Il mondo degli indie games invade Colonia

Tra un titolo tripla A e l’altro, al Gamescom di Colonia abbiamo avuto la possibilità di provare qualche piccola perla del panorama indie, come Hex: Shards of Fate, opera prima dei ragazzi di Cryptozoic. Hex propone un gameplay innovativo, che unisce le meccaniche dei MMORPG a quelle dei giochi di carte collezionabili. Vediamo insieme le caratteristiche che il titolo propone!

Dai problemi legali al rilascio in beta?

Partito da Kickstarter, Hex: Shards of Fate è diventato l’undicesimo titolo ad avere ricevuto più fondi in una campagna di crowdfunding. Dopo varie magagne legali, dovute soprattutto alla somiglianza del titolo con il celebre gioco di carte della Wizards of the Coast, Magic, gli sviluppatori hanno approvato il rilascio di una – apprezzatissima – closed beta. Come già accennato, Hex: Shards of Fate combina gli elementi tradizionali di un gdr online di massa a quelli di un classico gioco di carte collezionabili. Al lancio il titolo proporrà un set composto da ben 340 carte, cui seguiranno altri tre set che verranno rilasciati durante il corso dell’anno.

A differenza dei classici giochi di carte collezionabili, in Hex: Shards of Fate ogni carta potrà salire di livello ed essere ulteriormente potenziata con l’aggiunta di speciali gemme. In questo modo ogni deck sarà completamente unico e personalizzabile in base alle strategie del giocatore. Le gemme funzioneranno come veri e propri equipaggiamenti e permetteranno di potenziare valori magici o aumentare le caratteristiche del proprio grimorio con attributi addizionali. Il giocatore avrà la possibilità di selezionare un eroe, scegliendo tra ben otto razze e sei classi. L’eroe, oltre a rappresentare il nostro avatar in-game, avrà la possibilità di salire di livello nel tempo, guadagnando preziosi punti esperienza e potenziando le sue abilità individuali. Sarà inoltre possibile equipaggiare speciali armi o oggetti per potenziare il nostro eroe.

A livello di modalità, Hex: Shards of Fate, oltre a presentare i classici duelli amichevoli sia online che contro il computer, conterrà una vera e propria campagna giocatore singolo che consentirà al giocatore di esplorare svariate ambientazioni e prendere parte a veri e propri dungeon & raid, in maniera molto simile a quanto avviene in un MMORPG.

Data l’esperienza del team con i giochi di carte collezionabili (alcuni developer hanno collaborato alla creazione del gioco di carte di World of Warcraft) si nota subito una certa qualità nelle illustrazioni dei deck. Ogni carta sarà una vera e propria gioia per gli occhi, prova dell’impegno del team nel creare deck fantasiosi e caratteristici.

In conclusione?

Hex: Shards of Order è stata davvero una piacevole sorpresa. Ogni appassionato di TCG, non dovrebbe lasciarsi sfuggire l’occasione di testare questo divertentissimo titolo, che propone un ottimo mix di meccaniche interessanti. Restate con noi per aggiornamenti!