Primi passi

La prima cosa da fare è impostare il modulo di riferimento e i potenziali 11 titolari + panchina. Il consiglio è di tenere in panchina almeno un paio di ricambi per reparto, mettendo il portiere nelle riserve. Fatto questo, sei già pronto ad immergerti nel calciomercato se hai attivato la prima sessione.

Obiettivi della guida

Solitamente la strategia adottata nella carriera è quella di vendere giocatori non utili al progetto e comprarne di nuovi. In Fifa 13 è stata introdotta la possibilità di scambiare giocatori con eventuale conguaglio, e questa nuova feature si dimostra interessante per come riesce ad incidere nelle trattative di mercato – vedi ad esempio la guida alla carriera in Fifa 13.

Ovviamente, lo scopo della guida non è quello di consigliare determinati calciatori – anche perché gli obiettivi cambiano di squadra in squadra – ma di fornire la giusta inquadratura del calciomercato in Fifa 14, che ha introdotto parecchie novità interessanti. Gli obiettivi della guida, pertanto, possiamo definirli come segue:

  • Abbassare l’età media della squadra per garantire longevità agli investimenti
  • Impostare il calciomercato in modalità 1:1
  • Costruire la squadra del futuro

Come affrontare tutte le novità della carriera

La carriera in Fifa 14 è cambiata molto, e tutte le novità non fanno altro che aumentare il livello di difficoltà. La prima, fondamentale, scelta degli sviluppatori è stata quella di rimuovere la ricerca per qualità. L’evoluzione di Fifa in tal senso è stata drastica a lungo andare: inizialmente la ricerca consentiva di selezionare il valore per caratteristica – ad esempio, Marcatura 90 In Fifa 14 non è più possibile tutto ciò. Come mostra lo screen, sono solo questi i parametri da poter ricercare direttamente nel database:

Dunque, è stato eliminato ogni riferimento ai valori dei giocatori. Per ottenere indicazioni precise sulle qualità del giocatori è necessario andare a scomodare gli osservatori. Il funzionamento è piuttosto semplice: ogni team può disporre di massimo 6 osservatori per la prima squadra, che andranno a ricercare i calciatori in base alle istruzioni impartite nell’apposita schermata:

E’ possibile selezionare fino a 6 istruzioni contemporaneamente, permettendo agli osservatori di cercare tra più reparti possibili. Selezionare le giuste istruzioni consente al videogiocatore di setacciare rapidamente il database del gioco, anche se la precisione dei risultati dipenderà sia dalle abilità degli osservatori, sia dai parametri di ricerca che gli si è dato in pasto. Ecco qualche consiglio per le istruzioni:

  • Manda i tuoi osservatori migliori in Italia, Inghilterra, Germania e Spagna; gli altri spediscili in Francia e in campionati minori – Russia, Brasile, Olanda
  • Non abusare dell’opzione Da prima squadra perché i giocatori che rientrano in questa fascia sono davvero pochi
  • Non mettere in contrapposizione alcuni parametri: Promettente non coesiste non età superiore a 24-25 anni, e non va a genio con Da prima squadra
  • Puoi pensare di fare scouting sul presente e sul futuro: ad esempio, cerca contemporaneamente 2 volte sullo stesso ruolo e con gli stessi parametri, ma in una ricerca spunta l’opzione Promettente
  • Usa istruzioni semplici e coerenti, come quelle in questo esempio:

Esempi di trattative

Le trattative a seguire vedono protagonisti grandi campioni, ma la strategia funziona con qualunque fascia. Ovviamente vanno messi in preventivo diversi punti:

