In questa guida esploreremo tutti i segreti e le strategie di questa affascinante modalità di gioco!

Interfaccia

L’interfaccia di Fifa Ultimate Team è decisamente sconfortante ai primi accessi, in quanto ci si trova di fronte a una serie di schermate e diversi rettangoli che portano in altre zone. Dopo un periodo passato a familiarizzare con l’interfaccia ci si rende conto che le schermate interessanti sono davvero poche, quindi non lasciarti scoraggiare se inizialmente ti senti confuso e spaesato.

fifa-13interfaccia
Interfaccia Fifa 13

L’homepage del FUT (nell’immagine sopra) presenta cinque barre menù in alto:

  1. GIOCA: Qui trovi le scorciatoie per iniziare un nuovo torneo, un campionato, sfidare la squadra della settimana o giocare con amici;
  2. ROSE: In questa schermata trovi la rosa attiva e le opzioni per creare/cancellare altre rose. Trovi anche il menù degli incarichi di cui si parlerà in seguito;
  3. NEGOZIO: Qui avviene la parte più affascinante della modalità, ovvero dove vengono sbustati i pacchetti di figurine
  4. SCAMBIA: E’ il centro trasferimenti del FUT: da qui si entra nel filtro di ricerca delle aste in ricorso e nelle proprie liste (scambi e osservati)
  5. CLUB: Qui trovi le statistiche del tuo club, ogni figurina in tuo possesso ed altre statistiche generali

La schermata che userai meno è quella del Club, probabilmente assieme al Negozio. In Rose ci entrerai solo per sistemare qualche faccenda del club, anche se, una volta che avrai capito le meccaniche di gioco, gestirai tutto nel pre-gara.

WEB APP Ultimate Team

EA Sports mette a disposizione uno strumento davvero interessante, ovvero l’interfaccia web del suo Ultimate Team: la web app del FUT non aggiunge e non toglie nulla all’interfaccia descritta precedentemente, tuttavia si rivela un’abile alleata per gestire meglio le aste, soprattutto per gli utenti console (a maggior ragione considerando la compatibilità con tablet e cellulari). Se ti stai dedicando al calciomercato e non ti serve giocare con la tua squadra, la web app è sicuramente la soluzione ideale per gestire il tutto, inoltre, rappresenta il luogo in cui aprire il proprio dono quotidiano se disponibile (funzione descritta più avanti nella guida). Non è possibile accedere simultaneamente al FUT da web app e gioco.

Definire i propri intenti

Non è solo l’interfaccia a creare confusione, ma anche gli intenti lo sono: come cominciare? Chi acquistare per primo? Come fare crediti? Queste sono solo alcune delle tante domande che si hanno all’inizio di questa affascinante modalità. La cosa essenziale da valutare prima di tutto è come si ha intenzione di giocare e che tipo di club mettere su, quindi stabilire fin da subito un modulo per la propria squadra e una fascia di mercato. In generale, nel FUT ci sono tante idee:

  • Creare la propria squadra del cuore;
  • Creare il proprio Dream Team della Serie A;
  • Creare il proprio Dream Team di una qualsiasi competizione internazionale;
  • Creare il proprio Dream Team di una Nazionale

Stabilire la natura della squadra da mettere in piedi è fondamentale, in quanto consente di chiarire fin da subito gli obiettivi di mercato. Un alleato importante dell’avventura nel FUT può rivelarsi un blocco note, in cui disegnare il modulo e i calciatori. Per giocare una partita normale si richiedono almeno 18 giocatori, tutti disponibili (quindi no infortunati e no contratti scaduti che vedremo in seguito) pertanto, tracciarsi un piano di acquisti in linea generale non è una cattiva idea, predisponendo anche qualche alternativa così per cogliere le giuste opportunità di mercato.

La figurina

Ogni figurina ha davvero tante informazioni al suo interno, divise in tre sezioni che puoi vedere in serie nella figura sotto: riepilogo, info giocatore, stato. Puoi switchare le sezioni muovendo verso destra/sinistra la seconda levetta analogica.

