Cyberludus Awards [2015]

Cyberludus Awards 2015 – seconda edizione

(con la partecipazione di Angelo Bruno, Alberto Surano, Alessandro Bruni, Paolo Lo Cascio, Davide Ottagono, Stefano Paglia, Federico Baglivo, Domenico Rodà, Michele D’Ambrosio, Sonny Ubertini e Roberto Placanica)

Con un 2015 videoludico giunto ormai alle battute finali, noi di Cyberludus abbiamo deciso di tirare le somme sui numerosi titoli che ci hanno accompagnato per tutto l’anno. Nel 2014 abbiamo proposto per la prima volta a voi lettori i Cyberludus Awards, ovvero le nostre personalissime premiazioni dedicati ai giochi che maggiormente ci avevano colpito durante l’annata trascorsa. Con la vittoria di L’Ombra di Mordor come GOTY 2014 ci siamo promessi di replicare le premiazioni anche nell’anno successivo. E così eccoci nuovamente tra voi armati di coccarde e trofei (rigorosamente virtuali) a lanciarci nella Seconda edizione degli Cyberludus Awards. Abbiamo deciso di introdurre diverse nuove categorie oltre alle onnipresenti “Miglior RPG”, “Miglior Shooter”, “Miglior Avventura”, ecc.

Detto questo – senza perderci in ulteriori convenevoli – diamo il via alle premiazioni augurandovi ovviamente buone feste ed un felice anno nuovo. Via!

MIGLIOR ACTION ADVENTURE

3. Rise of the Tomb Raider 2. Batman Arkham Knight

1. Metal Gear Solid V: The Phantom Pain

L’ultima fatica di Hideo Kojima (e teniamo a sottolineare questo nome) è riuscita a tenerci incollata allo schermo delle nostre console (e PC) per un numero spropositato di ore. Nonostante qualche incertezza nell’impianto narrativo, Metal Gear Solid V: The Phantom Pain riesce a proporsi come il miglior action sulla piazza grazie ad un gameplay stealth vario e solido inserito in un mondo di gioco vasto e coinvolgente. L’ultimo capolavoro di Kojima-san ha indubbiamente lasciato un segno nel cuore della redazione. Provatelo…non ve ne pentirete!

MIGLIOR RPG

3. Tales of Zestiria 2. Pillars of Eternity

1. The Witcher 3: Wild Hunt

Come? Fallout 4 non è nemmeno nella TOP 3? Non fraintendeteci, l’ultima attesissima fatica Bethesda ci è piaciuta (a tal proposito date un occhio alla nostra recensione) ma come redazione abbiamo deciso quest’anno di premiare titoli che in qualche modo sono riusciti a convincerci maggiormente sul fronte “ruolistico”. Oltre all’ottimo Tales of Zestiria (unico esponente della categoria jrpg) e il classico Pillars of Eternity, il premio come miglior gioco di ruolo dell’annata va a The Witcher 3: Wild Hunt. Il capolavoro dei CD Projekt Red è un titolo immenso, vario e curato sia dal lato narrato sia da quello gameplay. Dopo averlo letteralmente spolpato in lungo e in largo possiamo senza alcun dubbio affermare che The Witcher 3: Wild Hunt è stata una tra le più grandi esperienze del nostro 2015 videoludico.

MIGLIOR FPS

3. Halo 5 Guardians 2. Call of Duty Black Ops III

1: Dying Light

Nonostante il prepotente ritorno sulla scena di Master Chief ed un ottimo Black Ops III contenutisticamente ricco e vario, gli zombie di Techland sono riusciti tuttavia a colpirci maggiormente – rispetto alla quotatissima concorrenza – in questa annata videoludica. Pur non trattandosi di un classico shooter in prima persona, Dying Light è riuscito a divertirci con solide meccaniche di parkhour unite a componenti tipiche di fps e giochi di ruolo. In attesa della prima espansione “The Following” (in uscita il 6 Febbraio 2016) il nostro consiglio è ovviamente quello di recuperare questa piccola perla videoludica, divertente sia in singolo sia in compagnia di amici. Well done Techland!

