YO-KAY WATCH sta per arrivare!

A partire dal 12 aprile è giunta in Italia l’attesissima serie TV d’animazione YO-KAY WATCH.
Ma l’universo di Yo-Kai non si esaurisce qui: sono infatti pronti un’intera linea di giocattoli (in uscita a maggio) e ovviamente il videogioco per Nintendo 3DS, disponibile a partire dal prossimo 29 aprile. Noi di Cyberludus abbiamo avuto il piacere di provare il videogioco per la console portatile Nintendo, rimanendone piacevolmente colpiti.

simona portigliotti

Yo-Kay Watch è stato rilasciato in Giappone  l’11 luglio 2013. Il suo successo, forse inaspettato, ha spinto Nintendo a lanciare il gioco anche su altri mercati, compreso il nostro.

yo kai orologio
In Yo-Kay Watch ci ritroveremo a vivere un’avventura ricca di sorprese nella città di Valdoro, dove il nostro personaggio, a scelta tra Nathan o Katie (sarà comunque possibile creare un nostro alter ego da zero), sarà dotato di un potente Yo-Kai Watch, uno speciale orologio che permetterà di rivelare delle particolari creature denominate appunto Yokai. Queste, altro non sono che creature soprannaturali delle mitologia giapponese, spiriti dispettosi, bizzarri e stravaganti, ognuno dei quali  dotato di una propria personalità. Gli Yokai faranno di tutto per metterci i bastoni tra le ruote con scherzetti e dispetti di ogni tipo, facendoci per esempio sentire stanchi e affamati, o magari confondendoci e facendoci così dire qualcosa di sbagliato o fuori luogo. Il nostro compito sarà quello di conoscere il più possibile questi esseri misteriosi, scoprendo il motivo del loro comportamento e cercando di renderceli amici, oltre che alleati in difesa della città.
Il titolo è caratterizzato da una trama principale alla quale si affiancano una lunga serie di sub quest, capaci di rendere ancora più variegata un’ esperienza di gioco già impreziosita da un numero davvero elevato di Yokai pronti per essere schierati in battaglia. Ovviamente, lungo tutte le nostre avventure, oltre a farli combattere dovremo anche occuparci della loro felicità.

 

Mariateresa Ranieri

 

Articolo precedenteRazer, annuncia il lancio delle nuove cuffie gaming per PC, Razer ManO’War
Prossimo articoloBlues and Bullets episodio 2 – Recensione
Roberto Placanica
Videogiocatore di vecchia data. Cerca di contrastare con tutte le sue forze la feroce ondata di divulgatori videoludici che, giunti sul nostro pianeta sotto mentite spoglie, cercano di blastare noi comuni videogiocatori . Papà per vocazione e felice organizzatore dell'evento ludico Play The Game

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!