Come già visto con Memento Mori: il segreto della vita eterna , i prodotti Centauri Production sono caratterizzati da una forte narrazione, da una profonda introspezione psicologica dei personaggi e dall’uso massiccio dei dialoghi a scelta multipla che comportano determinati risultati.

AlternativA rispecchia appieno questo cocktail esplosivo di caratteristiche e, riprendendo le meccaniche del già citato Memento Mori, perfeziona sotto ogni punto di vista il gameplay e la qualità della narrazione.

La corruzione futuristica

Protagonista della vicenda è Richard Rocket , un ragazzo forse troppo illuso che tutto debba andare sempre per il verso giusto.

Inizia a capire che la situazione attuale è tanto diversa quanto opprimente rispetto ai suoi ideali quando un giorno senza alcuna spiegazione di sorta viene sbattuto fuori e licenziato. Senza alcun soldo in tasca dopo poco viene accusato addirittura di omicidio e il suo compito sarà quello di eliminare le infamanti accuse che gli gravano addosso.

Isolato ormai da quello che fino a poche ore prima era il suo contesto di vita, Richard trova solo in Andy , suo compagno d’appartamento, l’appoggio necessario per andare avanti.

Questo angosciante e pesante quadro di narrazione trova come sfondo un universo futuristico, fatto di androidi severi e freddi quanto la loro stessa corazza d’alluminio, proprietà di multinazionali come Endora e Theorex che governano l’economia e dettano le classi sociali.

Ci non ci sta a vivere questa oppressione e mancanza di diritti trova pieno appoggio nella Resistenza , un gruppo autonomo e indipendente di ragazzi che cercano di togliere il potere dalle mani sbagliate e ripristinare la civile convivenza partendo da basi solide ed eticamente giuste.

Presto Richard conoscerà Andrea Raskova , una tanto affascinante quanto misteriosa donna al servizio della stessa Resistenza.

Il percorso di Richard è difficile, sgomitando qua e là per i propri diritti, abbattendo la corruzione generale che ha preso sempre più piede e cercando quando possibile di alzare la voce, andando incontro spesso alla morte, evitandola per un soffio.

Lontani dalla solita avventura grafica fatta di battute, grafica cartonata e strani personaggi fantasy, riuscirete a portare Richard laddove un uomo diventa libero e privo di condizionamenti?

Centauri ha lanciato il guanto di sfida…

Attento a ciò che dici contro di me

Come già descritto in precedenza, il mondo proposto da AlternativA è ricco di pressione psicologica, dettata dalla costante presenza di androidi pronti a vigilare a loro modo sulla sicurezza e sul rispetto della legge severa che vige in questo contesto proposto da Centauri.

Basandosi proprio su ciò, il gioco propone dialoghi a scelta multipla molto interessanti in cui si dovrà fare veramente attenzione a tutto quello che viene detto.

Il rapporto con l’interlocutore è posto al centro, rappresenta un filo che divide la vita dalla morte: una frase sbagliata vi costerà il game over.

Attenzione, dunque, a ciò che volete dire: usate toni garbati con gli androidi, andando magari contro il vostro orgoglio, vi risparmierà un attacco letale, ma magari vi costringerà a subire un’ingiustizia che solo davanti a fatti tangibili potrà cadere.

Spesso il rispetto si dovrà guadagnare cooperando con gli altri personaggi, ma ciò potrebbe anche non bastare: così come Richard è influenzato dal regime oppressivo, anche gli altri avranno difficoltà a dire ciò che pensano davvero.

L’arma principale di Richard sarà la testa…ed il PDA .

A tal proposito, è molto interessante l’utilizzo di questo mini terminale presente in inventario.

Il PDA può essere utilizzato in vari modi: anzitutto tiene traccia di tutti i pensieri di Richard e quindi delle prossime mosse da effettuare, ma come utilizzo a livello di gameplay permette la ricerca di parole chiave attraverso il database.

Spesso servirà cercare un cognome particolarmente importante, informazioni su una card o una particolare serratura.

In Alternativa, infatti, l’attenzione costante non si rifà solamente alle scelte multiple durante i dialoghi ma anche all’esplorazione delle varie location.

Per proseguire bisogna analizzare tutto ciò che gli ambienti offrono, dal dettaglio più stupido quale un cartellone pubblicitario, alle cose più importanti che fin da subito vi sembreranno utili.

In alcune circostanze gli oggetti offriranno ulteriori possibilità d’approccio quando il proseguo nell’avventura lo riterrà necessario grazie alle informazioni precedentemente ottenute con l’esplorazione.

