Iwata ha aperto le danze del Nintendo Direct di oggi focalizzandosi su uno dei punti di forza nonché elemento di maggior successo tra gli utenti della comunità Wii U: il Miiverse.

Il quarto presidente di Nintendo ha infatti ribadito come il neonato sistema social integrato nella console permetta di condividere esperienze ed emozioni tra i videogiocatori a prescindere dalle barriere “fisiche” che li separano. A riprova di ciò ha mostrato esempi con due giochi, Trine 2 Director’s Cut e ZombiU (già disponibili al lancio), manifestando poi una certa sorpresa nella qualità e bravura dei vari disegni a mano realizzati dagli utenti e postati in seguito sul Miiverse. Iwata ha anche confermato l’esistenza di particolari Nintendo ID con un segno di spunta verde nell’angolo superiore sinistro dell’avatar, i cosiddetti “utenti verificati”. Si tratta di account utente, appartenenti di solito a sviluppatori e addetti ai lavori, certificati da Nintendo. Con questi account è possibile avere privilegi speciali all’interno del Miiverse, ad esempio quello di Mr. Takemoto mostrato durante l’evento permetteva di incorporare link e video YouTube nei post, operazione attualmente preclusa ai normali videogiocatori.

Iwata ha poi introdotto le novità in arrivo nei prossimi mesi, che diventeranno attive a seguito del rilascio di due aggiornamenti previsti per la primavera ed estate di quest’anno. Essi avranno l’obiettivo, incrementale, di ridurre notevolmente i tempi di avvio delle App Wii U nonché il relativo ritorno al menu a seguito della relativa chiusura. Ma probabilmente la funzione più gradita ed attesa dai fan della casa di Koyoto è la possibilità di giocare con i titoli della Virtual Console sul GamePad, a conferma della notizia che già circolava in rete nelle settimane precedenti. Iwata ha spiegato che, a causa di una riscrittura del codice dei giochi della VC, all’inizio non sarà disponibile l’intero catalogo bensì una serie di titoli tratti dalla libreria del NES e SNES. Tale rielaborazione permetterà di salvare una copia di backup dei propri progressi in caso di interruzione della partita, la già menzionata possibilità di giocare sul GamePad con un supporto ed integrazione in linea con i titoli nativi per Wii U. E per la prima volta verranno anche rilasciati sulla Virtual Console titoli originariamente usciti su Game Boy Advance.

Iwata ha voluto precisare come gli acquirenti di un titolo per la VC del Wii usufruiranno di uno sconto qualora intendano acquistare nuovamente la controparte per Wii U.

Il presidente di Nintendo ha inoltre colto l’occasione per ricordare che il 2013 il Famicom compie trent’anni dal lancio in Giappone, e per commemorare l’evento Nintendo avvierà a partire da questo mese sino al prossimo luglio una campagna promozionale. Ogni mese sarà scelto un titolo per NES e SNES scontato a 30 centesimi per 30 giorni (si va da titoli storici come Super Metroid a Donkey Kong, con il primo gioco di Iwata, Balloon Fight ad essere rilasciato sulla VC Wii mentre leggerete.

Iwata non termina di tessere le lodi del Miiverse e annuncia il pieno supporto in titoli futuri, come ad esempio la possibilità di catturare foto in-game in Pikmin 3 per poi condividerle sul social network di Nintendo. E Wii Fit U permetterà di creare grupppi di comunità d’utenti associate ad un numero in modo da discutere del più e del meno durante gli esercizi. Ma questa funzionalità sarà anche estesa in altri giochi, portando alla creazione di comunità specifiche per ogni titolo. Inoltre sembra che Nintendo stia attualmente lavorando ad una funzione di filtro per raggruppare i post secondo certi criteri stabiliti dall’utente.

Ma l’esperienza Miiverse nel futuro non sarà appannaggio esclusivo della console: sarà possibile accedervi prossimamente via browser e successivamente attraverso un’App rilasciata per smartphone. Infine Iwata si sbottona un po’ sulla disponibilità di servizi quali Netflix e Nintendo TVii che attualmente non sono disponibili nei paesi europei (ad eccezione del primo, già attivo in Gran Bretagna). Il presidente Nintendo rassicura: ci stiamo lavorando ma arriveranno.

Finalmente si passa ai videogiochi in uscita. Iwata si scusa con gli utenti per la penuria di titoli in arrivo tra gennaio e febbraio, promettendo come a partire dal mese di marzo la quantità delle uscite incrementerò, e snocciolando una serie di date per giochi già annunciati (Monster Hunter 3 Ultimate, Lego City Undercover, Game & Wario, Wii Fit U). Infine si focalizza su Wonderful 101, mostrando un nuovo filmato di gameplay. E restando in tema Platinum Games, ricorda che ci vorrà ancora un po’ per Bayonetta 2, ma addolcisce la pillola mostrando un video girato presso gli uffici degli sviluppatori durante le riprese di Iwata Asks.

Si passa (finalmente) all’annuncio delle nuove IP, con un nuovo gioco della serie Smash Bros in sviluppo per Wii U e 3DS: le prime immagini saranno presentate all’E3 di quest’anno. Inoltre la divisione interna Nintendo Entertainment Analysis and Development è al lavoro su un nuovo titolo della serie Mario in 3D, oltre che del franchise Mario Kart. Entrambi saranno, a detta di Iwata, giocabili al prossimo E3. Per l’estate è in arrivo un nuovo party game, realizzato dagli autori di Wii Party che prevede nuove integrazioni tra GamePad e Wiimote, permettendo addirittura per alcuni minigiochi di condividere lo stesso controller tablet tra due giocatori contemporaneamente. Altri nuovi filoni storici si provilano all’orizzonte: il team di Kirby e la stoffa dell’eroe, HAL Laboratory, è al lavoro su un nuovo platform con la medesima estetica ma avente per protagonista Yoshi (che ricordiamo, non aveva un gioco tutto suo da Yoshi’s Story per N64). Poi Iwata parla di un nuovo approccio nello sviluppo dei giochi, focalizzato sulla collaborazione tra diversi studi di sviluppo, e nel farlo mostra un teaser della nuova IP relativa al cross-over tra la serie Shin Megami Tensei e Fire Emblem.

Si giunge così al momento più atteso dai fan di vecchia data, relativo a Legend of Zelda su Wii U. Eiji Aonuma, game designer e director della storica serie, ci illustra che durante l’attuale sviluppo del nuovo gioco si è optato ad un ripensamento dei punti di riferimento del brand, come l’affrontare i dungeon in un ordine specifico e l’esperienza single player. Inoltre ci mostra dei concept art che ricostruisco l’Isola Taura di Wind Waker. E con somma sorpresa annuncia: sono previsti ben due giochi di Zelda su Wii U! Il primo, in arrivo quest’autunno, sarà un remake di Wind Waker, non soltanto con grafica migliorata ma anche meccaniche di gameplay attualizzate alle caratteristiche del Wii U, come il pieno supporto ai sistemi di controllo del Gamepad e l’integrazione col Miiverse. Il “restante” gioco di Zelda, quello principale, richiederà più tempo. Iwata torna sugli schermi per chiudere il Nintendo Direct mostrando un breve video della demo di un nuovo jrpg fantasy / mecha in sviluppo presso Monolist Soft (i creatori di Xenoblade Chronicles). Che dire? Il 2013 del Wii U si preannuncia davvero interessante!

Articolo precedenteThe Elder Scrolls Online – Partono le iscrizioni alla Beta
Prossimo articoloFace Noir – Recensione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.