Gears of War: Ultimate Edition – Hands On – Xbox One

Durante la conferenza di Microsoft, svoltasi all’E3 di Los Angeles, si è alzato il sipario su uno dei titoli di cui si vociferava negli ultimi tempi, ovvero Gears Of War: Ultimate Edition. Non che non ce lo aspettassimo, sia chiaro: la quantità di rumors, i segnali e gli indizi, non facevano altro che puntare dritti sul capitolo rimasterizzato del primo episodio della famosa saga dedicata alla guerra tra umani e locuste. La grande sopresa, però, è stata quella di scoprire che contemporaneamente all’annuncio ufficiale, sarebbe stato reso disponibile al pubblico un periodo di beta pubblico del multiplayer del titolo. Così, da bravi scolaretti, noi di Cyberludus non ci siamo fatti sfuggire l’opportunità, e abbiamo messo le nostre mani sulla beta.

Bentornati su Sera

Per chi non avesse avuto modo di vedere la conferenza in diretta, è doversoso precisare che Gears Of War: Ultimate Edition non è la collezione dei tre Gears apparsi su Xbox 360, ma è unicamente la rimasterizzazione del primo capitolo della serie. Detto questo, la beta multiplayer del titolo, pur essendosi svolta in un lasso di tempo decisamente breve, e i gironi che ci separano dall’uscita siano ancora molti, ha mostrato che le premesse per trovarci tra le mani un gioco di qualità sono molte e incoraggianti. In primo luogo abbiamo avuto modo di constatare come il lavoro di miglioramento della grafica, ora in 1080p e 60 FPS, sia già molto ben avviato. Il comparto grafico, infatti, restituisce un senso di piacevolezza visiva in tutte le sue componenti, presenti nelle cinque mappe della beta. Cinque mappe che si potranno affrontare in una sola modalità, Team Deathmatch, che saranno luogo di cruenti battaglie tra due squadre, quattro contro quattro. Ogni membro di una squadra ha dieci vite e, una volta che una squadra termina tutte le vite, perde il round. Durante le nostre partite raramente il netcode ha dato segni di squilibrio, anzi: a differenza di titoli usciti nell’ìultimo periodo, qui il multiplayer sembra decisamente stabile e pronto a sopportare la mole di giocatori che si riverseranno al day one di Gears Of War: Ultimate Edition.

Concludendo…

A prova terminata, la sensazione che ci lascia Gears Of War: Ultimate Edition è quella di un gioco solido e curato sotto tutti i punti di vista. I punti a favore di questa beta sono stati, sicuramente, il comparto grafico rinnovato a 1080p e 60 FPS e la grande stabilità del netcode, che ci ha permesso di giocare ininterrottamente, senza palesare il minimo problema. Gli aspetti meno positivi, invece, possono essere legati al tipo di giocabilità volutamente compassata, che permette un approccio più ragionato nel multiplayer e che, in sostanza, è fondamentalmente tipica del primo episodio della serie. L’appuntamento è fissato, dunque: il prossimo 15 agosto scopriremo se Gears Of War: Ultimate Edition avrà mantenuto le ottime premesse di questa beta!

Articolo precedenteHatred – Recensione
Prossimo articoloThe Elder Scrolls Online – Tamriel Unlimited
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.