Affari, uscite e curiosità STEAM – Febbraio

Giochi del mese

Il 7 febbraio sarà la volta del secondo episodio di The Wolf Among Us, ovvero Smoke and Mirrors. Il primo episodio è stato accolto in maniera entusiasmante tanto dalla critica specializzata (85 metascore, 86 per la nostra redazione) quanto dagli utenti. Dopo le vicende rocambolesche e dolorose del plot, per Bigby Wolf c’è solo tanto dolore e tanta rabbia.

Lo stesso giorno, arriverà sugli scaffali virtuali Jazzpunk che gli sviluppatori definiscono “comedy adventure”. Dai trailer non emergono dettagli rilevanti di gameplay, ma il gioco trae forte ispirazione dagli investigativi dei primi anni ’90, proponendo all’utente contenuti in chiave ironica.

Per i nostalgici di strategici e city-building, il 18 febbraio sarà una data da incorniciare: arriva Banished, realizzato da Shining Rock Software. La manciata di video gameplay rilasciati finora suggeriscono una profondità di gioco appagante e vecchio stile, in cui l’utente dovrà mettere su una cittadina, coltivare piantagioni, commerciare con le città limitrofe e prendersi cura dei propri cittadini. Il gioco avrà a disposizione diverse campagne ad obiettivi, anche se probabilmente non mancherà la modalità creativa libera da obiettivi.

Infine, Steam ospiterà alcuni dei titoli presenti nell’articolo delle uscite di febbraio.

Accesso anticipato

Sono almeno tre i giochi in early access per il mese di febbraio. La prima uscita è fissata proprio il primo giorno del mese: si tratta di Loadout, uno sparatutto multigiocatore dalle fattezze simili a Team Fortress 2 che, dopo l’open beta, ha raccolto quasi esclusivamente pareri positivi. Il gioco, sviluppato da Edge of Reality, promette una grande personalizzazione dell’equipaggiamento e vasta scelta di gameplay, ad un prezzo imbattibile, perlomeno nella versione Basic.

Nuovo mese, nuovo zombie-game ad accesso anticipato. Stavolta tocca a Dead State di DoubleBear Productions. Gli elementi chiave di questo nuovo early access sembrano essere la visuale isometrica (che lo avvicina a Project Zomboid) e una storyline in cui i sopravvissuti sono costretti a cooperare per sopravvivere (richiamando State of Decay). Non è stato ancora dichiarato il giorno del rilascio ufficiale, né tantomeno il prezzo.

Salvo soprese, l’ultima uscita ad accesso anticipato del mese di febbraio ci vedrà alle prese con Theme Park Studio, il classico gestionale che permette all’utente di costruire ottovolanti con percorsi personalizzati. Anche in questo caso non sono stati rilasciati dettagli su release date e prezzo.

Free to Play

Pare non sia atteso alcun free to play nel mese di febbraio, ma sappiamo che Steam riserva sempre tante sorprese in tal senso. Vi faremo sapere nella rubrica di marzo.

Gli innominati di gennaio

Il database di Steam è in continuo aggiornamento e nel momento in cui scriviamo l’articolo del mese non conosciamo le future release sulla piattaforma Valve. Con questo nuovo paragrafo, vogliamo consigliarvi i titoli più intriganti non menzionati del mese precedente.

Nuove uscite

Partiamo subito con un titolo parzialmente gratuito, Grimm, uscito il 6 gennaio. Il gioco è composto da 3 stagioni di 8 episodi, ma il primo è gratuito: dovete semplicemente installare e giocare. Prendetelo come una demo per valutarne l’acquisto.

Tre giorni dopo, Eyedentity Games ha rilasciato Dragon Nest Europe un multigiocatore di massa di free to play. Per chi ha intenzione di provare un altro f2p, gennaio ci ha proposto anche RaiderZ.

Tra le perle del mese troviamo un titolo storico: Nidhogg. Ha già la media superiore all’80, costa poco e per i nostalgici è davvero un gradito ritorno.

