Defense Grid 2 – Hands on al Gamescom di Colonia

Defense grid 2 è un tower defense game che punta tutto su innovazione, divertimento e personalizzazione. Nel produrre il titolo gli sviluppatori hanno valutato oltre 80 tower defense games del passato, un lavoro di ricerca utile per meglio comprendere gli elementi migliori della storia del genere.

Nuova linfa al genere

Il titolo offre 4 livelli di difficoltà e numerosi personaggi giocabili, ognuno dotato di abilità speciali utili per resistere alle orde di alieni che cercheranno di impossessarsi dei cosiddetti core, i punti focali da difendere, variabili in natura e funzione. A differenza dei normali tower defense, Defense Grid 2 mira ad evitare il senso di frustazione che il giocatore avverte quando un nemico raggiunge il l’obiettivo di un livello. Per risolvere questo problema, in Defense Grid 2 i core devono essere presi dagli alieni e riportati al punto di partenza, in stile capture the flag. Nel caso un nemico lasci cadere un core,se lasciato a sé stesso questo potrà essere poi catturato da un secondo alieno per continuare la corsa alla base. Per evitare questa eventualità abbiamo a disposizione torri di diversi tipi (come ogni tower defense game che si rispetti), da collocare cercando di allungare il più possibile il percorso che gli alieni devono compiere per raggiungere i core. Ogni torre ha diversi tipi di potenziamenti, ed è possibile utilizzare alcuni items utili per incrementare la potenza di fuoco. Oltre alle normali torri, abbiamo a disposizione anche le cosiddette “boost towers”, che permettono di raggiungere un livello di potenziamento più elevato. Meccaniche apprezzabili ma ciò che rende Defense Grid 2 un candidato per il trono di miglior tower Defense mai creato è il suo level editor e il suo level design. Il level editor è stato concepito per essere di facile utilizzo e offre tutta di una serie di strumenti per la composizione automatica dei percorsi in grado di trasformare le nostre preferenze in livelli di gioco. I livelli creati potranno poi essere condivisi con gli altri giocatori. Per comprendere la genialità del level design, è necessario far riferimento a come l’ambiente cambia durante il gioco. E’ infatti possibile che durante l’avanzamento delle orde venga aggiunto nuovo terreno di gioco alla mappa, cui si aggiunge la possibilità di acquistare con risorse pezzi predefiniti di terreno che andranno ad arricchire il percorso già presente. Queste transizioni evidenziano l’ottimo lavoro svolto dagli sviluppatori sul versante tecnico, estremamente piacevole sotto tutti i punti di vista.

Conclusioni

Defense grid 2 ci ha sorpreso e deliziato con un’esperienza piacevole e completa, quindi non vediamo l’ora di mettere le mani sul prodotto finito.

Anteprima a cura di Eugenio Liso

Articolo precedenteWWE 2K15: Hands on al Gamescom di Colonia
Prossimo articoloStyx: Master of Shadows – Hands on al Gamescom di Colonia
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.