Italia, paese ricco di talenti che nel corso della storia si sono contraddistinti in tutti i campi, al punto che il brand Italia è ormai divenuto nel mondo sinonimo di creatività e qualità. Il settore di nostra pertinenza è ovviamente quello dei videogiochi, dove, in mezzo a mille difficoltà, la bandiera italiana è riuscita a farsi spazio in mezzo a colossi multimiliardari. Stiamo parlando della Milestone, che nel 1995 (quando era conosciuta come Graffiti) realizzò un videogioco denominato Screamer, in assoluto il primo arcade automobilistico per PC. Dopo essersi dedicata a titoli di corsa su quattro ruote (Screamer 2, Screamer Rally, Scar, Racing Evoluzione), la software house nostrana è passata alle due ruote, con la serie Superbike. Superstars V8 Racing sancì il grande ritorno alle quattro ruote. Purtroppo però, complice una licenza totalmente priva di appeal e un gameplay non certo esaltante, questo prodotto segnò forse il punto più basso della carriera dei programmatori italiani. Ma si sa che gli abitanti del vecchio stivale sono duri a morire, pronti a rialzarsi anche dopo le batoste più dure, ecco perché gli sviluppatori del belpaese sono tornati di nuovo alla carica con un titolo di sicuro appeal: WRC 2010 ‘

Articolo precedenteWheelspin
Prossimo articoloQuasi confermata la data europea di MAG
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.