L’addestramento EV: uno degli aspetti più interessanti di tutta la serie Pokèmon e, ancora senza vera ragione, uno di quelli che all’interno del gioco stesso non sono mai stati sviscerati a dovere. Parlare di addestramento EV equivale a trasformare quello che in molti considerano un prodotto per un pubblico giovane in un titolo dove le lotte mirate, le probabilità e i calcoli matematici la fanno da padroni e con risultati silenziosi ma sempre rilevanti. Perchè, per qualche ragione, il gioco non spiega mai precisamente che scegliere un Pokèmon e farlo avanzare fino al livello 100 senza pensare ai propri avversari non è il metodo migliore per creare una squadra competitiva; il gioco non spiega che, per ogni generazione, i metodi di sviluppo dei membri della propria squadra sono sempre stati modificati leggermente e sempre di nascosto.

I punti EV: concetti di base

Cerchiamo di spiegare brevemente di cosa stiamo parlando per chi, ancora, non si è mai avvicinato a questo particolare tipo di sviluppo mirato: i punti EV (acronimo di Effort Values, Valori di Sforzo, e che il gioco chiama Punti Base) sono punti che ogni Pokèmon acquisisce sconfiggendo un particolare tipo di nemico o prendendo parte a una battaglia con un dato Pokèmon, guadagnando comunque esperienza. Ognuno degli oltre 700 Pokèmon, se sconfitto, fornisce da 1 a 3 punti EV per una o più delle sei statistiche: ogni Pokèmon può guadagnare un massimo di 510 punti EV e, di questi, 255 per ogni statistica; un Pokèmon riceverà un +1 nella data statistica ogni 4 punti EV accumulati per essa arrotondati per difetto, quindi è sempre meglio non andare oltre i 252 punti EV per una singola statistica, portando al massimo possibile il guadagno di due statistiche e aggiungendo un solo punto a una terza a scelta (Es.: 252 EV Attacco + 252 EV Difesa + 6 EV Velocità = +63 Attacco + 63 Difesa + 1 Velocità). Strumenti come Crescicappa o stati come il Pokèrus possono aiutare nell’addestramento, permettendo al Pokèmon di ottenere il doppio dei punti EV per ogni combattimento svolto! Oltretutto, un Pokèmon può assimilare fino a un massimo di 20 vitamine (come Calcio, Proteina, Carburante, ecc.), 10 per ogni statistica, ognuna delle quali garantisce 10 punti EV automatici, per un massimo di 200 punti EV di partenza ottenuti senza allenamento (ma un alto costo in pokèdollari!)

 Pokèmon X e Y - Punti EV, nature, bacche e Super Allenamento Virtuale SAV
I punti EV possono offrire notevoli vantaggi!

Le nature dei Pokèmon

Un ulteriore aspetto da considerare sono le nature dei Pokèmon, introdotte dalla terza generazione, le quali non sono affatto soltanto un piccolo vezzo decorativo. Ogni natura ha il compito di spiegare all’allenatore quale sarà la statistica migliorata per il suo Pokèmon e quale quella meno performante: ogni volta che un personaggio non giocante vi ricorderà che nessun Pokèmon, anche della stessa specie, è identico a un altro intende, probabilmente, anche questa essenziale differenza. Lo schema delle nature è quello che segue:

Allegra + Velocità – Attacco Speciale

Ardente + Attacco Speciale – Difesa Speciale

Ardita Nessuna modifica, natura neutra

Audace + Attacco – Velocità

Birbona + Attacco – Difesa Speciale

Calma + Difesa Speciale – Attacco

Cauta + Difesa Speciale – Attacco Speciale

Decisa + Attacco – Attacco Speciale

Docile Nessuna modifica, natura neutra

Fiacca + Difesa – Difesa Speciale

Furba Nessuna modifica, natura neutra

Gentile + Difesa Speciale – Difesa

Ingenua + Velocità – Difesa Speciale

Lesta +Velocità – Difesa

Mite +Attacco Speciale – Difesa

Modesta +Attacco Speciale – Attacco

Placida +Difesa – Velocità

Quieta +Attacco Speciale – Velocità

Ritrosa Nessuna modifica, natura neutra

Scaltra +Difesa – Attacco Speciale

Schiva +Attacco – Difesa

Seria Nessuna modifica, natura neutra

Sicura +Difesa – Attacco

Timida +Velocità – Attacco

Vivace +Difesa Speciale – Velocità

Per i più pigri, fortunatamente, è stato inserito un piccolo indicatore visivo direttamente nella schermata delle informazioni del proprio Pokèmon: a seconda della natura della bestiola, infatti, la statistica migliorata è stata evidenziata in rosa mentre quella peggiorata in blu. In questo modo è possibile capire cosa si ha di fronte e decidere rapidamente chi allenare e chi no! Il modo più rapido per ottenere un Pokèmon con la giusta natura è accumulare una serie di uova e farle schiudere, sperando che la legge dei grandi numeri funzioni a proprio vantaggio!

Queste piccole ma essenziali regole, tuttavia, sono state ampliate, per non dire stravolte, nella sesta generazione grazie all’introduzione del minigioco ‘Super Allenamento Virtuale’, o SAV, e all’orto delle bacche. Esatto, perchè quelle sei fila di terriccio non sono solo un vezzo per coloro che hanno nostalgia di Animal Crossing! Esistono infatti, fin dalle precedenti generazioni, sei bacche particolari che possono essere di grande aiuto per correggere alcuni errori nell’addestramento EV e questa volta non si possono reperire in natura ma solo creare attraverso le mutazioni degli alberi di bacche… Scopriamo insieme i passaggi per sfruttare al meglio l’orto e, successivamente, il SAV!

Come ottenere le bacche EV nell’orto

Innanzitutto è necessario capire da che parte iniziare con la propria piantagione, situata ad ovest di Castel Vanità: bisogna creare le sei bacche utili all’addestramento EV tramite mutazioni, ovvero piantando due piante diverse una vicino all’altra e utilizzando per entrambe il fertilizzante Fertilsorpresa. Per ottenere tre sacchi di Fertilsorpresa è sufficiente inserire in uno dei due composter tre bacche dello stesso colore: utilizzatene tre scegliendole tra quelle più semplici da trovare come Baccaliega, Baccastagna o quelle della loro famiglia. Queste sono le coppie di bacche che dovete piantare per ottenere la bacca-mutazione utile ai vostri allenamenti:

Baccapapaia + Baccamango = Baccagrana, diminuisce gli EV per i PS

Baccastagna + Baccaki = Baccalga, diminuisce gli EV per l’attacco

Baccarancia + Baccapesca = Baccaloquat, diminuisce gli EV per la difesa

Baccaperina + Baccamela = Baccamelon, diminuisce gli EV per l’attacco speciale

Baccaguava + Baccafico = Baccauva, diminuisce gli EV per la difesa speciale

Baccacedro + Baccaprugna = Baccamodoro, diminuisce gli EV per la velocità

I luoghi dove potete trovare questi “ingredienti” sono:

Baccaprugna – Percorso 16

Baccafico – Percorso 21 (con Taglio, Forza e Surf)

Baccamela -Percorso 15

Baccaperina -Percorso 12 (con Taglio)

Baccacedro – Percorso 11

Baccapapaia -Percorso 10

Baccamango -Percorso 8

Baccaki -Percorso 7

Baccaguava -Percorso 6

Baccarancia -Dall’uomo all’orto delle bacche

Baccapesca -Dall’uomo all’orto delle bacche

Baccastagna -Da un uomo in una casa a Castel Vanità, facendogli vedere un Pokèmon del tipo da lui richiesto

Una volta ottenute le bacche tramite mutazione conviene sempre procurarsene delle altre per essere pronti ad ogni evenienza e il Fertilflorido è sicuramente una buona soluzione in quanto permette di ottenere più bacche senza cure o innaffiature particolari: per ottenere tre sacchi di Fertilflorido è sufficiente inserire tre bacche di colore diverso nel composter, quindi potete usare una Baccaliega, una Baccastagna e una Baccaperina, per esempio, in quanto tra le più comuni. In circa 2-3 giorni dovreste ottenere abbastanza bacche per resettare i valori sbagliati dei Pokèmon della vostra squadra, nel caso abbiate allenato i Pokèmon con diversi scontri casuali prima di dedicarvi a questo addestramento specifico…

 Pokèmon X e Y - Punti EV, nature, bacche e Super Allenamento Virtuale SAV
Tenere d’occhio la vostra piantagione!

