Quello che non vogliamo in Fifa 14

Fifa 14 è stato annunciato il 17 Aprile – qualche giorno prima per alcuni fortunati prescelti – e, puntualmente, è partita la classica raffica di novità con cui l’utente avrà a che fare da Settembre. Fifa 13 è stato un capitolo piuttosto simile al precedente ma, al di là di qualche miglioramento di gameplay, sono rimasti praticamente tutti i difetti di Fifa 12 che speriamo di non portarci dietro ancora per un altro anno, a maggior ragione se il gioco ospiterà anche la componente Mondiale di Brasile 2014.

 

Lasciamo perdere le novità che gli sviluppatori hanno intenzione di introdurre e cerchiamo di stilare una lista delle cose che assolutamente non vogliamo ritrovare in Fifa 14 ma che, inevitabilmente, ci complicano la vita da due anni a questa parte.

Non vogliamo:

  1. Bonus pre-order soddisfatti dopo 1-2 mesi dall’acquisto;
  2. Mancanza della telecronaca completa per 1-2 mesi dall’uscita;
  3. Aggiunta di Del Piero&Co. dopo 1-2 mesi dall’uscita;
  4. Stop automatico in difesa con avversario pronto a scippare il pallone prima ancora che si possa intervenire;
  5. Lancio filtrante assegnato automaticamente ad un giocatore più lontano rispetto a quello a cui è indirizzato il pallone;
  6. Compagno di squadra nella traiettoria di tiro, puntualmente in fuorigioco o piazzato come un muro davanti la porta;
  7. Flipper degli avversari al limite dell’area, senza possibilità di intervenire
  8. Avversario che trova il passaggio in area al limite del fuorigioco, puntualmente libero di finalizzare;
  9. Giocatore che continua a correre verso il pallone che termina fuori anche dopo aver premuto il tasto annulla (bisogna tenerlo premuto per tutta la corsa altrimenti scatta di nuovo);
  10. Abilitando il fallo di mano, si susseguono stop in corsa da pallavolisti, disabilitando l’opzione tutto torna perfetto: le condizioni del fallo di mano dovrebbero essere casuali, non create ad hoc!
  11. Avversari che, palla al piede, leggono in anticipo la scivolata del videogiocatore e la scansano con nonchalance
  12. Strane partite destinate alla sconfitta, o col pallone che non vuole entrare anche in situazioni paradossali, più volte ripetute nell’arco dei 90 minuti

Se vuoi contribuire alla lista, commenta l’articolo o invia un’email a angelo.bruno@cyberludus.com

Articolo precedenteLegend Of The River King – Recensione
Prossimo articoloThe Evil Within – Troppa azione nei recenti survival horror
Studente di Informatica Magistrale (Università di Bari "A.Moro").\r\nMi divido tra studio, Juventus e tecnologia tra mille passioni.\r\nL'obiettivo più vicino è la laurea, poi si vedrà.