Bungie ha svelato nuovi dettagli riguardanti le attività secondarie di Destiny 2.

Come nel predecessore i giocatori potranno esplorare in modalità pattuglia i vari pianeti disponibili nel gioco e avviare diverse attività, tra cui alcune nuove di zecca.

 

Le Adventure sono una tipologia di subquest simile a quelle viste nell’espansione il Re dei Corrotti del primo Destiny, e ognuna di esse avrà una sua sottotrama dedicata e inerente alla storia del pianeta su cui vi trovate. Le World Quest sono invece una versione più grande di questa tipologia di attività, e richiederanno al giocatore maggiore dedizione e tempo per essere completate. Inoltre per partecipare alle World Quest bisognerà aver prima completato la campagna principale.

I Lost Sector sono invece un’attività nuova di zecca e inedita nel mondo di Destiny. Si tratta di dungeon nascosti la cui entrata deve essere scovata dal giocatore partendo da un indizio rappresentato da dei graffiti sui muri. La sfida più grande però non è trovare l’accesso quanto piuttosto riuscire a sconfiggere gli agguerriti nemici e il boss presenti all’interno di questi dungeon, per guadagnarsi lo scrigno in palio.

Infine Bungie ha parlato dei Flashpoint, che sono l’equivalente dei Cala la Notte per le attività open world. Ogni settimana ai Guardiani verrà richiesto di completare un Evento Pubblico su un determinato pianeta in cambio di laute ricompense. Tuttavia è più facile a dirsi che a farsi visto che i nemici saranno tostissimi e saranno addirittura presenti boss assenti in tutte le altre attività.

Destiny 2 sarà disponibile a partire dal 6 settembre per PS4 e Xbox One, e dal 24 ottobre per PC.

Articolo precedenteBayonetta è tra i giochi gratuiti dei Games With Gold di Agosto
Prossimo articoloThe Surge e Farming Simulator 2017 sono tra le offerte della settimana dello store di Xbox

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!