Farming Simulator 17 – Intervista a Giants Software

Farming Simulator 17

A poco più di un mese dall’uscita di Farming Simulator 17, abbiamo fatto quattro chiacchiere con Giants Software.


 

Farming Simulator: un prodotto con un tema così di nicchia eppure così forte a livello commerciale da diventare un cult. Come è possibile?

Anche se si tratta di un tema decisamente particolare, tutti possono relazionarcisi. L’agricoltura è un’industria massiva in numerosi paesi nel mondo, ed è sufficiente che chiunque (in un modo o nell’altro) ci si avvicini un poco per renderla familiare e sentirla “propria”. E poi c’è anche la passione per i grandi macchinari e per i brand più famosi: noi abbiamo ottimi rapporti con numerosi costruttori e aziende del settore agricolo, e abbiamo incrementato il numero dei veicoli in maniera continuativa. In Farming Simulator 17 avrete la possibilità di scegliere tra 250 veicoli, costruiti da 75 differenti brand.

Avendo una fan base forte e “preparata”, è importante sia che il gioco risulti autentico e realistico, sia che si riveli divertente per i neofiti del mondo del farming. L’agricoltura è una cosa seria, ma un obiettivo importante per i nostri giochi è quello di divertire, indipendentemente da chi si trova davanti allo schermo. Realizzare la propria fattoria e raccogliere i frutti del proprio lavoro è sempre una grande soddisfazione! Ovviamente, è ancora più divertente se lo fai insieme a sedici amici in multiplayer (su PC).

E non dimentichiamo la grande e talentuosa community di modders, che aggiungono costantemente nuovi contenuti (creati proprio dagli utenti!) a ogni capitolo di Farming Simulator. Quando si acquista il nostro gioco, infatti, si ottiene anche il software di sviluppo del motore grafico “Giants Engine”. E si può iniziare semplicemente facendo degli esperimenti, divertendosi, modificando il gioco in base ai propri gusti, per poi arrivare a creare mod complesse da condividere con la community!

 

Farming Simulator 17

 

A livello di vendite, quali sono i paesi maggiormente importanti per il vostro prodotto?

Germania, Francia, Regno Unito e Polonia, solitamente, sono mercati decisamente importanti per noi. Tuttavia anche il mercato scandinavo sta diventando molto importante. Oltreoceano, abbiamo grande successo negli Stati Uniti (specialmente da quando la serie è arrivata su console). C’è poi l’America Meridionale, che è un mercato decisamente interessante, soprattutto per quanto riguarda il Brasile.

 

Quest’anno, inaspettatamente, si è presentata una forte concorrenza in un ambito videoludico nel quale siete sempre stati leader incontrastati. Che ne pensate? Per voi questa situazione costituisce maggiormente una minaccia oppure un’opportunità per spingersi ancora più in là, a vantaggio del giocatore?

La concorrenza è sempre un bene per il mercato. Come avete detto, sono proprio i giocatori a beneficiare della molteplicità delle offerte, acquisendo maggiore consapevolezza e conoscenza del prodotto. Questa situazione dimostra inoltre come sempre più persone stiano concentrando le proprie attenzioni sul successo di Farming Simulator. Non si tratta più solamente di curiosità: finalmente questo genere videoludico viene preso in serissima considerazione.

 

Farming Simulator 17

 

Con che metodologia avete assimilato (e continuate a farlo) tutti i dati “agricoli” e tecnici necessari per realizzare un’opera complessa quale è Farming Simulator?

Parecchi dei nostri sviluppatori hanno esperienze in campo agricolo, con conoscenza dei macchinari e dei processi lavorativi. Siamo poi in stretto contatto con i produttori, che ci aiutano a rappresentare i mezzi e i macchinari il più realisticamente possibile.
Poco fa abbiamo menzionato la grande community di modders, e ancora una volta devo dire che si sono rivelati una risorsa grandiosa. Infatti, oltre un terzo del nostro attuale team di sviluppo è stato selezionato da elementi della community. Si tratta di persone che possono vantare conoscenze tecniche e agricole, e che inizialmente creavano contenuti per il gioco semplicemente per hobby.

 

Farming Simulator 17 uscirà a fine ottobre. Quali saranno le principali novità di questo capitolo?

Farming Simulator 17 aggiungerà ulteriori strati di complessità, offrendo molte più opzioni e possibilità ai giocatori. Impossibile non menzionare nuovamente la nostra flotta di veicoli, con oltre 250 mezzi e macchinari da oltre 75 brand (con tanto di licenza). Si tratta del “parco mezzi” più grande mai apparso in Farming Simulator. Ma ci sono anche più colture da selezionare, più animali da allevare e più metodi di trasporto. Il tutto porta a un livello superiore di realismo. Per esempio, ora è possibile coltivare i girasoli, i semi di soia e i pioppi, ma anche fertilizzare i campi. Si possono comprare e vendere maiali, trasportali con i propri mezzi o pagare un piccolo extra perché vengano consegnati.

I veicoli ora possono essere modificati in molti modi, variando le ruote, i colori, la potenza dei motori e molto altro ancora. C’è anche una radio in-game, che si può ascoltare mentre si guida nella propria fattoria. Siamo poi molto fieri della nostra nuova mappa, “Goldcrest Valley”, che grazie alla nuova grafica è semplicemente splendida, sia di giorno che di notte. Il “Giants Engine” ora supporta textures migliorate e molti più effetti dinamici della luce che in precedenza: basti pensare che adesso un singolo trattore può presentare più luci dinamiche che un intero scenario di Farming Simulator 15.

Tra le nuove aggiunte vi è anche la possibilità di guidare i treni per trasportare grandi quantità di materiali da un punto all’altro della mappa. Non dimentichiamo poi le cinghie da carico, piccola ma importante novità, in grado di aiutarci a trasportare beni quali tronchi o balle di fieno: non dovremo più avere paura di far cadere tutto dal cargo!

I nostri giocatori su console potranno inoltre fruire dei contenuti creati dalla community: Farming Simulator 17 sarà uno dei primi giochi a supportare mod sia su PS4 che su Xbox One. E tutti quelli appena riportati sono solamente una parte dei nuovi contenuti di Farming Simulator 17. Ci vorrebbe davvero troppo per indicarli tutti, ma abbiamo intenzione di annunciarne ancora attraverso i dev blogs e i social.

 

Farming Simulator 17

 

Avete mai pensato all’inserimento di una modalità “storia”, magari con tanto di sottotrama, scelte multiple e ulteriori possibilità di natura gestionale?

Ebbene, in Farming Simulator 17 abbiamo proprio aggiunto qualche elemento tipico delle modalità “storia”! Il nuovo sistema di missioni prevede infatti la presenza di altri agricoltori nel mondo di gioco. Questi, in cambio di aiuto, offriranno al giocatore equipaggiamento, denaro o lealtà. In futuro parleremo ancora di questo aspetto e di una vera e propria “trama”. Abbiamo molte idee, ma non possiamo ancora dire o confermare nulla.

 

Articolo precedenteBattlefield 1: svelati i requisiti di sistema minimi e raccomandati della versione PC
Prossimo articoloFarming Simulator 17 – Interview with Giants Software
Alberto Surano
"Gino" per gli amici. Studente di Lingue e Culture dell'Asia, è appassionato di cinema, musica, viaggi e videogiochi. Conduce un'esistenza solitaria da qualche parte sui bricchi, ove ancora l'unico mezzo di comunicazione consiste nell'uso di piccioni viaggiatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here