5 momenti videoludici che vi hanno fatto esclamare “What the Fuck!?”

WTF is the Way

Una delle cose che più amiamo dei videogiochi sono le emozioni che sanno regalarci. Quando un titolo riesce a coinvolgerci al punto da spingerci a provare empatia per i personaggi e le vicende narrate, allora sappiamo di avere per le mani un prodotto degno della nostra attenzione. Ovviamente c’è nulla di più vario e mutevole dell’animo umano, e un buon videogioco deve essere in grado di donarci momenti rappresentativi di ogni “colore” dello spettro emozionale, comprese le sfumature legate a imprecazioni ed incredulità varie.
Fedeli a questo principio, oggi vi parleremo di alcuni momenti particolarmente emozionanti (leggasi intrinsecamente distrurbanti) e dei videogiochi che li ospitano.
Situazioni nelle quali non potete fare a meno di esplodere in un catartico “What the Fuck!?”

Shegorath – The Elder Scrolls

I fan della saga lo sanno molto bene: incontrare Shegorath può dare il via a momenti molto particolari. L’eccentrico Principe Daedrico ci ha donato più e più volte momenti di pura follia. Che il principe sia direttamente coinvolto o che sia lo per mezzo dei deliranti effetti del leggendario Wabbajack, ogni volta che si ha a che fare con Shegorath si finisce sempre col chiedersi “Ma che diavolo sta succedendo?”.

https://www.youtube.com/watch?v=AD2BDhzxBME

Naked Raiden – Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty

Nonostante il cambio del protagonista di una delle saghe di maggior successo al mondo rappresenti, di per sé, un momento scioccante, abbiamo deciso di inserire nella classifica questa illogica sequenza di MGS di Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty. Senza alcun motivo, ci ritroviamo a “vestire” i panni di un Raiden totalmente nudo che cerca goffamente di coprire il suo… joystick. Come se questa scena non fosse già abbastanza strana di suo, dobbiamo anche fare i conti con deliranti sproloqui e conversazioni prive di senso con i nostri compagni via radio.

https://www.youtube.com/watch?v=bm8OcSg0hPk

Mara – Shin Megami Tensei

Quello che manca a Shin Megami Tensei non sono certo le ambiguità. Tantissimi boss e nemici di questo gioco presentano una forte somiglianza con parti poco platoniche del corpo umano. Abbiamo scelto Mara perché rappresenta il “membro” più prominente di questo gruppo di fenomeni. Il demone tentatore stuzzica gli ignari personaggi promettendo denaro, rappresentato dal carro dorato che cavalca, potere, rappresentato dalle lame del carro, e sesso, rappresentato da… beh, si capisce.
Alla vista di questo Boss, ogni purezza di pensiero è annullata, e una certa perplessità “penetra” l’animo di chi lo combatte. Un inaspettato quanto efficace momento nonsense in un gioco da recuperare assolutamente.

https://www.youtube.com/watch?v=_4yo73FgWYw

Tranquillity Lane – Fallout 3

Per quanto la scelta di infilarsi un questa assurda situazione venga compiuta in un momento di piena lucidità, nessun giocatore si sarebbe mai aspettato quello che lo avrebbe accolto “dall’altra parte”. Nella quotidianità di un mondo post-apocalittico, il ritrovarsi in una pacifica e allegra comunità rappresenta un evento quasi soprannaturale. A peggiorare Kvesta sitvazione di scombussolamento totale, si aggiunge una adorabile bambina con la voce di un folle uomo maturo, un cane parlante, case misteriose…manca solo l’invasione dei cinesi!

https://www.youtube.com/watch?v=gOdL0RgCv2k

Eternal Darkness: Sanity’s Requiem

Un titolo, un programma! Se vi siete persi questo titolo eccezionale, uscito sul mitico cubo di Nintendo nel “lontano” 2002, vi siete persi alcuni dei momenti più caotici, disturbanti e alienanti della storia del videogioco. In una lotta tra le piege del tempo, i protagonisti di questo capitolo perderanno, con il progredire del gioco, la propria sanità mentale, ritrovandosi in situazioni agghiaccianti. Vi capiterà di vedere la vostra testa saltare durante il gioco, avere visioni macabre, vedere i vostri dati di salvataggio automaticamente eliminati, schermate blu della morte e ovviamente…AN ERROR OCCURED!

https://www.youtube.com/watch?v=RSXcajQnasc

Articolo precedenteThe Division: annunciati gli orari di inizio dell’open beta
Prossimo articoloPokken Tournament: quindici minuti di gameplay della versione Wii U

E tu che ne pensi? Facci conoscere la tua opinione!