  • Il valore di mercato è influenzato da contratto e forma del giocatore: cercate di rinnovare tutti i contratti in scadenza (1-2 anni) prima di iniziare a vendere qualsiasi calciatore;
  • Un giocatore può essere restio a trasferirsi da voi o il club che ne detiene il cartellino è una società rivale, il che fa lievitare il prezzo;
  • Alcune volte la stessa offerta può essere rifiutata o accettata, dipende dalla situazione in cui si trova il club: cercate più volte di rifare l’offerta
  • Tra le novità di Fifa 14 c’è la possibilità di acquistare i giocatori in scadenza a parametro zero, che si aggregheranno alla squadra dal prossimo anno: bisognerà sfruttare bene questa opzione (ne parliamo in un paragrafo dedicato)

A seguire trovate il mio calciomercato della prima stagione: non badate tanto ai calciatori presi (che si riferiscono al modulo che uso e al mio modo di giocare) bensì, i punti focali che dimostrano questi esempi sono essenzialmente due:

  1. abbassare l’età media della squadra
  2. costruirsi la rosa su misura per il proprio modulo

Nel mio caso, uso un 4-2-3-1 che non è facilmente applicabile alla Juventus di Conte costruita sul 3-5-2. La prima cosa che ho fatto è stata quella di liberarmi dei calciatori over 28 anni. Il motivo è semplicissimo: dai 29 anni in su, il prezzo del cartellino e le qualità cominciano a calare. Dunque, perché non investire nel futuro con scambi vantaggiosi?

Buffon -> Lloris

Qui c’è davvero poco da spiegare: Buffon ha 36 anni e Lloris 26; i parametri del capitano della Juventus scendono rapidamente, mentre il francese è destinato a crescere. Liberarsi subito di Buffon significa non sprecare milioni in più.

Barzagli -> Walker

] La squadra di Conte dispone solo di un esterno bravo in difesa: Lichtsteiner, peraltro vicino ai 30 anni. D’altro canto ha diversi centrali e Barzagli è il più anziano. Così, ho deciso di scambiare Barzagli per Walker, portando a Torino un esterno bravo sia in fase difensiva che offensiva, e di soli 23 anni. Il centrale bianconero non ha futuro ed è tra le contropartite più vantaggiose rispetto all’età.

Pirlo -> Nastasic

Ceduto Barzagli per Walker, mi erano rimasti in rosa solo 3 centrali e per un 4-2-3-1 con turnover, dovevo cercarmene un quarto. Sono andato dritto su Nastasic, perché in Fifa 13 è cresciuto moltissimo. Mi sono liberato di Pirlo in quanto era l’uomo più anziano e più costoso che potessi cedere: nonostante ciò, quasi a risaltare il valore del ventenne del City, Nastasic mi è costato ulteriori 3,5mln.

Litchsteiner -> Pjanic

Litchsteiner era l’ultimo lusso che mi restava in rosa in età pericolosa, così l’ho usato per rinforzare il centrocampo in vista della cessione di Marchisio alla prima offerta buona: Pjanic ha solo 23 anni, è il miglior sostituto per Marchisio ed ha un futuro roseo (se ripercorre la crescita di Fifa 13).

Padoin -> Sampirisi

Ceduto Litchsteiner, con Walker e Caceres titolari e De Ceglie-Motta come sostituti, ho pensato di rimpiazzare Padoin con un terzino possibile campione. Tutto va inquadrato in ottica economica: Padoin non è una grande contropartita, e gli obiettivi di mercato sono ben altri. Ecco dunque arrivare Sampirisi per mezzo milione ma tanti anni in meno. Un rincalzo importante.

Peluso -> Berardi

Questa trattativa è molto simile alla precedente: Peluso non ha grande mercato ed ormai vicino ai 30 anni. Tanto vale sbarazzarsene e puntare su un giocatore giovane e promettente, ovviamente in un altro reparto e come rincalzo, dato che l’ex atalantino non è una grande contropartita. La scelta è caduta su Domenico Berardi, diciottenne ala del Sassuolo. Non è veloce ed è bravo tecnicamente, quindi può essere schierato sia laterale che al centro.

