Half Life 2: il leaker si dichiara “dispiaciuto”

Forse se lo ricorderanno in pochi, ma quanto è successo qualche giorno fa a Crysis 2, è già capitato in passato ad un altro grande esponente della famiglia degli FPS: Half Life 2 .

Ci fu infatti un leak di una build piuttosto vecchia dello shooter di Valve , tale da causare ingenti danni, sopratutto al punto di vista “patrimoniale”: si parlava di circa 250 milioni di dollari , oltre ad un danno d’immagine e di fronte ad investitori e giocatori. Axel Gembe , questo il nome dell’hacker tedesco, si è dichiarato ad una recente intervista a Eurogamer ” dispiaciuto di quello che è successo, se potessi tornerei indietro nel tempo e non ripeterei i miei errori. Siete i miei sviluppatori preferiti, e comprerò sembre i vostri prodotti “.

Gembe fu arrestato dalla polizia tedesca, e venne condannato a due anni di libertà vigilata , data la sua infanzia piuttosto turbolenta. Presso questo link, è possibile leggere la storia completa dei più minuziosi dettagli: un’ottima lettura di quello che è stato un evento importante per un titolo ed uno sviluppatore importante, caldamente consigliata a chi ha dimestichezza con la lingua inglese.

Articolo precedenteNASCAR 2011 sarà region-free?
Prossimo articoloDragon Age II: demo disponibile
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.