  • Riepilogo: mostra sei caratteristiche del giocatore
  • Info giocatore: mostra squadra, nazionalità e campionato in cui milita
  • Stato: riassume lo status contrattuale, di forma e di morale

Su ogni sezione ritroviamo comunque la parte superiore, che comprende il volto del calciatore, bandiera della propria nazionalità, emblema del club di appartenenza, ruolo, modulo, cognome e valore globale.

È possibile entrare nella scheda del giocatore premendo la seconda levetta analogica per trovarsi di fronte ad una serie di statistiche di quella figurina. La domanda, ora, sorge spontanea: dove posso trovare tutti i valori del calciatore che non sono nel riepilogo? Semplicemente non si trovano nell’Ultimate Team, ma dovresti controllare altrove in Fifa 13, oppure visitando un sito creato ad hoc per questo: UltimateDB. Questo sito è molto utile anche per altre questioni che andremo successivamente ad analizzare.

Le figurine non sono tutte dorate come quella di Cavani ma, a seconda dell’abilità del calciatore, la figurina può essere di Bronzo, d’Argento o, appunto, d’Oro. Per ciascuna di queste tre classi esiste una versione plus, ovvero una carta rara che brilla, ma che non significa che il calciatore sia più forte di altri nella stessa fascia (ad esempio nell’immagine sopra Acquah è globalmente più forte di Pogba, ma lo juventino è una carta rara perché si trova in minori quantità nei pacchetti). Infine, esistono carte speciali derivanti dai Team Of The Week (TOTW) che stabilisce EA, ovvero i 18 giocatori che si sono contraddistinti maggiormente nella settimana con i rispettivi club e/o Nazionali. Queste carte sono più scure e presentano valori più alti di quelle comuni, ma costano almeno 10-20 volte più del normale. Esistono anche altre carte speciali, come quelle del TOTY (Team Of The Year) o tributi che EA stabilisce per alcuni giocatori (ad esempio è stata creata una carta speciale con contorno blu per Messi quando ha raggiunto il record di 90 gol in una stagione).

Contratti

Una delle tante particolarità di Fifa Ultimate Team è il fattore contratto: ogni calciatore ha un certo numero di partite che può disputare fino alla scadenza del contratto. I giocatori appena sbustati hanno 7 partite a disposizione prima che diventino inutilizzabili e, a quel punto, un’icona di un contratto rosso “sporcherà” la figurina indicandoti la situazione contrattuale del calciatore. Il giocatore con contratto scaduto può essere tranquillamente ceduto ma per tornare a giocare gli deve venir applicata una carta contratto, ovvero una speciale figurina che rientra nella sezione dei Consumabili, meglio descritta più avanti nella guida. Giostrare bene i contratti con i guadagni della squadra è davvero difficile nelle fasi iniziali, quando i crediti ottenuti dalle partite sono così pochi da rientrare a malapena nella spesa di una carta contratto: non farti prendere dallo sconforto se sei in questa situazione, poichè con i giusti consigli di questa guida riuscirai a trovare la vetta.

Intesa

La natura del tuo club e del modulo potrebbe influenzare l’intesa tra i calciatori. Questo valore (da 0 a 100 per la squadra, da 1 a 9 per singolo calciatore+allenatore) rappresenta l’affiatamento della tua squadra ed influenza le prestazioni in campo dei tuoi calciatori. Inoltre, può essere un fattore richiesto da un torneo come requisito d’accesso. Nella figura a lato puoi notare un esempio: la Confetti Cup richiede 18 giocatori di club differente e un’intesa minima di 95. In linea generale, requisiti di questo tipo si trovano solamente nei tornei, e non per affrontare le coppe più importanti o le stagioni di campionato. Il consiglio è comunque quello di costruire una squadra con quanta più intesa possibile. Come farlo è molto semplice: ogni figurina dei calciatori dispone di un modulo e di un ruolo predefinito e soddisfare questi due requisiti è già un buon punto di partenza.

