Ratchet & Clank – Recensione

Siamo tornati a salvare la Galassia di Solana, ancora una volta…

Sono passati ben 14 anni dall’uscita del primo, storico, capitolo di Ratchet & Clank su Playstation 2. Il leggendario duo, ideato da Insomniac Games, è riuscito a imporsi come vera e propria icona di Sony, andando a colmare – in qualche modo – l’enorme vuoto lasciato “dall’addio” di Spyro The Dragon, primo platform, nonché successo planetario, della software house californiana, approdato su Playstation nel lontano 1998.

Destreggiandosi tra capitoli riuscitissimi, tra cui la trilogia su Playstation 2 e la serie Future su Playstation 3, ed incappando in – decisamente meno memorabili – spin-off, la saga del Lombax, Ratchet, e del robottino, Clank, è riuscita a garantirsi il consenso di pubblico e critica, giungendo infine all’annuncio tanto atteso dai fan di tutto il mondo: l’approdo nelle sale cinematografiche. Il film di Ratchet & Clank, in uscita questo mese nelle sale statunitensi, racconterà il primo storico incontro tra i due protagonisti, introducendo un nutrito cast di personaggi, già familiari ai fan della serie videoludica, come il Dottor Nefarius o il Capitano Quark.

In concomitanza con l’uscita del film, Insomniac Games ha annunciato l’arrivo di un nuovo capitolo della saga – il primo su Playstation 4 – che può essere considerato, a tutti gli effetti, un remake/reboot del primo capitolo, capace di attirare sia i giocatori affezionati sia i neofiti alle dis-avventure del dinamico duo.

Grazie ad una copia promo fornitaci da Sony, abbiamo letteralmente divorato Ratchet & Clank, sciupando il controller a colpi di blaster e cannoni laser. Siamo quindi pronti a fornirvi il nostro responso finale sulla nuova interessante esclusiva Playstation 4.

Buona lettura!

 

Una galassia in pericolo

Da fan di vecchia data di Ratchet & Clank, questo nuovo capitolo è riuscito a far breccia nel nostro cuore in pochi istanti. Ratchet & Clank è sostanzialmente l’anello di congiunzione tra videogame e film d’animazione “alla Pixar”. I ragazzi di Insomniac Games son riusciti a creare un universo ludico estremamente curato, caratterizzato da un comparto grafico di impatto e da un sensazionale cast di personaggi, i cui dialoghi saranno in grado di intrattenere giocatori di tutte le età.

Ratchet & Clank PS4

Come prima accennato, Ratchet & Clank rappresenta un nuovo inizio per la serie di Insomniac, l’occasione perfetta per celebre l’approdo nelle sale cinematografiche. Il gioco, proprio come il primo capitolo 14 anni fa, ci cala nei panni di Ratchet, un meccanico Lombax nato sul pianeta di Fastoon, e del suo inseparabile compagno di merende Clank, robottino “difettoso” fuggito dalle industrie del Dottor Nefarius.

L’obiettivo di questo team di eroi dello spazio?

Coronare il sogno di unirsi ai ranger galattici e sventare i piani del malvagio Presidente Drek, intenzionato a smantellare la Galassia di Solana per costruire un nuovo pianeta, casa dei malvagi Blarg.

Grazie a curatissime cutscene in CGI, spezzoni presi direttamente dal film (peraltro di ottima qualità) e dialoghi esilaranti, il comparto narrativo di Ratchet & Clank si attesta su livelli davvero ottimi, regalando ore ed ore di puro intrattenimento a qualsiasi videogiocatore intento ad approcciarsi alla saga per la prima volta.

Chi invece – come il sottoscritto – si appresta a rientrare per l’ennesima volta tra le stelle di questo coloratissimo universo, ritroverà con piacere parte del cast presente nei precedenti capitoli, oltre a svariate citazioni dedicate alla folta schiera dei “veterani”.

Come nei precedenti titoli, la storyline di Ratchet & Clank si svolgerà su una moltitudine di pianeti, ognuno ottimamente caratterizzato e definito da una particolare morfologia. La struttura dei livelli, meno lineare rispetto agli standard del genere, ha permesso agli sviluppatori di inserire numerose attività secondarie, insieme ad un gran numero di collezionabili quali bolt d’oro e le nuove carte da collezione, vera e propria novità di quest’ultimo Ratchet & Clank.

Abbiamo completato la storyline principale in una decina di ore – abbondanti – anche se è opportuno segnalare l’elevata rigiocabilità del titolo (vista la presenza di un livello di difficoltà sbloccabile) e i diversi extra sparsi per i livelli di gioco, tra cui gare di hoverboard (capaci di tornare a farci bestemmiare come 14 anni fa), missioni secondarie e, come anticipato, collezionabili.

Considerando che il titolo non viene venduto a prezzo pieno (su Amazon è addirittura commercializzato a 37 euro circa), abbiamo davvero apprezzato la longevità generale di questo Ratchet & Clank.

Sul fronte gameplay, il lavoro dei ragazzi di Insomniac Games ci ha lasciati senza alcun dubbio soddisfatti. Partendo dalle ottime basi dei precedenti capitoli, il team californiano è riuscito a ottimizzare e a migliorare ogni singolo punto di forza della serie. La perfetta sinergia creata dal riuscitissimo mix di meccaniche platform e fasi di shooting nudo e crudo è la prova di come Ratchet & Clank sia molto più di un semplice remake del primo capitolo.

