The Pokémon Company ha annunciato che Pokémon Brilliant Diamond e Shining Pearl arriveranno su Nintendo Switch alla fine del 2021. Sono passati quasi 15 anni da quando l’originale Pokémon Diamante e Perla sono arrivati su Nintendo DS.

È interessante notare cpme i giochi non saranno sviluppati da Game Freak, ma realizzati da ILCA, lo studio dietro Pokémon HOME.

Sviluppati da ILCA, Inc. e diretti da Junichi Masuda (GAME FREAK) e Yuichi Ueda (ILCA), Pokémon Brilliant Diamond e Pokémon Shining Pearl consentono ai fan di rivivere la storia originale e le caratteristiche del gioco presenti in Pokémon Diamante e Pokémon Perla sfruttando a dovere le caratteristiche e le potenzialitè offerte dal Nintendo Switch.

È stato anche annunciato un prequel di Diamante e Perla chiamato Pokémon Legends: Arceus. Questo gioco sarà un’avventura open world ambientata nel passato di Sinnoh.

 

- Advertisement -

Articolo precedentePS Plus marzo 2021 PS5, annunciati i giochi per PS4 c’è anche Final Fantasy VII Remake!
Prossimo articoloTop 10 – I migliori momenti nella saga di Dark Souls
Cyberludus.com è un sito di attualità, notizie e curiosità su videogiochi per qualsiasi piattaforma.

2 Commenti

  1. Devo dire che questo Pokémon presents ha saputo dare molte sorprese. Si vociferava ovunque del remake di pokémon diamante e perla, ma pokémon legends sembra avere tutti i presupposti per segnare un reboot dell’intero brand. Solo un paio di cose mi preoccupano: per i remake hanno scelto la strada perfetta, perché una versione similare a spada e scudo avrebbe vanificato il level design e idem per un prodotto tendente alla direzione intrapresa con i let’s go. Spero solo che il sistema di livellamento dei pokémon sia stato modificato, perché altrimenti la reinterpretazione di un’opera (opera importantissima per i videogiocatori pokémon di tutti coloro che si sono approcciati al brand con questo titolo, quindi principalmente i ventenni) non sarebbe altro che una rimasterizzazione. L’altra cosa che mi preoccupa è legends, o meglio l’hardware dove gira. Fortunatamente uscirà nel 2022, e data la situazione covid direi che potrebbe slittare anche al 2023. Ci sono dunque 2 anni di sviluppo a disposizione del team, e potrebbero creare un miracolo tecnico come con breath of the wild. Si potrebbe anche creare una versione “castrata” per switch e una per l’eventuale versione pro della console, e se questo slittamento avvenisse sarebbe parecchio plausibile.

  2. D’accordissimo, conferenza Pokémon che, stranamente, ha entusiasmato più del precedente Nintendo Direct. Sul Legends vedremo…io son solo contento della direzione presa. Finalmente hanno intrapreso una strada nuovamente, scrollandosi di dosso le meccaniche che si portavano dietro dall’era Gameboy.

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!