La figurina qui sopra è di un Cavani con Ruolo: ATT e Modulo: 4-4-1-1, pertanto, se tu andassi a schierarlo in un 3-5-2 come ATS risulterebbe fuori ruolo e fuori modulo, abbassandone l’intesa. Potresti alzare il valore attraverso delle speciali carte che modificano il modulo del calciatore e il ruolo (anche se in minima parte) ma ne parleremo nella sezione dei Consumabili. Il coefficiente d’intesa è influenzato anche dai giocatori accanto, infatti il valore sale se sono vicini due giocatori della stessa della stessa squadra, della stessa nazionalità o dello stesso campionato. Osserva l’immagine seguente:

Le linee di collegamento tra le figurine rispondono a quanto sono legati quei due calciatori tra loro. Il legame più forte è tra giocatori dello stesso team (collegamento verde, ad esempio tra Giovinco e Vidal), ma lo stesso risultato si ottiene anche tra giocatori di stessa nazionalità che militano nello stesso campionato (Barzagli con De Rossi). Conoscere a fondo queste meccaniche d’intesa serve per fronteggiare un problema di fondo: non per tutti i calciatori è possibile modificare il ruolo in modo che ben si sposi con il modulo scelto. Un esempio emblematico è il caso di Sebastian Giovinco (Juventus) in un 4-2-3-1: il ruolo naturale della Formica Atomica è ATS, che in quel modulo non è disponibile. Verrebbe da schierare Giovinco come COC o AT alle spalle dell’unica punta, tuttavia non esiste una carta che cambi il ruolo di ATS in una di quelle due soluzioni. Per concludere, Giovinco dovrà restare fuori ruolo e l’unico modo per alzare la sua intesa, al di là del modulo, sono i giocatori che gli si mettono nelle vicinanze. Guadagnare un’intesa 100 non è assolutamente complicato, infatti soddisfare almeno ruolo e modulo porta a 6 punti d’intesa. Se la natura del tuo team è quello di utilizzare giocatori della stessa nazionalità o dello stesso campionato, arriverai a 100 anche considerando i casi simili a quello di Giovinco. Nel conteggio dell’intesa va considerato, infine, il mister della squadra: anche gli allenatori hanno un modulo (opportunamente modificabile con il Consumabile che vedremo in seguito) ma l’aspetto fondamentale è la sua nazionalità, che porta un +1 di intesa per ciascun compaesano in squadra. Di seguito puoi notare il fattore di intesa (INT) di ogni calciatore nella squadra precedente:

Per capire meglio l’intesa possiamo analizzare alcune figurine:

  • Giovinco ha 3 d’intesa perché totalmente fuori ruolo, il valore è basso nonostante i due compagni di squadra vicino
  • Lichtsteiner ha 7 perché è meno fuori ruolo di Giovinco, con anche due compagni di squadra
  • Cavani ha 6 perché gioca in un modulo diverso da quello a cui è abituato
  • Marchetti ha 9 nonostante il suo modulo non si confà a quello in uso, tuttavia rispetto a Cavani è meno marcata tale differenza e, soprattutto, ha vicino il duo Chiellini-Barzagli della stessa nazionalità
  • Jovetic ha 9 perché le sue esigenze sono soddisfatte

Chiaramente, va considerato che il team è tutto dello stesso campionato.

Consumabili

I consumabili sono speciali carte che si applicano alle figurine dei calciatori. Pertanto, una volta acquistate ed applicate cessano di esistere, portando in dote un cambiamento permanente o temporaneo. I consumabili si dividono in due tipologie: allenamento e sviluppo, e sono presenti consumabili per tutti e 3 i livelli delle carte.

Consumabili di Allenamento

Giocatore/Portiere: Sono carte che donano un bonus alle 6 abilità della figurina. Il bonus è valido solo per la prossima partita che giocherà il calciatore a cui verrà applicata la carta. È presente anche una carta più importante che dà il bonus a tutte le caratteristiche in un sol colpo.

Ruolo: Permettono di far evolvere dei ruoli in verticale. Ad esempio, la carta AD >> ED consente di far passare un giocatore dal ruolo naturale AD a quello di ED. Come detto, l’evoluzione è in verticale immaginando il campo di gioco, tuttavia non tutti i ruoli sono disponibili al loro inverso. Per esempio, esiste la carta CC >> COC, ma non quella inversa. Il COC può evolversi solo in avanti, ovvero verso AT.

Modulo: Semplicemente, cambia il modulo naturale del calciatore.

Allenatore: Funziona come la carta precedente, ovvero cambia il modulo naturale dell’allenatore.

