Consigli di Natale per genere

Sparatutto

A guidare la top 3 degli sparatutto, a detta delle vendite e dei fan al seguito, è senza ombra di dubbio Battlefield 4. L’ultimo capitolo della saga Electronics Arts ha deluso in parte le aspettative, soprattutto in merito alla campagna single player, ma è praticamente irraggiungibile in termini di impatto grafico e multiplayer, forte anche di un’ottima campagna di marketing che ha finito col nascondere (o sottostimare) qualche pecca di troppo.

Alternative:le alternative per il genere non mancano di certo. Ci sentiamo di consigliare l’acquisto di Bioshock: Infinite, il reboot ricco di fascino e suggestione by Irrational Games, che ci porta a visitare la splendida città galleggiante di Columbia.

Sul gradino più basso del podio ci mettiamo Metro: Last Light forte di tantissimi dettagli (con engine ottimizzato piuttosto male) e da un gameplay più variegato rispetto al capitolo precedente.

Azione

The Last of Us è probabilmente il consiglio più sprecato di questo articolo, perché tutti i possessori di Playstation 3 lo avranno certamente acquistato e goduto fino all’ultimo secondo. Allora rimpiazziamo il consiglio con Tomb Raider che, forse inaspettatamente, si piazza come uno dei migliori giochi dell’anno. A Crystal Dinamics va riconosciuto il merito di aver fatto tornare in alto una saga storica che non è riuscita a fronteggiare la continua evoluzione del genere videoludico fino a questo reboot che sembrava più l’ultimo disperato tentativo prima di accantonare la serie. Il gameplay è cambiato profondamente, così come Lara, ma c’è una traccia del passato e dei primi 3 capitoli: la qualità.

Alternative: non potevamo non citare Grand Theft Auto V, vincitore del GOTY 2013 che ha mandato in frantumi ogni record di vendita.

Ma possiamo citarvi anche Assassin’s Creed IV: Black Flag e Splinter Cell: Blacklist, per mettere in risalto come il 2013 sia stato l’anno degli action, non degli sparatutto?stranamente.

Avventure grafiche

Le avventure grafiche non muoiono mai, a dispetto di chi continua a sostenere che son già morte da un po’. Il team più coraggioso e preparato è da almeno due anni Daedalic Entertainment che, tra proprie opere e produzioni di terzi, sta dominando il settore con titoli di qualità. Chi vuole recuperare terreno con i punta e clicca non deve lasciarsi sfuggire la trilogia Deponia. Il 2013 è stato l’anno dell’addio, con quel Goodbye Deponia che stiamo ancora aspettando in italiano: FX Interactive ci sta lavorando, speriamo arrivi presto.

Alternative: The Night of the Rabbit è un’altra avventura grafica molto valida sviluppata da Daedalic, che ci mette nei panni di un giovane apprendista mago; Broken Sword 5: The Serpent’s Curse è il grande ritorno di George Stobbart.

Platform

Su PC e console nextgen (Ps3 e Xbox 360 s’intende) la sfida non è stata molto entusiasmante. Il miglior titolo del genere va senz’altro a Rayman Legends, lo storico titolo Ubisoft ormai compagno di ogni videogiocatore. Da non sottovalutare Contrast, immerso in un affascinante contesto noir tra le ombre di una città spenta.

Narrazione

Strano a dirsi visto che si parla di videogiochi, ma talvolta il gameplay passa in secondo piano. Probabilmente c’è qualcuno che sta cercando un gioco particolare e meno banale, magari profondo, appassionante e coinvolgente. Il consiglio più grande è quello di acquistare Beyond: Due Anime, esclusiva Playstation 3 che ha fatto breccia nei cuori di tantissimi videogiocatori. Cast d’eccezione e motion capture di altissima levatura, fanno del titolo Quantic Dream un altro successo più che scontato.

Alternative: ce ne sono veramente tante in questo nuovo e particolare "genere", anche se provengono quasi tutte dal mondo indie. Impossibile non citare Gone Home e The Stanley Parable, due belle esperienze che hanno in comune tante grandi idee basate sull’esplorazione (sulla falsariga di Dear Esther e Journey).

A cura di Alessio Mellone

Articolo precedenteSteamOS è tra noi!
Prossimo articoloVector – Recensione PC
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.