Dopo i dimenticabili VGX dell’anno scorso, Geoff Keighley ci riprova. Chiusa la collaborazione con Spike TV, Keighley si trasferisce a Las Vegas e crea da zero un nuovo show, i The Game Awards.

Purtroppo l’evento è andato in onda in piena notte e non tutti sono stati in grado di seguirlo. Fortunatamente noi di Cyberludus, armati di caffè e Redbull, abbiamo seguito l’evento per tutte le tre ore della durata e ora vi offriamo l’opportunità di scoprire tutte le anteprime mondiali mostrate durante la kermesse.

Ebbene sì, i The Game Awards non sono solo un evento per premiare i titoli più meritevoli dell’anno ma anche un’opportunità per le software house di mettersi in mostra con annunci “imprevedibili”.

World Premiere

Ad aprire le danze, dopo una bellissima introduzione di K?ji Kond? che ha eseguito il main theme di Super Mario Bros. con un piano, ci pensa Reggie “my body is ready” Fils-Aime, presidente di Nintendo America. Dopo una breve introduzione, Reggie lascia la parola a Miyamoto che, tramite un video, ci parla del 2015 di Nintendo, anno importante per la compagnia giapponese e coincidente con il trentesimo anniversario dall’uscita dell’immortale Super Mario Bros..

Tra i vari titoli della grande N in arrivo il prossimo anno, abbiamo Mario Maker, un’esclusiva WII U che permetterà di creare i propri livelli personalizzati di Super Mario tramite un – apparentemente – profondo editor, che includerà elementi provenienti da tutti titoli dell’idraulico baffuto.

Dopo il trailer di Mario Maker, salgono sul palco Kiefer Sutherland, la nuova voce di Snake, e Hideo Kojima, il visionario creatore della saga Metal Gear. Come promesso nei giorni scorsi, Kojima è presente all’evento per annunciare – con il suo goffo inglese- Metal Gear Online, il comparto multiplayer di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain.

Come nella campagna single player, la furtività sarà il miglior modo per approciarsi alle partite. Interessanti i vari elementi introdotti, come le trappole fulton, la possibilità di utilizzare mech e una “pucciosissima” trappola husky.

Purtroppo Kojima, ancora una volta, non ha annunciato una data di uscita precisa per il titolo, attualmente datato con un generico 2015.

Dopo Metal Gear Online è il turno dei Fullbright, autori dell’acclamato Gone Home, che annunciano il loro nuovo gioco Tacoma, previsto per il 2016:

Nonostante l’imminente PlayStation Experience, Sony decide di non mancare all’appuntamento con i The Game Awards, mostrando un nuovo trailer di Bloodborne di From Software. Nel trailer possiamo constatare la presenza della coop online, che ricorda quella già vista in Demon’s Souls:

Sul palco anche gli Stoic per annunciare il nuovo capitolo dell’acclamato The Banner Saga con un coloratissimo trailer:

Sul palco dei The Game Awards anche Peter Moore di Eletronic Arts. La compagnia, proprio nei giorni scorsi, aveva promesso un’annuncio importante per l’evento di Las Vegas. In questo caso non parliamo dell’annuncio di un nuovo titolo, bensì della formazione del nuovo studio Hazelight Studios, composto dagli sviluppatori di Brothers: A Tale of Two Sons.

I Threeonezero e i 505 Games presentano un nuovo trailer di Adr1ft, gioco in cui impersoneremo un’astronauta in una situazione in bilico tra la vita e la morte.

Torna sul palco Reggie per mostrare un nuovo trailer di Code Name: S.T.E.A.M., titolo strategico per 3DS in uscita il prossimo 13 marzo. Nel video viene mostrata la componente multiplayer, che permetterà a due giocatori di affrontarsi in battaglia:

Tanti annunci di studi indipendenti durante lo show, come i Facepunch che presentano il loro nuovo titolo Before:

Ai The Game Awards intervengono anche i Visceral Games per parlare di Battlefield: Hardline. Il gioco avrà un comparto multiplayer dai ritmi elevati e frenetici. Una nuova beta è prevista prima dell’uscita del gioco, il prossimo 19 marzo. Gli sviluppatori hanno parlato anche della campagna single player, che vanterà un approccio narrativo simile a quello visto nelle serie TV poliziesche.

Torna Sony sul palco per mostrare un nuovo – e brevissimo trailer – di The Order: 1886. Come al solito non si può non rimanere stupiti dall’ottima resa visiva del titolo di Ready At Down:

Sempre Sony annuncia che nel PlayStation Experience del giorno dopo verrà mostrato – finalmente – Uncharted 4 in azione.

Prima di lasciare il palco, Sony mostra un nuovo trailer del horror game Until Dawn. Grande importanza ai QTE (Quick Time Events) e alle scelte effettuate dal giocatore, che determineranno la sopravvivenza dei protagonisti.