Consumabili di Sviluppo

Contratto: Già discussa precedentemente, a seconda del livello, aggiunge un certo numero di partite. Tuttavia, è bene soffermarsi un attimo ad analizzare ciascuna carta contratto presente nel gioco, osservando la figura a lato. Il livello della carta non influenza solo il numero di partite ma anche su quali giocatori si sposa meglio. Leggendo le carte, notiamo che la carta di bronzo dà 5 partite a giocatori di bronzo, 2 a quelli d’argento e solo 1 a quelli d’oro. Le versioni plus rappresentano una carta contratto più potente, che vale il doppio + 2. Come è possibile notare, le carte di bronzo danno più partite per i giocatori di bronzo; le due di argento offrono più match sui calciatori d’argento; similmente, quelle d’oro meglio si sposano con giocatori d’oro.

Gestione spogliatoio: Sono carte marginali e servono per tenere alto il morale della squadra.

Forma fisica: Come dice il nome, sono carte che consentono di migliorare la forma fisica dei calciatori. È presente una carta singola o una carta globale da applicare a tutta la rosa.

Guarigione: Sono diverse carte che permettono di recuperare sugli infortuni. Quando un giocatore si infortuna, puoi controllare la sua figurina per notare il punto in cui si è infortunato. Troviamo una carta guarigione per ognuno di questi, come ad esempio busto, testa, piede, ecc? Anche in questo caso c’è una carta più potente che permette di recuperare 4 partite da qualsiasi infortunio.

Primi passi

Il primo pacchetto

Creando la prima squadra del FUT (o accedendovi per la prima volta nel nuovo Fifa) si riceve il primo pacchetto di figurine, che contiene giocatori divisi tra i vari livelli. Per iniziare non preoccuparti dell’intesa, scegli i giocatori più abili rispetto al tuo modo di giocare e non vendere nessuno, perché nei primi momenti faticherai con le carte contratto e ti servirà fare qualche turnover.

Incarichi allenatore

Questo è un bell’incentivo iniziale: trovi gli incarichi allenatore nella schermata Rose e si tratta di 12 compiti da portare a termine per mettere le mani su un pacchetto d’oro premium. Gli incarichi allenatore durano per un solo pacchetto, poi non è più accessibile. I 12 compiti sono molto semplici e rappresentano il tutorial del gioco, ovvero ti invitano a compiere le azioni classiche del Fifa Ultimate Team.

Come fare crediti

Questa è probabilmente la parte centrale di tutta l’esperienza di Fifa Ultimate Team, nonché quella più faticosa. In molti avranno cercato scorciatoie, ma diciamo subito che non esistono mezzucci per fare crediti, bensì qualche piccolo strategia, qualche mossa d’astuzia e tanta passione. Le fonti principali di guadagno sono le seguenti:

  • Ogni partita;
  • Premio torneo;
  • Premio campionato;
  • Team Of The Week;
  • Compravendite;
  • Dono quotidiano

Partite

Ogni partita ha un suo bel guadagno se giocata come si deve: FUT presenta un moltiplicatore dovuto alla difficoltà del match (che tiene conto sia della difficoltà di gioco che del team avversario) e diversi bonus/malus da tenere in considerazione per guadagnare quanti più crediti possibili. Ecco la tabella dei bonus/malus per partita:

Mediamente, riceverai dai 400 ai 500 crediti, in base alle prestazioni che svolgi (per la partita in questione ho ottenuto 476 crediti) che sono utili ad acquistare un paio di carte contratto, ovvero i consumabili che inizialmente ti daranno il maggior fastidio.

Premio torneo

Oltre alla partite con amici, in FUT troviamo due modalità di gioco: torneo e campionato. Nelle fasi iniziali i tornei sono una manna dal cielo, in quanto con 4 partite puoi ottenere un premio generalmente importante per la tua condizione. Personalmente, ho cominciato l’avventura in FUT con i tornei che non prevedono requisiti d’accesso, e ce ne sono un paio: Sfida bronzo, Silver Shield, Coppa d’oro, in ordine di importanza. Ricorda che un torneo giocato senza perdere ti porta via 4 carte contratto e un po’ di forma fisica, pertanto considera questi fattori prima di iniziare un torneo e scegli quale davvero l’investimento. Controlla ripetutamente se hai giocatori a sufficienza per far rifiatare i titolari e gli status delle tue figurine. I tornei più avanti presentano dei requisiti d’accesso, che vanno sia per numero di trofei vinti che per altre richieste che inizialmente difficilmente potresti affrontare.