Quagliarella -> Eriksen

Quagliarella ha ormai 30 anni ed è un attaccante in esubero per il 4-2-3-1 che premia essenzialmente una punta di riferimento completa. Ho dunque pensato di usarlo per arrivare a un COC, che nella rosa della Juventus manca. Uno dei miei pallini è Christian Eriksen, giovane e molto bravo nel suo ruolo. In Fifa 14 è in scadenza di contratto – anche se nella realtà è passato al Tottenham – e quindi non costa moltissimo. Avrei potuto aspettare e provare a prenderlo a Gennaio a parametro zero: perché non l’ho fatto? Essenzialmente per due ragioni: probabilmente qualche squadra si sarebbe interessata al giocatore, aumentando la concorrenza; nel frattempo, il cartellino di Quagliarella sarebbe continuato a scendere. Infine, senza l’acquisto di un COC sarei stato costretto a schierare un giocatore fuori ruolo.

Vucinic -> Lewandowski

Questo scambio è arrivato a costo zero dopo diversi tentativi nella finestra di mercato: ho preferito liberarmi di Vucinic in quanto Llorente e Tevez sono nuovi acquisti che vanno via solo con offerte esterne, mentre Giovinco poteva servirmi come ala e in trattative future. Probabilmente è lo scambio più difficile da portare a termine e non assicuro che riesca a tutti?ma se capita, è solo guadagno per la vostra squadra.

Cessione Tevez

Nell’ultimo giorno di mercato è arrivata un’offerta irrinunciabile da parte del Real Madrid per Carlos Tevez: 46,5 mln! Chiaramente ho accettato, e ormai dovreste sapere perché: il giocatore, da qui in poi, subirà un calo vertiginoso di prezzo e qualità tecniche ed atletiche. Con la campagna acquisti ho dato via tutti i fondi societari, e questa cessione – che avrei volentieri fatto prima se non fosse che il gioco lo proibisce – mi è servita per ingaggiare osservatori migliori sia per la prima squadra che per la Primavera.

Chiellini -> Hummels

Questo è uno scambio molto difficile da valutare. Chiellini ha ancora un paio di anni ad alto livello, nonostante l’età, ma Hummels è tra i migliori difensori centrali ed ha 25 anni. Va considerato, però, che Hummels è piuttosto lento anche se forte. Lo scambio a costo zero va sicuramente a vantaggio futuro.

Motta -> Shaw

L’acquisto di Shaw per Motta è identico a quello che ha portato Sampirisi a Torino. Prima di acquistare il terzino ex Southampton, ho giocato il turnover con De Ceglie o lo stesso Motta, che non sono proprio una cima. Shaw è il giusto rimpiazzo dal promettente futuro con i suoi 18 anni.

Pepe -> Bangoura

Avrei potuto cedere Pepe già nella finestra estiva, ma non ho trovato reali benefici. Anche Pepe è tra quelli vicini ai fatidici 30 anni, però è una buona ala che fa il suo dovere. Ovviamente, ho rimpiazzato Simone con uno scambio 1:1. La scelta è caduta su Lassane Bangoura (che Caressa si ostina a chiamare in altro modo). E’ veloce, ha i 90 minuti nelle gambe e gioca molto bene.

Richiesta fondi e modifiche al budget

Prima di assestare il grande colpo finale, ho dovuto richiedere dei fondi aggiuntivi. Nello screen potete notare che ho ottenuto poco più di 7mln, e la mia richiesta era di 10mln. Attenzione: non chiedete la luna, altrimenti la società rifiuterà immediatamente. Un altro modo per ottenere milioni per il calciomercato è gestire il budget a disposizione: se hai intenzione di acquistare più giocatori con medio-basse aspettative d’ingaggio, puoi ridurre il budget degli ingaggi a vantaggio dei fondi trasferimento. Può sembrare un’opzione secondaria, ma non lo è affatto.

