti non saranno l’unica minaccia presente in Days Gone, anche gli NPC umani potranno essere ostili e, a volte, aiuteranno anche Deacon fornendogli supporto.

“Ci sono diversi leader nelle varie aree occupate ed ognuno di essi avrà un proprio carattere e degli obbiettivi ben precisi, tutti proporranno degli incarichi per il protagonista. Questa è una delle cose più […] statiche. Il resto del mondo è dinamico, vive e reagisce a Deacon. Ci saranno delle aree che fungeranno da nidi per i freakers, questi posti potranno essere estirpati da deacon portando a dei cambiamenti sostanziali in tutta l’area circostante portando, ad esempio, alla colonizzazione umana di zone occupate in precedenza da infetti.”

Dopo Horizon Zero Dawn e, in parte, God Of War, un’altra esclusiva Sony si appresta a portare un gioco fortemente narrativo ambientato in un contesto open world. Days Gone sarà un successo come i suoi predecessori?

Non ci resta che aspettare il 22 febbraio per scoprirlo, data prevista per il lancio di Days Gone, ovviamente, in esclusiva su PlayStation 4.

Articolo precedenteAnnunciata Operazione Apocalisse, la nuova espansione di Hearthstone
Prossimo articoloFino a 60 giocatori nella modalità battle royale di Call of Duty: black Ops 4?
Fabrizio Giardina
Alla costante ricerca di se stesso e del suo ruolo nel mondo, perde la sua verginità videoludica con la gloriosa PS1 e da allora è un amore in costante crescita. In quanto appassionato di cinema apprezza particolarmente i videogames in grado di raccontare storie interessanti e coinvolgenti. Attende con impazienza una cruenta apocalisse zombi per mettere in atto tutto ciò che ha imparato grazie a Resident Evil e The Last of Us.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!