Premio campionato

Quando hai iniziato a fare qualche cambiamento in squadra (controlla la sezione del calciomercato) è giunta l’ora di cominciare a pensare al campionato, ovvero una serie di 10 partite con squadre predefinite. Tieni presente che la vittoria del campionato viene conteggiata come trofeo vinto dal club, quindi utile per raggiungere i requisiti dei trofei più prestigiosi. Ci sono diversi campionati in cui puoi gareggiare per 5 divisioni, ma io consiglio di farsi forza e prendere parte al campionato più importante, ovvero l’Ultimate. Tieni bene a mente che una volta superata la Divisione, tutti i campionati si evolvono, pertanto ci sarà una sola scelta per affrontare la divisione 5 con l’Ultimate, come la divisione 4, ecc? Per guadagnare più in fretta i crediti necessari all’acquisto di ottimi giocatori, tralascia le altre competizioni e dedicati all’Ultimate, che presenta più crediti come premio ma anche squadre più forti e a difficoltà più alte.

I tre campionati centrali hanno 4 fasce di premi: retrocessione, salvezza, promozione, vittoria. La divisione 5 non possiede il premio retrocessione; la divisione 1 non possiede quello della promozione. Inutile dire che il consiglio principale è quello di mirare a vincere la competizione, portando a casa un ottimo bottino che, sommato a quello delle partite, ti farà guadagnare qualcosa di importante. È bene sottolineare che la divisione 1 ha un premio economico inferiore alla divisione 2, tuttavia permette di aprire un pacchetto d’oro premium.

Team Of The Week

Come detto precedentemente, il Team Of The Week è una selezione di 18 giocatori determinata direttamente da EA in base alle prestazioni settimanali dei calciatori presenti nel database. In genere, le figurine vengono aumentate di 1-2 punti generali e, come puoi vedere dall’immagine sottostante , non si bada a nulla che riguardi intesa, modulo o ruolo. Sfidare il TOTW è importante perché regala fino a 1000 crediti a seconda della difficoltà scelta per la sfida.

Va considerato che il bonus è valido solo per il TOTW del momento e sottrae una carta contratto e della forma fisica come una partita normale. È ugualmente possibile sfidare i TOTW passati, senza ricevere crediti e senza compromettere lo status contrattuale e di forma dei tuoi calciatori.

Compravendite

Una delle forme di guadagno più redditizie del FUT è il sistema di compravendita, ovvero acquistare figurine a basso prezzo e rivenderle ad un tot di crediti in più. Personalmente non ho mai adottato questo metodo, in quanto lo ritengo rischioso. Oltre al dover seguire le aste in modo da fare dei colpacci in entrata, bisogna avere la fortuna di rivendere a prezzo più alto la carta. I vantaggi possono essere alti (5 mila crediti ad esempio) ma anche molto bassi (300, 400). È una scelta soggettiva, bisogna valutare se ne vale la pena o meno, tuttavia è molto diffusa nella comunità.

Dono quotidiano

La web app citata ad inizio guida non rappresenta solo una comodissima alternativa alla gestione di aste e club, bensì è il luogo in cui EA permette di accedere al proprio dono quotidiano. Infatti, collegandosi al sito web ogni giorno, si ha in omaggio un regalo: parliamo di un pacchetto di bronzo mini, piuttosto che di argento, oro o semplici crediti da riscattare. Ogni tot mesi EA ferma la produzione dei regali e questa opzione non è più disponibile, tuttavia al lancio del nuovo Fifa si hanno doni per almeno 2 mesi. Anche se in minima parte, il dono quotidiano si rivela utilissimo agli inizi, donando qualche giocatore utile per il turnover piuttosto che per la cessione.

