Avete mai provato ad immagine un possibile puzzle game in bianco e nero ambientato in un un universo distopico? Probabilmente no ma non preoccupatevi: questa singolare idea è venuta ai ragazzi di Fishing Cactus, proprio in questi giorno il loro interessante Shift Quantum giunge sul mercato. Scopriamone insieme le caratteristiche!

Shift Quantum

 

Shift Quantum, il puzzle game in bianco e nero

Shift Quantum è un puzzle game nudo e crudo, un gioco che propone una serie di rompicapo di difficoltà crescente, senza soffermarsi in superflui fronzoli. Fishing Cactus è uno studio di sviluppo piuttosto attivo nell’ambito indie, non a caso la serie ‘Shift’ ha già visto diverse iterazioni e Shift Quantum si presenta come uno dei titoli di punta per la software house.

Fondamentalmente l’obbiettivo del giocatore consiste nel superare una determinata area, capendo come arrivare alla porta d’uscita. Il giocatore potrà attraversare il pavimento capovolgendo e trasformando il mondo di gioco per creare spazi negativi e trasformare le barriere in vie di fuga. I primi livelli risultano estremamente facili e risolvibili anche giocando a tentativi ma una volta arrivati a circa un quarto della campagna le cose si faranno decisamente più impegnative e in alcuni casi anche frustranti, capire come giungere a destinazione metterà a dura prova le doti del giocatore e non neghiamo che una volta superato un livello particolarmente ostico l’esperienza di gioco sia riuscita a regalare discrete soddisfazioni.

Shif Quantum

 

Giudicando la fase iniziale di Shift Quantum potrebbe sembrare che il gioco proponga meccaniche piuttosto semplici ma fortunatamente gli sviluppatori hanno deciso di immettere progressivamente nuove varanti al gameplay come piattaforme spinate che causano la morte al contatto, muri solidi che non possono essere attraversati, blocchi mobili che possono essere spinti e tirati in modo da essere utilizzati per raggiungere zone altrimenti inaccessibili, ecc…

Shift Quantum propone soltanto due modalità: una campagna e una sezione dedicata ai livelli creati dalla community. La campagna è composta da un quantità considerevole di livelli, ciònonostante è difficile approssimarne la longevità, in quanto molto dipende dalle abilità del giocatore, in ogni caso gli sviluppatori hanno inserito dei collezionabili da raccogliere all’interno degli stage, una meccanica semplice ma che innalza notevolmente la durata dell’esperienza. L’editor dei livelli non è molto intuitivo e creare uno stage di sana pianta sarà una vera e propria sfida, gli utenti più abili hanno però dato già prova delle loro doti caricando delle creazioni che hanno ben poco da invidiare alla campagna principale.

Purtroppo Shift Quantum presenta del lati negativi considerevoli. Alcuni livelli sono eccessivamente frustranti e saranno necessari diversi tentativi prima di portarli a termine, a tal proposito ci è capitato diverse volte di rimanere bloccati in seguito a errori grossolani e in questo caso il gioco non agevola minimamente il giocatore, costringendolo a mettere in  pausa e riavviare il livello. Sarebbe stata certamente più sensata l’esistenza di una tasto rapido utile a riavvolgere in modo da non costringere alla procedura manuale di riavvio che spezza eccessivamente il ritmo. Shift Quantum risulta anche abbastanza ripetitivo dopo nemmeno un paio d’ore di gioco e a tal proposito la penuria di modalità non è certamente un punto a favore della produzione.

Graficamente Shift Quantum riesce a farsi apprezzare. Il design accattivante e lo stile in bianco e nero risultano gradevoli anche se la monotonia delle ambientazioni può annoiare presto. La colonna sonora è in pieno stile cyberpunk, curata dai compositori Volkor X e Simon Felix. Il lavoro svolto sotto questo aspetto è certamente di buona fattura ma se non amate la musica elettronica il vostro cervello potrebbe impazzire, soprattutto se rimarrete bloccati in un livello più del dovuto.

Abbiamo riscontrato qualche problema tecnico di lieve fattura, come un leggero imput-lag o alcune collisioni non del tutto convincenti. Inoltre, nonostante la grafica minimale, il gioco presenta troppi caricamenti, anche se brevi.

Shift Quantum

 

Concludendo…

Shift Quantum è un buon puzzle game che propone delle interessanti meccaniche basate su un gameplay che farà certamente la felicità degli appassionati del genere. Col suo stile accattivante e grazie ad un sistema di gioco di gioco funzionale, l’ultimo lavoro di Fishing Cactus vi terrà impegnati per diverse ore mettendo a dura prova le vostre meningi. Discorso diverso per chi non è fan del genere, difficilmente questo titolo potrà farvi avvicinare al mondo dei giochi rompicapo, anche a causa dei suoi fastidiosi difetti.

CI PIACE
  • Meccaniche di gioco interessanti
  • Stile accattivante
  • L’editor dei livelli può riservare interessanti sorprese
NON CI PIACE
  • Urge la necessità di un tasto di riavvio rapido per i livelli
  • Poche modalità
  • Alcuni livelli frustranti
Conclusioni

Se siete alla ricerca di un buon puzzle game, Shift Quantum è il gioco che fa per voi. Tutti gli altri farebbero bene a focalizzare le loro attenzioni verso altri lidi.

7.2Cyberludus.com
Articolo precedenteWreckfest verrà rilasciato su PC il 14 giugno
Prossimo articoloVicente del Bosque protagonista al Career Day
Fabrizio Giardina
Alla costante ricerca di se stesso e del suo ruolo nel mondo, perde la sua verginità videoludica con la gloriosa PS1 e da allora è un amore in costante crescita. In quanto appassionato di cinema apprezza particolarmente i videogames in grado di raccontare storie interessanti e coinvolgenti. Attende con impazienza una cruenta apocalisse zombi per mettere in atto tutto ciò che ha imparato grazie a Resident Evil e The Last of Us.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!