GodFire [Gamescom 2013]

Non solo titoli tripla A per console e PC in questa Gamescom 2013: Colonia ci ha riservato sorprese anche in campo mobile, che si parli indifferentemente di smartphone o tablet. Un esempio è GodFire: Rise of Prometheus, l’action hack’n’slash del team indipendente Vivid Games, che vedrà l’uscita su iOS e Android. Nonostante il gioco sia ancora in fase beta, gli sviluppatori hanno tenuto molto a mostrare la propria creatura, ed il perché è presto detto: il gioco ha decisamente le carte in regola per fare la felicità di tutti gli amanti del mobile gaming.

Preview

Ambientato in un contesto tra la mitologia greca, l’antica Roma e qualche elemento tech, GodFire ci racconta la storia di Prometheus, un guerriero armato di doppia spada che tanto fa Spartacus – anche se gli sviluppatori proprio non vogliono saperne di questa associazione. Il fulcro della storyline ruota attorno alla GodFire Spark, un oggetto leggendario dotato di infinito potere, che si racconta essere stato forgiato direttamente dagli Dei dell’olimpo. Una volta in possesso dell’antico manufatto, per Prometheus è tempo di un susseguirsi di combattimenti epici tra titani, un alternarsi di scontri tra classici guerrieri e giganti creature mitologiche.

Gli sviluppatori promettono un variegato set di location, tra rovine greche e grandi Templi che ricordano da vicino l’universo in cui è ambientato il gioco. È molto interessante il mix artistico dei boss con cui dovrà vedersela il protagonista, tra cui spiccano una donna cyborg con pedipalpi a forma di tenaglia come gli scorpioni e la parte inferiore del busto simile a una creatura del mare, piuttosto che un guerriero mitologico dotato di spada e scudo. Per quanto riguarda il protagonista, proprio per via del confronto con Spartacus, possiamo notare lineamenti umani e sguardo fiero e deciso, che si mostrano ancor più intensamente durante le sessioni in game. Prometheus è in grado di utilizzare una buona varietà di attacchi e finishing move – come la decapitazione su simultaneo colpo di spade – che riusciamo ad apprezzare particolarmente grazie agli zoom della telecamera. Dopo un breve combattimento in cui fanno capolino le ottime movenze del protagonista, la breve demo si chiude con l’arrivo del boss, lasciando intendere che per il videogiocatore non ci sarà mai respiro.

Inutile dire che in un action del genere è lo stile artistico a farla da padrone, e gli sviluppatori hanno puntato moltissimo su questo aspetto. Oltre al mix davvero affascinante di contesti e culture, sono le cinematis – e il comparto grafico in generale – a permette all’utente di avvicinarsi al gioco piuttosto velocemente. Personalmente sono rimasto colpito dalla fluidità del gioco nonostante i numerosi dettagli su schermo, con texture in alta definizione che fanno impallidire anche qualche titolo attualmente presente nel mercato su PC e console nextgen. I controlli sono piuttosto intuitivi: per attaccare è sufficiente tappare sulle icone in corrispondenza della spada da utilizzare, mentre per quanto riguarda la difesa, non ci è stato mostrato nulla. Dettagli specifici circa l’uscita ufficiale, il prezzo e la localizzazione non sono ancora stati definiti. Sappiamo che GodFire uscirà nel primo quarto del 2014 e sarà Premium – dunque non gratuito – mentre, per ciò che concerne la localizzazione, la lingua italiana sarà probabilmente disponibile tramite sottotitoli, ma non è escluso che il gioco esca anche doppiato.

Commento finale

Il buon lavoro di Vivid Games è piuttosto evidente. Gli sviluppatori polacchi hanno concentrato in GodFire un ottimo mix di ambientazioni e contesti, creando un universo così variegato che gli ha permesso di giocare sull’apparenza dei nemici, sul combat system e su vari espedienti narrativi. Certo, la rincorsa all’oggetto magico e leggendario è un clichè ormai assaporato un po’ ovunque, ma dal punto di vista tecnico non si rimane assolutamente insoddifatti.

Articolo precedenteContrast [Gamescom 2013]
Prossimo articoloBound by Flame [Gamescom 2013]
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.