Il dover analizzare tutto comporta il solito problema della frustrazione: magari non notando un oggetto alla prima occasione capiterà di ritrovarsi in un punto fermo che inevitabilmente porterà il videogiocatore a dover visitare tutte le location una per una spendendo del tempo, diminuendo l’interesse ed aumentando la noia.

Inoltre capiterà spesso di dover analizzare più volte un determinato oggetto prima di giungere all’esaurimento delle informazioni ricavabili dallo stesso. Anche in questo caso potrà sfuggire qualche informazione da un oggetto anche al videogiocatore più attento, costringendolo inevitabilmente a ripercorrere passo dopo passo i vari percorsi nella zona attraverso un noiosissimo andirivieni.

La giocabilità di AlternativA si completa con la classica interazione tra gli oggetti in inventario o con l’ambiente, e i pochi enigmi presentati attraverso simpatici minigame non risultano né troppo difficili né troppo semplici.

Più presenti sicuramente gli enigmi che si rifanno all’interazione con i computer, quali l’inserimento di una parola chiave o di un codice segreto: questi enigmi sono direttamente collegati all’esplorazione, dunque il videogiocatore più meticoloso avrà vita facile nel proseguire, mentre quello meno attento dovrà sbattere la testa al muro più volte prima di riuscire a superare l’enigma (viene in aiuto sicuramente la nostra soluzione per il gioco).

Oltre a Richard, altri due personaggi potranno essere controllati, variegando un po’ le situazioni di gioco attraverso le diverse personalità dei tre protagonisti.

Alti e bassi del mondo futuristico

Dal punto di vista grafico, notiamo soprattutto nei bassifondi della città visitata, tutta l’atmosfera pesante proposta in AlternativA : ambienti bui e degradati, strade rovinate, spazzatura ed edifici lasciati a marcire, tutto contornato da nubi scure sempre molto presenti.

Il videogioco però è ben più ispirato di quanto all’inizio pare essere, grazie ad un’alternanza vincente tra il giorno e la notte, e le tantissime location da visitare che mettono in rilievo l’ottimo lavoro a livello di texture e dettagli su schermo.

L’unica pecca è data dai modelli poligonali, lasciati abbastanza privi di cura e decisamente superati per gli standard attuali: espressioni facciali che non convincono e doppiaggio inglese non particolarmente ispirato abbassano la valutazione di tutto il reparto tecnico, e, visto il risultato, ci chiediamo se sarebbe valsa la pena provare con un doppiaggio italiano.

A dare lustro però al sonoro ci pensa un’ottima ed originale soundtrack, creata appositamente per AlternativA, che accompagnerà il videogiocatore lungo tutto il percorso di Richard, restando sempre in tema con gli avvenimenti.

Esperienza inedita

*Con AlternativA il mondo delle avventure grafiche fa un ulteriore passo avanti verso gli standard di gameplay proposti da titoli di altro genere, regalando all’utente un’esperienza di gioco inedita in ogni sua forma.

L’approccio verso le avventure di Centauri Production , appoggiato appieno dai nostri di Adventure Productions , è ormai chiaro, ed è quello di uscire dai soliti canoni previsti per un gioco punta e clicca, rischiando tutto attraverso idee che fino ad oggi risultano tanto azzardate quanto vincenti.

AlternativA è un ottimo prodotto, forte sia dal punto di vista delle novità che da quello della giocabilità.

E’ altrettanto vero che la costante attenzione da rivolgere al titolo e la storyline proposta, decisamente pesante, potrebbe indurre alcuni a provare un’avventura più leggera. Invece, per chi ama la sfida e vuole provare qualcosa di nuovo in un contesto davvero poco sfruttato come quello cibernetico, allora AlternativA saprà regalare tante ore di intrattenimento e diversi grattacapi.

Chi è pronto ad affrontare scelte decisive ribellandosi a Endora si faccia pure avanti…*

CI PIACE

Offre un’esperienza di gioco inedita
\nBella soundtrack
\nEnigmi che ben si sposano col contesto
\nLe location trasudano dell’atmosfera che si respira nel mondo proposto

NON CI PIACE

Modelli poligonali decisamente da rivedere
\nDoppiaggio non convincente
\nPer non bloccarsi bisogna osservare ogni oggetto, e spesso più volte
\nAtmosfera fin troppo pesante

7.5Cyberludus.com
Articolo precedenteGolden Sun Dark Dawn: nuovo trailer rilasciato
Prossimo articoloAlternativA – Soluzione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.