Salgono sul palco dei The Game Awards i CD Project RED per mostrare un nuovo trailer dell’attesissimo The Witcher 3. Novità dagli sviluppatori: Gerarlt non sarà l’unico personaggio giocabile del gioco.

Uno dei titoli più attesi dell’evento è sicuramente No Man Sky degli Hello Games, che si mostra in un nuovo trailer. Nel video, della durata circa di due minuti, possiamo notare- e ammirare – la flora e la fauna presente nei vari e innumerevoli pianeti. Unica nota dolente un vistoso effetto pop-up, che speriamo venga risolto prima della release.

Se siete fan di Godzilla, allora il trailer rilasciato durante i The Game Awards vi farà sicuramente piacere. L’uscita del gioco è prevista durante la prossima estate per PS4 e PS3.

Dopo un video che celebra la storia dei Sierra Studios, salgono sul palco Ken e Roberta Williams che annunciano un nuovo King’s Quest in sviluppo presso Activision. L’uscita è prevista per il 2015.

Sul palco dei The Game Awards anche i Robotoki per presentare il loro Human Element, frenetico survival open world in arrivo su PS4, PC e Xbox One il prossimo autunno. Ecco il Trailer:

L’ultimo annuncio dello show viene fatto da Nintendo, attivissima durante tutto l’evento sia per gli annunci che per i vari premi vinti. Un video ci mostra Miyamoto ed Aonuma giocare a The Legend Of Zelda per Wii U, mostrando alcune sequenze di gameplay in off-screen. Viene inoltre confermato che sia The Legend Of Zelda che Starfox arriveranno su WII U entro la fine del 2015.

Nonostante la quantità degli annunci e del materiale mostrato, ci aspettavamo molta più carne al fuoco da questa prima edizioneThe Game Awards, visti gli annunci fatti nei precedenti show presentati da Keighley (come dimenticare l’annuncio di Uncharted 3 ai VGA 2010 o quello folle di The Phantom Pain durante i VGA 2012?).

Lo Show e le premiazioni

Questa prima edizione dei The Game Awards, nonostante non verrà ricordata per gli annunci bomba, può vantarsi di essere una buona base di partenza per le prossime edizioni. L’evento per tutte le tre ore si è mostrato – nonostante l’orario proibitivo – scorrevole e divertente da guardare.

Le varie esibizioni musicali, molte delle quali a tema videoludico (come quella eseguita da Lindsey Stirling che si è esibita col violino in un brano della colonna sonora di Dragon Age: Inquisition), sono state un ottimo intermezzo tra un annuncio/premiazione e l’altra.

Unici difetti che ci teniamo a sottolineare, le frequenti pause pubblicitarie e la poca importanza data alle premiazioni, alcune veramente scialbe e frettolose.

Nintendo, protagonista indiscussa dell’evento, porta a casa ben tre premi importanti: Best Fighting Game (Super Smash Bros.), Best Racing Game (Mario Kart 8) e Developer Of The Year.

Ottimi risultati anche per Dragon Age: Inquisition che, oltre al premio come miglior gioco di ruolo, vince l’ambito titolo di Game Of The Year.

Ecco l’elenco di tutti i premi assegnati durante lo show (in grassetto i vincitori):

Best Shooter

Call of Duty: Advanced Warfare – Sledgehammer/Activision
Destiny – Bungie/Activision
Far Cry 4 – Ubisoft Montreal/Ubisoft
Titanfall – Respawn/EA
Wolfenstein: The New Order – MachineGames/Bethesda

Best Action/Adventure

Alien: Isolation – Creative Assembly/Sega
Assassin’s Creed Unity – Ubisoft
Bayonetta 2 – Platinum Games/Nintendo
Middle-earth: Shadow of Mordor – Monolith/Warner Bros.
Sunset Overdrive – Insomniac/Microsoft

Best Role Playing Game

Bravely Default – Square Enix
Dark Souls II – From Software/Bandai Namco
Divinity: Original Sin – Larian Studios
Dragon Age: Inquisition – Bioware/EA
South Park: The Stick of Truth – Obsidian/Ubisoft

Best Fighting Game

Killer Instinct: Season Two – Iron Galaxy Studios/Microsoft
Persona 4 Arena Ultimax – Arc System Works/Atlus
Super Smash Bros. 3DS – Nintendo
Super Smash Bros. Wii U – Nintendo
Ultimate Street Fighter IV – Capcom

Best Family Game

Disney Infinity 2.0 – Avalanche Software/Disney Interactive Studios
Fantasia: Music Evolved – Harmonix/Disney Interactive Studios
Mario Kart 8 – Nintendo
Skylanders: Trap Team – Toys for Bob/Activision
Tomodachi Life – Nintendo

