"L’estate sta finendo" cantavano i Righeira nel 1985, e molto presto costumi e teli da mare andranno in congedo per lasciare spazio ai libri e agli impegni lavorativi. Per fortuna, i videogiochi ci faranno compagnia a partire da settembre, che segnerà l’inizio di un periodo intenso e costellato di titoli importantissimi (come GTAV, ACIV e Beyond: Due Anime, giusto per fare qualche esempio), prima che la nuova generazione di console faccia ufficialmente il suo ingresso nei nostri cuori (e salotti di casa). Ma l’estate non è ancora finita su Playstation Vita, e in attesa del 4 settembre e di Killzone: Mercenary, abbiamo messo le mani su un titoletto davvero spassoso! Open Me!, sviluppato da Japan Studio in collaborazione con Playstation Camp, è il classico gioco da portare sempre con sé, semplice, divertente, ma allo stesso tempo stimolante e in grado di sorprendere più di una volta. Il titolo è disponibile su Playstation Network e il sistema di pagamento è alquanto interessante: avrete il pacchetto completo al costo di 7,99 euro, ma è possibile acquistare anche i livelli singoli (80 centesimi ciascuno) o metà gioco (24 livelli, al costo di 4,99 euro).

Aprimi, se ci riesci!

Open Me! rappresenta in tutto e per tutto un puzzle game, il cui scopo è mettere alla prova il giocatore semplicemente tentando di aprire delle scatole. Ogni scatola (che rappresenta un livello o pacchetto) richiederà una determinata procedura per essere aperta, ad esempio scassinandola o aggirando il sistema di sicurezza che la tiene sigillata. Ogni scatola contiene un simpatico premio da collezionare. Il pezzo forte di questa produzione è l’utilizzo della realtà aumentata: con la giusta illuminazione, potrete giocare ovunque e scegliere qualsiasi luogo come "banco da lavoro". Scelto il vostro palcoscenico, apparirà per magia la temibile scatola da aprire e sarà dunque il momento di usare la materia grigia. Per fortuna, i primi livelli faranno da tutorial e apprenderete molto presto non solo che i controlli touch faranno da padroni di casa durante le vostre partite, ma anche che sarà necessario prestare attenzione ai suoni che vi indicheranno quanto siete vicini alla soluzione dell’enigma. Ogni scatola vanta un enigma diverso e quindi un diverso approccio da utilizzare per sbloccare l’obiettivo. Oltre alla logica dovrete armarvi anche di tempismo: il più delle volte bisognerà premere pulsanti (raffigurati su schermo) contemporaneamente e alcuni trabocchetti saranno letali al tal punto da portarvi al Game Over in men che non si dica. Inoltre la soluzione non è mai vicina al vostro naso, e spesso dovrete ruotare la console, capovolgerla e quant’altro per catturare particolari rivelatori praticamente essenziali per trovare una soluzione. Il tutto si traduce in un’esperienza mai frustrante, ma comunque impegnativa e che farà la gioia degli amanti del genere. Open Me! si può giocare anche in due, grazie alla modalità co-op in locale: in questo caso le cose si faranno ancora più interessanti, dato che dovrete coordinarvi con il vostro partner, soprattutto in quei casi dove dovrete digitare pulsanti in sequenza. Ma non è ancora finita: un interessante e validissimo editor vi darà la possibilità di creare scatole personalizzate e condividerle online con i vostri amici. Tecnicamente abbiamo un prodotto semplicissimo vista la natura del gioco, con una grafica minimalista ed essenziale, caratterizzata da effetti ben realizzati ma nulla di più e suoni divertenti. Peccato che il cuore pulsante dell’intero prodotto, cioè la realtà aumentata, crei di tanto in tanto problemi nella visualizzazione delle immagini. Un difetto che per fortuna non capita spesso e che dopo un po’ passa quasi completamente in secondo piano. Se l’ambiente in cui giocate sarà illuminato e la superficie che sceglierete sarà liscia non dovrete aver alcun problema.

Conclusioni

Open Me! rappresenta un titolo davvero curioso, originale e sinceramente divertente. Il nuovo puzzle game di Japan Studio mette alla prova la nostra materia grigia attraverso combinazioni, tattiche e procedure per sbloccare serrature e ottenere premi da collezionare. Non vi aspettate un titoletto per bambini, dato che l’esperienza sarà a tratti impegnativa, ma estremamente gratificante. Non c’è bisogno di abbandonare le spiagge e rintanarsi in casa: Open Me! si gioca dappertutto (a patto di avere una buona illuminazione e superfici preferibilmente lisce) e anche in compagnia, senza dimenticare l’editor, che vi darà la possibilità di creare trappole mortali ai danni dei vostri avversari. L’espressione "rompere le scatole" in questo caso, non è mai stata cosi azzeccata!

CI PIACE

– Spassoso, ingegnoso, originale nella sua “apparente semplicità” \n- In due è ancora più divertente \n- L’editor libererà la vostra natura sadica! \n- La realtà aumentata rende il titolo giocabile ovunque..

NON CI PIACE

– ..ma qualche problema sarà sempre dietro l’angolo se non sceglierete una postazione ben illuminata e stabile\n- Sconsigliato ai pigroni che vogliono le cose facili

Conclusioni

Originale, semplice ma impegnativo, l’ultima fatica Japan Studio metterà a dura prova la materia grigia degli appassionati dei puzzle game!

8Cyberludus.com
Articolo precedentePuppeteer [Gamescom 2013]
Prossimo articoloFinal Exam [GAMESCOM 2013]
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.