A tre mesi di distanza dall’uscita della sua controparte per console, arriva sulle piattaforme Windows Red Faction Guerrilla: ultima fatica di Volition Inc. e terzo titolo della serie di sparatutto Red Faction, un tempo first person shooter (Fps in gergo) e adesso convertito alla visuale in terza persona. Andiamo ad esaminare insieme quali saranno le differenze più importanti che troveremo in questa promettente versione per computer casalinghi.

Red Faction Guerrilla

Che la distruzione abbia inizio

Il motore di gioco di Red Faction Guerrilla è il Geo-Mod 2.0 che, però, non si avvale di una gestione della fisica integrata (come è accaduto per i precedenti episodi). Di fatto, tutta la gestione delle armi da fuoco, dei crolli delle strutture e di tutto il corollario prettamente fisico è stato affidato al potente e versatile software Havok, presente in quasi tutte le migliori produzioni uscite fino ad oggi. L’ultima fatica di Volition, convertita su Pc grazie agli sforzi del team Reactor Zero, offre – a dispetto della maggioranza delle conversioni – un motore di gioco insolitamente snello, efficace e performante. Non occorrono configurazioni all’ultimo grido, quindi, per poter godere i una risoluzione maggiore e dettagli che, su un televisore, non possono essere garantiti. La compatibilità con le librerie grafiche DirectX 10, esclusivo appannaggio di Windows Vista, arricchiscono il titolo di effetti speciali non presenti su console, ma non così eclatanti da far gridare a enormi differenze di fondo. In parole più povere: il porting di Red Faction su personal computer si è rivelato un ottimo lavoro di ottimizzazione, una vera lezione di stile per tutti gli sviluppatori blasonati che non sono mai riusciti a fare conversioni decenti per Pc Windows.

Red Faction Guerrilla

Il bello del “tutto incluso” con qualcosa in più

Quello che di positivo c’è, al di là di un comparto tecnico sopra la media, è la presenza di tutti i contenuti aggiuntivi che, su console, sono stati rilasciati come contenuti scaricabili e a pagamento. Per l’utenza Pc questi contenuti sono direttamente integrati nella conversione (anche l’espansione più recente, da poco disponibile in digital delivery per Xbox 360 e Playstation 3, ndr). Tutti coloro che sceglieranno Red Faction Guerrilla per Pc, infine, godranno di un contenuto che al momento è esclusivo appannaggio di questa versione. Questo contenuto riguarda due nuove locazioni per la modalità multiplayer online e ben sei livelli per la modalità “squadra demolizioni” che esalta il giocatore più devastante. Gli altri contenuti aggiuntivi sono quelli che conosce anche l’utenza console: il primo di questi è Demons of the Badlands, una missione aggiuntiva che si inserisce, temporalmente, tra il primo Red Faction e Guerrilla. Il secondo contenuto aggiuntivo è una doppia modalità chiamata “Bagman” estesa poi in modalità “Team Bagman”: in pratica sono delle estensioni dei Deathmatch e dei Team Deathmatch, con la differenza che c’è una valigetta che, una volta impugnata, preclude l’utilizzo delle armi e fa guadagnare punti a colui – o alla squadra – che detiene tale valigetta più a lungo.

Red Faction Guerrilla

Conclusioni

Red Faction Guerrilla per Pc Windows è una conversione veramente ben fatta, che offre un approccio di gioco molto simile a quello di Gta 4, e la libertà di distruggere tutto quello che si vuole: tutto completamente calcolato in tempo reale (quindi, niente scene prefabbricate dagli sviluppatori, a parte quelle di intermezzo). Chiudono la ghiotta offerta i contenuti aggiuntivi usciti da tempo per console, ora inclusi gratuitamente nel gioco, e un contenuto temporaneamente esclusivo. Distinguersi dalla massa di sparatutto in prima/terza persona in questo periodo è difficile, ma se siete alla ricerca di un sandbox che fa dell’azione senza freno, della distruzione e della confusione il suo punto forte, allora avrete tra le mani un titolo che apprezzerete fino in fondo.

Antonio “Aurenar” Patti

CI PIACE
  • Tecnicamente ben fatto
  • Contenuti aggiuntivi di gran spessore
  • Estremamente divertente
NON CI PIACE
  • Rischia di annoiare prima della fine
  • La trama è solo un pretesto alla distruzione
  • I giochi à la Gta 4 non piacciono a tutti
8.5Cyberludus.com
Articolo precedenteRed Faction Guerrilla – Recensione
Prossimo articoloMotorstorm: Arctic Edge – Recensione
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.