Niente multiplayer in Batman Arkham City

Per chi si aspettava una modalità multiplayer integrata nel seguito di Batman Arkham Asylum, ebbene rimarrà un po’ deluso. Alla Rocksteady sono convinti della loro scelta nonostante sembrasse quasi scontato che fosse implementata tale modalità.

Sefton Hill, a capo della sviluppatrice britannica, spiega come lo sviluppo del titolo sia stato concepito per offrire una esperienza in single player molto curata nei dettagli. A IGN ha dichiarato che a un certo punto dello sviluppo del titolo il team di sviluppatori si è fermato per riflettere se implementare o meno il multiplayer.

Se usassimo tutta l’energia necessaria a creare queste modalità per concentrarci, invece, sul single-player, avremmo un gioco nel complesso migliore?

Posta in tal modo la domanda appare decisamente scontata, quindi il team ha accantonato la possibilità del multiplayer per concentrarsi sull’esperienza in single player, che poi è quella che nel prodotto finale conta di più.

Hill dice anche, essendo il gioco quasi terminato , che se il team si fosse concentrato anche su una modalità multiplayer il prodotto finale non sarebbe stato quello che avevano in mente né quello che il pubblico si meritava.

La scelta ha quindi favorito la qualità complessiva, piuttosto che la quantità di dati presenti su supporto ottico.

Essendo stato il primo capitolo acclamato da tutti, la critica sopra ogni altro, Rocksteady ha puntato al nocciolo senza ornare il prodotto di contenuti di dubbia fattura che lii avrebbero distolti dallo sviluppo.

Batman Arkham City uscirà in autunno per PS3, PC e Xbox 360.

Articolo precedenteMicrosoft: come accoppiare Windows Phone 7 con Kinect
Prossimo articoloNuovo trailer in CG per Alice: Madness Returns
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.