MIGLIOR PLATFORM

3. Tearaway Unfolded 2. Mario Maker

1. Ori and The Blind Forest

Quando un team indipendente riesce a scalzare dal trono dei platform IP blasonate come Super Mario significa che qualcosa nell’aria sta cambiando. Nonostante Mario Maker si presenti al pubblico con una peculiare formula di gameplay basati su editor di livelli (sulla falsariga di Little Big Planet), il capolavoro dei Moon StudiosOri and the Blind Forest – è riuscito in qualche modo ad emozionarci. Con un comparto tecnico e sonoro di primissimo livello ed un gameplay tendente al classico ma ben bilanciato, non siamo riusciti a staccarci da questo unico platform disponibile su PC e Xbox One. Se non lo avete ancora fatto aprite lo store e acquistatelo…ORA!

MIGLIOR SPORTIVO

3. WWE 2K16 2. FIFA 16

1: NBA 2K16

Inutile negarlo. L’ultima fatica 2K Sports e Visual Concept rappresenta in assoluto la miglior simulazione del basket americano presente sul mercato. Grazie all’enorme cura riposta ad elementi come grafica e gameplay, NBA 2K16 riesce a garantire uno standard qualitativo letteralmente inarrivabile. Con la presenza di modalità come MyGM e MyCarreer (per la prima volta diretta da Spike Lee) le ore, passate di fronte a questo grandioso titolo, sembreranno secondi. Il re è tornato e rubargli la corona sarà sempre più difficile!

MIGLIOR RACING GAME

3. Rocket League 2. Project Cars

1. Forza Motorsport 6

Turn 10 per il secondo anno consecutivo riesce a far breccia nel nostro duro cuore redazionale grazie a Forza Motorsport 6. L’esclusiva Microsoft dalle uova d’oro si conferma una tra le migliori simulazioni automobilistiche sul mercato, proponendo circa il doppio dei contenuti rispetto all’edizione precedente. Una modalità carriera longeva ed un gameplay impegnativo al punto giusto rendono Forza Motorsport 6 un acquisto imprescindibile per ogni possessore di Xbox One amante dei racing game.

MIGLIOR AVVENTURA

3. Her Story 2. Tales from the Borderlands

1. Life is Strange

Cara Telltale, per quest’anno è giunta l’ora che tu ti faccia un po’ da parte in modo da lasciare il trono a chi – senza alcun dubbio – è riuscito ad emozionarci ed intrattenerci come mai prima d’ora. Life is Strange, l’ultima fatica dei francesi DontNod, è l’avventura “a bivi” dell’anno. Le vicende che accompagneranno Max nei cinque episodi che compongono l’avventura mettono in mostra la straordinaria abilità del team nel creare storie, ambientazioni e personaggi memorabili. Grazie all’ottimo lavoro di localizzazione svolto dal team di FenixTM è inoltre possibile addentrarsi in Life is Strange anche in caso di scarsa conoscenza della lingua inglese. Quindi…perchè lasciarselo scappare?

MIGLIOR ESCLUSIVA

3. Halo 5: Guardians 2. Rise of the Tomb Raider

1. Bloodborne

Parlando di esclusive sembra doveroso premiare l’ultima fatica di Miyazaki e From Software, Bloodborne. Il gioco di ruolo di stampo action – che deve molto alla saga dei Souls per il suo gameplay – è un titolo arduo ma appagante, capace di intrattenere i videogiocatori più esigenti per decine e decine di ore. L’ambientazione “gotica”, molto più angosciante rispetto a quella proposta dai vari Dark Souls, riesce ad immergere il giocatore straordinariamente grazie soprattutto ad un eccellente level design. Se siete in possesso di una Playstation 4, Bloodborne DEVE essere vostro!

