Ieri vi abbiamo confermato il titolo del prossimo Call of Duty , ovvero Black Ops II , promettendovi l’uscita del trailer durante la serata. Activision ha effettivamente presentato, durante i playoff NBA, il primo video del titolo, chiarendo anche alcuni aspetti della campagna in singolo. Ambientata nel 2025, vede gli USA pesantemente appoggiati su armi controllate da computer: Black Ops II prova a mostrare cosa potrebbe succedere se qualcuno dovesse prenderne il controllo in modo illegittimo, facendo così trovare il nemico di turno proprio in casa. Si vestiranno i panni di David Mason , figlio dell’Alex Mason del primo Black Ops: un primo, semplice, compito sarà di visitare Frank Woods (anche lui ritorna dal primo esponente della saga) nel Vault, una struttura dove la CIA detiene tutti gli operativi che potrebbero essere a conoscenza di informazioni sensibili. Woods parlerà con Mason Jr. dell’esistenza di un terrorista, Raul Menendez , e dell’assoluta necessità di fermarlo: qui inizierà il gioco vero e proprio, girando il mondo e confrontando ogni volta una situazione diversa. Non mancheranno flashback dedicati al duo del primo Black Ops, che faranno progredire la trama del primo episodio in modo parallelo a quella di Black Ops II. Activision ha confermato che la storia è completamente scollegata da quella di Modern Warfare e si appoggerà unicamente su quella vista nel precedente titolo di Treyarch.

Lo sviluppo è in mano a quasi 400 persone, mentre l’uscita è prevista per il 13 novembre su PS3, Xbox 360 e PC (queste le piattaforme certe, non è da escludere l’arrivo -non ancora confermato- anche su Wii, 3DS e Vita). Proprio su PC i giocatori con una scheda video con supporto per le DirectX 11 potranno abilitare dettagli grafici altrimenti non presenti su console. Di seguito, il trailer di debutto ed un video in cui Oliver North (ex-tenente colonello della marina statunitense) e P.W. Singer (esperto di armi moderne) parlano di come gli eventi raccontati in Black Ops II non sono poi così lontani dalla (possibile) realtà.

Articolo precedenteXbox 360 “bannata” in Germania
Prossimo articoloSony pubblicherà Unfinished Swan
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.