Best Sports/Racing Game

FIFA 15 – EA Canada/EA Sports
Forza Horizon 2 – Playground Games/Turn 10 Studios/Microsoft
Mario Kart 8 – Nintendo
NBA 2K15 – Visual Concepts/2K Sports
Trials Fusion – RedLynx/Ubisoft

Best Online Experience

Call of Duty: Advanced Warfare – Sledgehammer Games/Activision
Dark Souls II – From Software/Bandai Namco
Destiny – Bungie/Activision
Hearthstone: Heroes of Warcraft – Blizzard
Titanfall – Respawn/EA

Best Mobile/Handheld

Bravely Default – Square Enix
Monument Valley – Ustwo
Hearthstone: Heroes of Warcraft – Blizzard
Super Smash Bros. for 3DS – Nintendo
Threes – Asher Vollmer, illustrator Greg Wohlwend, and composer Jimmy Hinson

Best Remaster

Grand Theft Auto V – Rockstar Games
Halo: The Master Chief Collection – 343 Industries/Microsoft
Pokemon Omega Ruby and Alpha Sapphire – Game Freak/Nintendo
The Last of Us – Naughty Dog/Sony
Tomb Raider: Definitive Edition Crystal Dynamics/Square Enix

Best Narrative

South Park: The Stick of Truth – Obsidian/Ubisoft
The Walking Dead Season 2 – Telltale Games
The Wolf Among Us – Telltale Games
Valiant Hearts – Ubisoft
Wolfenstein: The New Order – Machine Games/Bethesda

Best Score/Soundtrack

Alien: Isolation – Christian Henson, Joe Henson and Alexis Smith, The Creative Assembly/Sega
Child of Light – Coeur de pirate, Ubisoft Montreal
Destiny – Marty O’Donnell, Bungie/Activision
Sunset Overdrive – Boris Salchow, Insomniac Games/Microsoft
Transistor – Darren Korb, Supergiant Games

Best Independent Game

Broken Age Part 1 – Double Fine
Monument Valley – Ustwo
Shovel Knight – Cellar Door
Transistor – Supergiant Games
The Vanishing of Ethan Carter – The Astronauts

Games for Change

Mountain – David O’Reilly/Double Fine Presents
Never Alone – Upper One Games
The Last of Us: Left Behind – Naughty Dog/Sony
This War of Mine – 11bit Studios
Valiant Hearts: The Great War – Ubisoft

eSports Player of the Year

Martin ‘Rekkles’ Larsson – League of Legends
Xu “Fy” Linsen – Dota 2
James “Firebat” Kostesich – Hearthstone
Christopher “GeT_RiGhT” Alesund – Counter-Strike: GO
Matt “NaDeSHoT” Haag – Call of Duty

eSports Team of the Year

Samsung White – League of Legends
Evil Geniuses – Dota 2
Edward Gaming – League of Legends
Newbee – Dota 2
Ninjas in Pajamas – Counter-Strike: GO

Trending Gamer

Evan “Vanoss” Fong
Jeff Gerstmann
PewDiePie
StampyLongHead
TotalBiscuit

Best Fan Creation

BEST Zelda Rap EVER!! By Egoraptor
Luigi Death Stare by CZBwoi and Rizupicorr
Mine the Diamond (Minecraft Song) by Tobuscus
Minecraft – TITAN City by Colonial Puppet
Twitch Plays Pokemon by Anonymous

Developer of the Year

Blizzard
Monolith
Nintendo
Telltale Games
Ubisoft Montreal

Best Performance

Adam Harrington as Bigby Wolf, The Wolf Among Us – Telltale Games
Kevin Spacey as Jonathan Irons, Call of Duty: Advanced Warfare – Sledgehammer Games/Activision
Melissa Hutchison as Clementine, The Walking Dead: Season Two – Telltale Games
Trey Parker as Various Voices, South Park: The Stick of Truth – Obsidian/Ubisoft
Troy Baker as Talion, Middle-earth: Shadow of Mordor – Monolith/Warner Bros.

Most Anticipated Game

Batman: Arkham Knight – Rocksteady/Warner Bros.
Bloodborne – FROM Software/Sony
Evolve – Turtle Rock/2K Games
The Witcher 3: Wild Hunt – CD Projekt
Uncharted 4: A Thief’s End – Naughty Dog/Sony

Game of the Year

Bayonetta 2 – Platinum Games/Nintendo
Dark Souls 2 – FROM Software/Bandai Namco
Dragon Age: Inquisition – BioWare/EA
Hearthstone: Heroes of Warcraft – Blizzard
Middle-earth: Shadow of Mordor – Monolith/Warner Bros.

Articolo precedenteBuzz Aldrin’s Space Program Manager – Recensione
Prossimo articoloEmergency 5 – Recensione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.