MIGLIOR STRATEGICO

3. Endless Legend 2. Total War: Attila

1. Starcraft II: Legacy of the Void

Inutile negare che il genere degli strategici sta lentamente cadendo in un baratro ogni anno più vasto. Blizzard e i Creative Assembly, tuttavia, cercano ogni anno di riportare in auge questa tipologia di videogame con le loro saghe di punta Starcraft e Total War. L’ultima espansione dedicata al secondo capitolo di Starcraft è stata una grandiosa sorpresa e una degna conclusione di una tra le più apprezzate saghe destinate al mercato PC. Grazie a Legacy of the Void ogni giocatore alla ricerca di un gameplay ricco e di una trama avvincente troverà pane per i propri denti.

MIGLIOR TITOLO MOBILE

3. Fallout Shelter 2. Inazuma Eleven GO: Chrono Stone

1. The Legend of Zelda: Majora’s Mask 3D

Ultimamente quando sentiamo parlare di “gaming mobile” ci viene subito da pensare alle varie app e videogiochi presenti sui vari store Android e iOS. Di certo c’è che negli ultimi anni videogiocare su smartphone e tablet è diventata una prassi quotidiana (a tal proposito date un’occhiata al nostro speciale dedicato al mondo del gaming su smartphone/tablet). Nonostante l’evidente evoluzione del gaming mobile “alla portata di tutti”, la redazione di Cyberludus ha deciso di premiare un titolo esclusivo 3DS: stiamo parlando di The Legend of Zelda: Majora’s Mask 3D, rifacimento dell’omonimo titolo uscito su Nintendo 64. Titolo non per tutti ma estremamente appagante e complesso…insieme a Ocarina of Time rappresenta uno tra i migliori esponenti della serie su console portatili. Provare per credere!

ALTRE PREMIAZIONI

Prima ad arrivare al tanto atteso annuncio del Game of the Year 2015, all’interno della redazione di Cyberludus abbiamo deciso di premiare altri titoli che si sono distinti per diverse caratteristiche. Se vogliamo parlare di “Miglior colonna sonora” allora il premio non può che andare alle splendide melodie di Gareth Coker per Ori and the Blind Forest (a questo link la colonna sonora completa). All’Her Story di Sam Barlow il premio di “Sorpresa dell’anno” e ovviamente al buon Geralt di Rivia la coccarda di “Personaggio videoludico dell’anno”.

Il “misterioso” Mass Effect: Andromeda è il “Gioco più atteso” dalla redazione anche se – in tutta onestà – sappiamo ad ora molto poco del progetto di Bioware. Parlando di brutte cose e delusioni abbiamo deciso di assegnare la coccarda di “Delusione dell’anno” a Minecraft: Story Mode, primo “aborto” ufficiale targato Telltale. Ma visto che non c’è mai un limite al peggio ecco Afro Samurai II che si aggiudica il premio di “Peggior gioco dell’anno”. Congratulations!

Con questa serie di premi siamo ufficialmente arrivati alle battute conclusive di questo speciale. Lasciamo quindi spazio all’MVP dell’anno appena trascorso. Signore e signori, diamo il benvenuto al Cyberludus Game of the Year 2015!

GAME OF THE YEAR

The Witcher 3: Wild Hunt è l’unico titolo in grado di meritare la corona di GOTY 2015. Il titolo CD Projekt Red è un capolavoro di gameplay, tecnica e narrativa. Pochi rpg – negli ultimi anni – sono riusciti nell’intento di lasciarci letteralmente a bocca aperta in così tante occasioni. La maestria del team polacco nel dare vita alle avventure di Andrzej Sapkowski è inarrivabile e il loro ultimo titolo dedicato alle peripezie di Geralt di Rivia rappresenta un acquisto obbligato per ogni amante del gioco di ruolo o anche solo dei romanzi fantasy.

Rinnoviamo l’augurio di un felice anno nuovo da parte di tutta la redazione di Cyberludus. L’appuntamento è con i prossimi Awards!

Articolo precedenteDr. Langeskov, The Tiger, and The Terribly Cursed Emerald: A Whirlwind Heist – Follie a prezzo zero – Recensione
Prossimo articoloTotal War: Attila – Age of Charlemagne DLC – Recensione
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.