Skylanders Trap Team – Hands on al Gamescom di Colonia

Terzo ed ultimo giorno di Gamescom qui nella fredda Colonia. Oggi è stato il turno di Activision con cui abbiamo avuto il piacere di testare l’ultimo capitolo della fortunata serie Skylanders: Skylanders Trap Team.

Le Skylands ancora in pericolo!

In Skylanders Trap Team, il malvagio Caos è tornato a minacciare le Skylands con un esercito di temibili avversari. Questi saranno ovviamente i mini boss che il “Trap Team” del titolo dovrà catturare per riportare nuovamente la pace tra gli Skylanders. Una delle novità più piacevoli sul fronte gameplay è sicuramente la presenza di nuovi tipi di Skylanders chiamati Mini-Skylanders, sostanzialmente versioni in miniatura delle controparti originali ( i developers ci hanno mostrato Spry, la versione mini di Spyro). E’ stato confermato che tutti gli Skylanders dei precedenti capitoli saranno disponibili per il nuovo portale di Trap Team (da Spyro’s Adventure fino all’ultimo Swap Force).

Come funziona Skylanders?

Nella confezione, assieme al disco di gioco, al giocatore vengono forniti un portale (una periferica USB da attaccare direttamente alla console) e delle miniature collezionabili (set espandibile con acquisti separati). Ogni miniatura è dotata di un chip che, oltre a fornire al portale l’input per trasportare il personaggio all’interno del gioco, contiene i dati sulla progressione del mostriciattolo in questione (nome, livello, abilità sbloccate). In Skylanders Trap Team, la vera e propria novità del gameplay proviene appunto dalle meccaniche di trapping. Le trappole, grazie ad un apposito slot nel portale, permettono al giocatore di catturare i boss che incontrerà durante lo svolgimento dell’avventura. I nemici catturati verranno poi trasferiti direttamente al portale (dotato peraltro di speakers che ci permetteranno di sentirne le voci) e saranno evocabili in qualsiasi momento con la pressione del grilletto destro. Il gioco includerà diversi mini giochi, tra cui un simpatico gioco di carte collezionabili che ci ha ricordato il famoso Triple Triad di Final Fantasy VIII.

Visivamente?

A livello grafico, la versione current gen del titolo sembra aver compiuto notevoli passi avanti, pur conservando lo stile colorato e piacevolissimo dei precedenti capitoli. Ottimo anche il dettaglio degli Skylanders in miniatura, che si confermano il pezzo forte della produzione, nonché una gioia per i collezionisti. Gli sviluppatori hanno confermato una versione per dispositivi mobile del gioco (presto disponibile per IOS e Android) che sarà del tutto simile, con le dovute limature tecniche, alla controparte console.

Concusioni

Skylanders Trap Team ci è apparso un titolo interessante, soprattutto considerando il target d’utenza. Naturalmente sarà da valutare l’effettiva varietà dei livelli di gioco e il fattore divertimento. Continuate a seguirci per aggiornamenti!