2K Games – Novità dal panel di Colonia [Gamescom 2015]

Dopo la nostra full immersion mattutina nei panel Electronic Arts e Warner Bros, è stata poi la volta dell’immenso stand 2K ricco di titoli esclusivi conditi da presentazioni e hands-on. Dopo aver sgranocchiato snack e bevuto birra ci siamo avventurati all’interno delle varie presentazioni e quest’oggi siamo qui per fornirvi le nostre prime considerazioni sulla line-up 2K.

NBA 2K16

Abbiamo iniziato la nostra avventura all’interno del panel 2K con la presentazione di NBA 2K16, l’ultimo nuovo titolo dell’oramai collaudatissimo – nonché apprezzatissimo – brand di Visual Concept. L’inizio della presentazione è stato dedicato alle varie copertine del titolo: vi saranno difatti varie edizioni con diversi atleti in copertina tra cui Harden, Curry e Davies ed una “leggendaria” con Michael Jordan. La MyCarreer di quest’anno – che si chiamerà Livin Da’ Dream – sarà interamente diretta dal celebre regista americano Spike Lee. Sono state mostrate solo brevi sequenze video ma le premesse sembrano essere ottime? L’edizione 2K16 vedrà poi debuttare una nuova modalità chiamata 2K Pro Am che offrirà un instant matchmaking per le partite online e ci consentirà di creare un team personalizzato con tanto di divise e arena. Il tutto sarà ovviamente legato al MyPlayer, che come l’anno scorso potrà nuovamente vantare su varie opzioni di personalizzazione tra cui il tanto apprezzato face scanning. Anche in questa edizione vedremo il ritorno delle squadre di Eurolega – si spera con i roster aggiornati – e ben dodici team leggendari. Inoltre quest’anno il titolo vanterà pure una companion app presumibilmente in uscita sia su iOS che Android.

WWE 2K16

Abbandonati i campi da basket abbiamo fatto il nostro ingresso sui ring WWE. La presentazione di WWE 2K16 ha seguito la falsariga di quella NBA, proponendo un brevi footage video e diverse slide sulle novità introdotte. Il nuovo titolo di wrestling targato 2K Sports ci è sembrato puntare fortemente sul livello contenuti rispetto allo scorso anno, cercando di ripartire dalla solida base simulativa del gameplay. WWE 2K16 vanterà un roaster di 67 atleti caratterizzati da ben 120 modelli unici, il roaster varia dalle superstar di Raw e Smackdown fino ai rookie di NXT. Ed è proprio da NXT che abbiamo potuto osservare l’eccezionale entrata di Finn Balor – attuale NXT Champion – riprodotta alla perfezione grazie all’utilizzo del motion capture. A livello di modalità è stata ampliata notevolmente la modalità MyCarreer permettendo al nostro atleta di creare rivalità, effettuare interferenze ed interviste post match. La Creation Mode vedrà inoltre il ritorno del crea un titolo, divas, show e arena. Ritroveremo inoltre le classiche WWE Universe e 2K Showcase, su cui comunque non ci sono stati rivelati ulteriori dettagli.

XCOM 2

a cura di Paolo Lo Cascio

Il video mostratoci alla presentazione si è concentrato totalmente sulla parte gestionale del gioco, facendo trasparire una certa mancanza di innovazione rispetto al capitolo precedente. Mentre sul piano tecnico, interessanti sono le nuovi feature dell’engine, sul piano del gameplay ritroviamo le medesime meccaniche di gestione della base configurando questo XCOM 2 come nulla più di un “more of the same” del primo capitolo. Grazie al video abbiamo potuto osservare la base operativa XCOM in azione durante lo svolgimento di vari turni di gioco ma avremmo voluto vedere qualcosa di maggiormente concreto sul sistema di combattimento ed eventuali nuove feature introdotte. Rimandato.

Battleborn

Fiore all’occhiello della nostra avventura al panel 2K è stata sicuramente la presentazione – con tanto di hands-on – del nuovissimo titolo Gearbox: Battleborn. Il titolo passato piuttosto in sordina negli ultimi mesi, si è rivelato essere un solido shooter, divertente e vario a livello contenutistico. Il titolo oltre a proporre un cast di 25 unici personaggi sarà caratterizzato da una solida componente multiplayer sia cooperativa che competitiva e da una – rigiocabile – campagna a giocatore singolo. Ogni personaggio vanterà un set di abilità uniche, con la possibilità di acquisire perk in game una volta salito di livello, similmente a quanto accade nei più celebri MOBA sul mercato. Grazie alla missione coop provata in sede di hands on, abbiamo potuto constatare l’immediatezza del titolo Gearbox che risulta interessante e divertente sul fronte cooperazione. Sicuramente nei prossimi mesi sapremo di più sul progetto 2K ma per ora quanto visto ci ha pienamente soddisfatti.

Concludendo?

La visita al panel 2K è riuscita a soddisfarci a tratti. Se da un lato abbiamo trovato esaustiva la presentazione – con tanto di hands-on – di Battleborn, dall’altro avremmo voluto sapere di più sugli sportivi di punta di Visual Concept magari anche pad alla mano. Anche sul fronte XCOM 2 non possiamo ritenerci pienamente soddisfatti della live demo, viste le poche feature mostrate al pubblico. Nei prossimi giorni vi aggiorneremo sicuramente su eventuali nuovi hands-on e titoli che proveremo alla fiera. Restate con noi!

Articolo precedenteMad Max – Hands-on [Gamescom 2015]
Prossimo articoloMetal Gear Solid V: The Phantom Pain – Anteprima [Gamescom 2015]
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.