Giovinco -> Reus

E’ stata la mia ossessione fin dall’inizio: Reus è un centrocampista completo, adatto perfettamente al mio 4-2-3-1 e all’obiettivo di costruire una squadra giovane e competitiva su tutti i fronti. Nel mercato estivo ho cercato di raggiungerlo invano, ma i soldi non mi bastavano mai e avevo altre priorità – con Giovinco, Isla, Asamoah e Pepe, si sta abbastanza tranquilli. Alla fine mi sono deciso a prendere Reus, perché con l’età dalla sua parte il prezzo del cartellino è destinato a lievitare, mentre Giovinco non ha fatto alcun progresso.

Llorente -> Bony

Questa trattativa è l’esempio perfetto che dimostra come la ricerca calciatori in Fifa 14 sia diventata più difficile. Nella finestra invernale i nuovi calciatori possono essere ceduti, così mi sono adoperato in fretta per sostituire il 28enne Llorente. Cercavo un giocatore con le sue stesse caratteristiche ma più giovane, quindi alto, buon finalizzatore e magari leggermente più veloce. Sfortunatamente non riuscito a trovarlo, e così ho ripiegato su Bony, più completo di Llorente ma non è affatto la punta che cercavo. L’obiettivo futuro è di rimpiazzarlo il prossimo anno: l’ex Swansea ha solo 25 anni e se cresce bene in 6 mesi può rilevarsi una buona contropartita tecnica.

Riepilogo complessivo

  • Età media della rosa in partenza (ad eccezione dei giocatori già in prestito): 28 anni
  • Età media della rosa dopo tutte le trattative (ad eccezione dei giocatori già in prestito): 24,12 anni
  • Soldi investiti: 60 milioni spesi – 39,5 cessione Tevez – 7 fondi aggiuntivi = 13,5 mln

Confronto 11 titolari

A fronte di 13,5 mln investiti, ecco il confronto tra formazione titolare pre-calciomercato e formazione titolare post-calciomercato.

Confronto 11 turnover

A fronte di 13,5 mln investiti, ecco il confronto tra formazione turnover pre-calciomercato e formazione turnover post-calciomercato.

Al più, devo preoccuparmi di cambiare i numeri di maglia. Ci sono diverse alternative di configurazione: ad esempio, Pjanic può essere arretrato in regia per permettere a Berardi di fare la mezzapunta centrale; l’ex Sassuolo può anche far rifiatare uno tra Isla e Bangoura; De Ceglie può subentrare a Shaw o Sampirisi; Marrone può giocare al centro della difesa.

Parametro zero

Per acquistare un giocatore a parametro zero è necessario attendere una finestra di mercato. Potete effettuare lo scouting come volete, ma per indirizzare le ricerche a chi è scadenza basta sufficientemente impostare l’opzione:

Contratto rimanente: 0-1

In questo modo, gli osservatori cercheranno giocatori con al più 12 mesi di contratto. Per quelli in scadenza – ovvero con 6 mesi rimanenti – sarà possibile avviare i contatti per l’ingaggio.

Qualche consiglio tra prima e seconda stagione:

  • Saivet, ED
  • Arnautovic, ED
  • Oscar, COC
  • Nainggolan, CC
  • Didac, TS
  • Fabio, TS

SPECIALE FIFA 14: UNA GRANDE DELUSIONE

Vi proponiamo la lettura del nostro speciale, Fifa 14: Una grande delusione. In questo articolo analizziamo i difetti più evidenti e fastidiosi di Fifa 14, e potrete vedere quali dei tanti top player sono disponibili a parametro zero a gennaio 2017.

Suggerimenti e consigli

Se volete proporci qualche suggerimento o siete alla ricerca di consigli, commentate l’articolo o scrivetemi a redazione@cyberludus.com

Articolo precedenteThe Stanley Parable – Guida ai finali
Prossimo articoloMetal Gear Solid V: The Ground Zeroes sarà disponibile nella primavera del 2014
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.