Con un importante comunicato a sorpresa di Sony Interactive Entertainment, The Last of Us Part 2 e Iron man vr verranno rimandati a data da destinarsi. Tale decisione, pubblicata sull’account Twitter ufficiale dalla società nipponica, è il frutto di una scelta logistica determinata dalla crisi globale, la quale ha influenzato negativamente ogni settore del mercato, tra cui quello videoludico. Dopo il rinvio della rinomata fiera losangelina, ad essere bersaglio di tale dissesto è una delle IP più importanti di Sony, presente come esclusiva Playstation. Con un Tweet ufficiale sui propri profili social, Naughty Dog ha sì comunicato tale scelta intrapresa dai publisher, ma ha deciso di fornire maggiori informazioni rispetto allo stato generale della produzione. The Last of Us Part 2 è ormai prossimo allo sviluppo. Giunti alla fase di testing e correzione di eventuali bug, infatti, il gioco è quasi pronto alla pubblicazione, ma non per la precedente data di lancio, la quale a sua volta fu la conseguenza di un iniziale posticipo pochi giorni dopo l’annuncio ufficiale. Nella speranza che questo rinvio non sia estremamente lungo, lo studio affiliato a Worldwide Studios afferma di voler comunicare alla propria community nuove informazioni condivisibili qualora vi dovessero essere. Nell’attesa di ulteriori novità in merito alla faccenda, la quale era prevedibile ed al contempo inaspettata, vi invitiamo a visionare costantemente la nostra pagina per restare sempre aggiornati.

Articolo precedenteCommandos per next-gen è ufficialmente in via di sviluppo
Prossimo articoloSconti di primavera nel catalogo Playstation per il mese di aprile 2020

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!