Ratchet & Clank

È alle difficoltà più elevate (che vi consigliamo di impostare se avete già avuto a che fare con un qualsiasi capitolo della saga) che il gioco riesce a dare il meglio di sé, visto che, per sopravvivere alla sfida, sarà necessario sfruttare al meglio ogni singolo elemento dell’equipaggiamento dei protagonisti. Vi capiterà di trovarsi invischiati in boss fight decisamente ardue da portare a termine al primo tentativo… ma tutto questo non potrà fare altro che spingervi ad amare il gioco ancora di più.

L’arsenale di armi è stato ampliato rispetto al capitolo originale. Oltre a ritrovare vecchie conoscenze come il Mr Zurkon o il Discotron, abbiamo adorato testare a fondo il nuovissimo Pixellatore, peculiare fucile ad impulsi capace di ridurre – letteralmente – in pixel gli avversari che ci si pareranno davanti.

Ottimo anche il sistema di progressione delle armi che, grazie a specifici crediti sparsi per i livelli di gioco, ci consentirà di rendere sempre più letale l’armamentario dei protagonisti.

Sebbene l’esperienza di gioco – nella sua interezza – ci abbia lasciati estremamente soddisfatti, non abbiamo fatto a meno di notare che, a livello di meccaniche, i ragazzi di Insomniac Games si sono discostati poco dalla formula di gioco originale.

Le sezioni di shooting/platforming nei panni di Ratchet, così come le sequenze più ragionate alla guida Clank, risultano riuscitissime, ma in più di una occasione sanno di già visto. Il lavoro del team ha però permesso di creare un’avventura priva di tempi morti, varia ed incredibilmente divertente, pertanto – con in faccia un sorriso soddisfatto – riponiamo nei futuri sequel tutte le nostre speranze sul rinnovo delle meccaniche di gioco.

Clank

 

Ratchet & Clank: un film Pixar giocabile?

Uno degli aspetti più curati dell’opera di Insomniac Games è sicuramente il comparto audiovisivo. Cercando di rendere le differenze tra le sequenze di gioco e quelle in CGI sempre meno marcate, il team è riuscito a produrre un gioco che trova nel comparto grafico uno dei suoi principali punti di forza. Il dettaglio dei personaggi e delle ambientazioni risulta eccezionale, così come eccezionali sono i modelli di Ratchet e Clank, straordinariamente curati sia nella modellazione poligonale sia nelle animazioni. Una particolare attenzione è stata dedicata agli effetti particellari e al sistema di illuminazione, capaci di rendere le fasi più concitate dell’avventura un tripudio di luci e colori.

A discapito di un aliasing – a volte – un po’ marcato, l’esperienza scorre stabile a 30 frame al secondo con una risoluzione di 1080p.

Inattaccabile anche il comparto sonoro. Grazie ad un ottimo doppiaggio in lingua italiana (come da tradizione della serie), che ripropone lo storico cast di doppiatori dei precedenti episodi, sarà sempre un piacere osservare gli intermezzi video di questa perla targata Insomniac Games. Sullo stesso livello qualitativo, la colonna sonora si dimostra capace di enfatizzare al meglio le avventure dell’improbabile duo.

Ratchet & Clank PS4

 

Concludendo…

Ratchet & Clank è in assoluto il miglior capitolo della saga. I ragazzi di Insomniac Games si sono rivelati abili nel sfruttare al meglio meccaniche di gioco tipiche della serie, garantendo un esperienza di gioco varia, divertente, meravigliosa visivamente e anche discretamente longeva.

Per ogni possessore di Playstation 4 non esistono scusanti, Ratchet & Clank è una tra le migliori esclusive disponibili per l’ammiraglia di Sony, consigliata sia a chi si approccia a questa saga per la prima volta sia a chi ha amato ogni singola avventura per le precedenti console.

Ora non ci resta che attendere l’uscita della pellicola nelle sale italiane. Noi vi aspettiamo con i pop-corn!

CI PIACE

– Comparto audiovisivo estremamente curato
– Vario e divertente
– Prezzo contenuto
– Rigiocabilità elevata

NON CI PIACE

– Mancano novità sostanziali sul fronte gameplay
– Aliasing a volte troppo marcato

Conclusioni

Un platform eccellente, nonché una tra le migliori esclusive attualmente disponibili su Playstation 4.

9Cyberludus.com
Articolo precedenteRimandata la data di uscita di Mirror’s Edge Catalyst
Prossimo articoloCall of Duty: Black Ops III Eclipse – Recensione
Mattia Giangrandi
Nerd purosangue classe 1992, si avvicina al mondo dei videogiochi grazie al SEGA Master System di sua madre. Destreggiandosi tra Alex Kidd e Sonic the Hedgehog, comincia a farsi una importante cultura videoludica a base di platform e beat ‘em up. Fedele seguace della “master race”, consuma giochi di ruolo dalla mattina alla sera, anche se la sua saga preferita rimane Grand Theft Auto degli inarrivabili Rockstar Games, che fin dal primo capitolo lo ha aiutato a diventare la brutta persona che imparerete a conoscere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here