Restando in tema di ritorni, è gennaio il mese scelto da Ubisoft per la pubblicazione di Might & Magic X – Legacy, che gli utenti si ravvedono bene dal considerarlo come un nuovo capitolo della storica saga, ma è inutile sottolineare l’importanza e la fama di questo GDR, che sta facendo la felicità di molti.

Di simulatori ne stiamo vedendo davvero un sacco (contadini, falegnami, truck-driver) ma mancava il caro vecchio meccanico. Niente paura, perché PlayWay e Red Dot Games hanno colmato la lacuna con Car Mechanic Simulator 2014. Sembra interessante, forse le macchine sono pochine, ma per gli appassionati s’ha da giocare.

Una delle ultime uscite interessanti del mese è A-Men un simpatico puzzle game 2D a scorrimento, che costa poco ed è anche disponibile in italiano.

E parlando di lingua italiana, non possiamo trascurare FX Calcio, manageriale sviluppato da FX Interactive quasi in esclusiva per Spagna e Italia. Il lavoro di Pablo de la Nuez, che Cyberludus ha anche intervistato, è arrivato anche su Steam in versione internazionale: FX Eleven! Il titolo del gioco rievoca grandi del passato, la veste grafica è quella di FX Calcio 2.0 ed il prezzo è veramente esiguo per un gioco da così grandi potenzialità.

Chiudiamo la rubrica con due indie interessanti. Anzitutto, il ritorno del simpaticissmo Octodad in Octodad: Dadliest Catch, l’octopus con tanto di famiglia al seguito che non dà assolutamente nell’occhio?o perlomeno dovrete essere voi in grado di non suscitare sospetti durante i vostri compiti da marito e papà.

Per gli amanti dei titoli gratuiti e delle avventure grafiche, è arrivato anche Serena, un progetto punta e clicca realizzato in collaborazione tra molti developer, tra cui Senscape e CBE Software, rispettivamente autori di Asylum e J.U.L.I.A

Accesso anticipato

Oltre ai titoli ad accesso anticipato di cui vi abbiamo parlato nell’articolo di gennaio, Steam ha rilasciato altri progetti interessanti. Per gli amanti dei demolition derby e dei racing in generale, Next Car Game sembra essere davvero un acquisto obbligato. Bugbear, il team di sviluppo, pare aver accontentato tutta la community già dalla prima release; non si tratta di un early access ingiocabile o povero di contenuti.

Per i fan dei GDR in co-op e multigiocatore online, è arrivato Divinity: Original Sin: anche in questo caso la community pare apprezzare, infatti, si fatica a trovare recensioni negative. Inoltre, spunta Final Rush, un FPS indie meno ambizioso, meno costoso ma comunque interessante.

Nello stesso mese di Secrets of Raetikon ecco arrivare Arcane Worlds, un gioco di esplorazione molto simile. Piuttosto che metterci nei panni di un uccellino, il titolo *Ranmataru Games punta a un drago vettoriale volante, che dovrà eliminare le minacce del mondo, costruire la propria base e andare alla ricerca di portali verso nuovi pianeti da esplorare. Sebbene le potenzialità del building system non siano ancora chiarissime, l’esplorazione in Arcane Worlds è di certo un fattore chiave: risolvendo i segreti dei pianeti, il dragone otterrà nuovi incantesimi per plasmare a proprio piacimento il mondo di gioco e combattere le minacce.

A sorpresa, fine gennaio ci ha regalato un sandbox della specie Terraria-Starbound: si tratta di Signs of Life, di Sweet Dog Studios. Questo nuovo titolo basato sulla generazione di mondi casuali, crafting ed esplorazione in ambiente 2D, tenta di proporre una ventata di freschezza al genere, con diversi elementi interessanti. Notiamo un inventario separato per categorie di oggetti, così come le scorciatoie, un buon sistema di crafting categorizzato e animazioni fluide e piacevoli alla vista in quanto si tratta del primo titolo di questo genere a non essere voxel-based.

Articolo precedente[AGGIORNATA] Assassin’s Creed IV: Black Flag – Sostanziosa patch in arrivo
Prossimo articoloZombeer – Recensione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.