Per essere sicuri che il Pokèmon non abbia più punti EV in una determinata statistica fategli mangiare bacche fino a quando appare scritto ‘non avrebbe alcun effetto’… Ed è in questo momento che entra in gioco il Super Allenamento Virtuale!

Il Super Allenamento Virtuale SAV

Il Super Allenamento Virtuale sembra, di primo acchito, solo un innocente minigioco mentre invece non solo i suoi grafici sono la prima rappresentazione visiva dei Punti EV di un Pokèmon interna a un gioco ma il suo minigioco e i sacchi da allenamento sono senz’altro il metodo più veloce per portare al massimo le statistiche di un Pokèmon senza doversi impegnare a cercare determinati avversari selvatici… Grazie al SAV potete portare al massimo dei punti EV un Pokèmon lasciandolo comunque a un basso livello, evolvendolo poi successivamente e senza pensieri. Esistono sei diversi tipi di sfide, una per ogni statistica, divise in tre livelli diversi per un totale di diciotto: completato un primo gruppo di sei sfide si può sbloccare il successivo e così via fino ad arrivare al massimo, un training che permette di accumulare ben 12 punti EV solo con una partita! Per osservare i progressi dei vostri Pokèmon sarà sufficiente dare un’occhiata ogni volta allo schema grafico presente nel SAV: il diagramma rappresenta la quantità di punti EV di ogni statistica, la linea verticale i punti EV totali del Pokèmon.

 Pokèmon X e Y - Punti EV, nature, bacche e Super Allenamento Virtuale SAV
Questo è il grafico che indica i punti EV del vostro Pokèmon!

Una volta raggiunta la cima di quest’ultima, il Pokèmon non potrà più accumulare punti EV e potrete fare il controllo finale. Se le bacche delle quattro statistiche non considerate generano, come reazione, ‘non avrebbe alcun effetto’ significa che le altre due statistiche sono al massimo e ora potete far guadagnare al Pokèmon i pochi punti rimanenti in una terza statistica e fargli raggiungere il livello 100 combattendo contro chi volete, senza rischi, e solo arrivati a quel punto sprigionerà il suo massimo potenziale! Questo significa, a livello formale, che voi potreste anche allenare un Pokèmon fino al livello 99 senza guardare agli EV, ricredervi e iniziare l’addestramento con il SAV, ottenendo poi tutti i risultati con il passaggio al livello 100: si tratta comunque di un metodo sconsigliato, meglio non correre troppi rischi!

Purtroppo, in realtà, può capitare che un Pokèmon sia troppo debole anche per il SAV più semplice se si affronta la sfida a un livello basso: meglio, quindi, allenare il piccolo mostro almeno fino al ventesimo livello e poi addestrarlo a suon di sacchi e palloni da calcio!

 Pokèmon X e Y - Punti EV, nature, bacche e Super Allenamento Virtuale SAV

Conclusioni e Codici Amico!

Questa è una piccola guida per un buon utilizzo delle bacche, del SAV e dei punti EV: le vie per il professionismo Pokèmon, in verità, sono ancora molto lunghe e certo gli accorgimenti non finiscono qui… Se avete pareri o suggerimenti commentate pure! Non dimenticate che, se volete, potete giocare con noi aggiungendo i nostri codici amico e lasciando il vostro nei commenti!

Alessandro: 1461 – 6222 -3797

Enrico: 4983 – 5875 – 7451

Buon allenamento a tutti!

Articolo precedenteGoodbye Deponia – Recensione
Prossimo articoloHadouken Cabs – Un teaser o uno scherzo?
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.