Ritardare le spese contrattuali e massimizzare le cessioni

Oltre queste fonti di guadagno, esiste una strategia che uso non tanto per fare crediti, quanto per risparmiare nel medio-lungo periodo le spese contrattuali. Un buon modo per non spendere troppo in rinnovi è far girare la squadra applicando il turnover. È consigliato farlo quando un tuo calciatore è stanco oppure gli sono rimaste poche partite. Il turnover ha una duplice funzionalità:

  1. fa risparmiare altre partite prima di applicare/acquistare la carta contratto, il che significa ottenere introiti nel mentre
  2. permette di far riposare il giocatore titolare

Questo concetto diventa ancor più forte quando il giocatore chiamato a sostituire il titolare è un possibile partente: prendendo il caso della vittoria della divisione 1 con pacchetto d’oro annesso, potresti ritrovare nella busta un calciatore che non ti serve. Piuttosto che cederlo subito, se lo usi per il turnover avrai 6 partite in tutto per far riposare il tuo titolare o ritardare la carta contratto. A questo punto, al giocatore superfluo rimarrà solo una partita di contratto, e potrai cederlo. In questo modo avrai massimizzato tutto:

  1. la forma e il contratto del tuo titolare sono stati risparmiati per 6 partite (anche divise in più campionati)
  2. hai spremuto al massimo il tuo partente, cedendolo con 1 partita residua

Come ultimo appunto per ritardare la spesa di carte contratto, c’è da tenere in considerazione il bonus portato da alcuni allenatori, tra cui quelli in figura per un esempio.

Questi allenatori hanno tutti una cosa in comune: portano un bonus percentuale al momento del rinnovo dei contratti. In sostanza, se possiedi una carta contratto d’oro da 13 partite e hai un bonus contrattuale del 50%, applicando il contratto riceverai 19 partite, ovvero le 13 originali più 6 del 50% di bonus. Per raggiungere il 50% di bonus (tetto massimo) devi acquistare tante carte allenatore quante te ne servono allo scopo, evitando doppioni. Anche gli altri membri dello staff offrono bonus su altri aspetti e consumabili, ma, onestamente, sono solamente una spesa superflua.

Calciomercato

Quando e come fare acquisti

La questione più delicata del FUT è, chiaramente, il calciomercato. Inizialmente i crediti sono talmente pochi che lo sconforto subentrerà quasi certamente. Il più delle volte un torneo serve solo per rientrare nelle spese contrattuali, tuttavia, massimizzando al meglio le forze della rosa come descritto precedentemente, si è in grado di fare più crediti possibili e sfruttare le sorprese, come qualche carta contratto arrivata dal dono quotidiano. Una volta accumulati dei crediti viene subito in mente di spenderli. Non esiste un piano vero e proprio, tuttavia qualche suggerimento lo si può dare:

  1. Inizialmente è preferibile spalmare la spesa su più giocatori, quindi acquista i calciatori meno costosi e dai una base alla tua squadra;
  2. Il reparto più sensibile è la difesa e la mediana di centrocampo: ricorda che puoi segnare con chiunque, ma difendere è un’abilità di pochi;
  3. Non acquistare a caso, segui la lista dei desideri e priorità che ti sei prefissato come consigliato ad inizio guida

Ricerca

Se c’è una cosa che non funziona per niente bene in Fifa Ultimate Team questa è la ricerca. Purtroppo i filtri non sono per niente esaustivi quando si parla di Consumabili. Ad esempio, mancano filtri per i contratti (giocatore/allenatore) così come quelli per i ruoli e per i moduli. Tuttavia, la ricerca giocatore è fatta davvero a dovere, pertanto si consiglia caldamente di sfruttarla prima di procedere col calciomercato. Come detto ad inizio articolo, è molto comoda la Web App per gestire i trasferimenti, soprattutto se si sfrutta il fattore “notte”.

Acquistare

Acquistare un giocatore prevede il rispetto di alcune regole di buon senso che vale la pena seguire:

  1. Consulta il sito UltimateDB per conoscere il prezzo medio (varia per ogni piattaforma di gioco);
  2. E’ ideale fare affari di notte, al primo mattino o durante le partite?almeno per fronteggiare gli utenti Europei;
  3. Quando cerchi un giocatore, cerca di essere il più preciso possibile così da indirizzare meglio il filtro delle figurine e concentrarti sul tuo bersaglio;
  4. Sali a poco a poco il prezzo massimo col filtro di ricerca, in modo tale da beccare quelli meno costosi (il prezzo massimo del Compra ora spesso è troppo alto);
  5. Per il motivo al punto 3, il consiglio è di seguire un paio di aste per vedere indicativamente a quale cifra viene acquistato il giocatore;
  6. Pazienza: molto spesso si rinuncia all’asta per mancanza di fondi, in realtà è bene fissarsi un limite massimo di spesa e se l’asta supera questo tetto, rinuncia ed aspetta tempi migliori;
  7. Per le carte contratto insistete sempre sui Compra ora a basso prezzo: una carta contratto d’oro su PC per calciatore si trova a fatica a 250 crediti, tuttavia insisti fino a trovarla piuttosto che pagarla il doppio per averla subito;
  8. Per acquistare i consumabili (come le sopracitate carte contratto) controlla le aste in più fasce orarie: se a 250 crediti non trovi nulla alle 14, potresti trovare qualcosa due minuti dopo e non trovare niente per mezz’ora?non arrenderti;
  9. Utilizzare i consigli precedenti per fare crediti, inglobando la compravendita se siete interessati a questo genere di sistema.

Cessioni

Seguendo il piano di acquisti mi sono trovato davvero bene, senza fare compravendita. Tuttavia, è necessario anche ponderare le cessioni seguendo questo breve elenco di consigli:

  1. Come base d’asta per giocatori acquistati, partire dal prezzo d’acquisto aumentato di qualche credito: in qualche modo, rientrerete almeno nella spesa;
  2. Come base d’asta per giocatori non acquistati (ad esempio quelli nelle buste) osserva qualche asta dello stesso giocatore così da stabilire un prezzo giusto di vendita;
  3. Nel caso in cui il prezzo al punto 2 sia molto basso, entra nella funzione Scarta e prendi nota di quanti crediti riceveresti buttando via la figurina, quindi fai partire l’asta con qualcosa in più rispetto a quella cifra

Seguendo questi semplici consigli, hai la certezza di rientrare almeno nella spesa effettuata originariamente e, con un po’ di fortuna, guadagnare qualche credito aggiuntivo (punto 1). Questo sistema è simile alla compravendita, con la differenza che la base d’asta è già di gran lunga superiore al prezzo d’acquisto. Onestamente mi è capitato di guadagnare davvero pochissimo in più (al massimo 1000 crediti su PC) però ho notato che di solito c’è sempre un guadagno, seppur minimo. Solo una volta ho venduto un giocatore allo stesso prezzo d’acquisto, tuttavia non mi è dispiaciuto rientrare in pari per un giocatore ormai inutile e già spremuto (ovvero messo in vendita col contratto ad 1 come detto precedentemente). I giocatori non acquistati sono crediti puliti che entrano nelle casse, anche se è rarissimo trovare nei pacchetti della Divisione 1 o dei tornei giocatori davvero importanti. Nella mia esperienza, posso citare Song, Giroud, Koscienly e pochi altri, anche se il loro costo è comunque basso. In media, le figurine dorate non plus vengono scartate per 300 crediti o poco più (a seconda del valore globale) quindi vale la pena seguire la pila scambi e rimettere in vendita solo se oltre quei 300 crediti possono arrivarne in aggiunta da 100 in su. Se un giocatore da scartare viene 300 crediti, è superfluo metterlo in vendita a partire da questa cifra, bensì è sensato cominciare l’asta da una somma più importante (punto 3). Prima di mettere in vendita sulla base del valore di scarto, è bene controllare le aste in corso per stabilire il prezzo della figurina (punto 2) così da non rischiare di svenderla.

Aggiornamenti

04/02/2013: Figurine del mercato invernale

EA Sports ha rilasciato tutte le figurine del mercato invernale. Nella Serie A, troviamo gente come Peluso versione Juventus, Zaccardo-Balotelli versione Milan, Schelotto-Kuzmanovic versione Inter e così via.

L’utilità delle nuove figurine è determinata dalla vostra squadra nel Fut. Ad esempio, se avete ideato la vostra Serie A e disponete già di Zaccardo e Schelotto, probabilmente non vi serve acquistare la nuova versione della carta se non per vedere gli effetti sull’intesa. Diversamente, l’upgrade di Balotelli e Kuzmanovic potrebbe farvi molto comodo, in quanto viene modificato il campionato di appartenenza. Esempio pratico: se avete intenzione di fare la vostra Nazionale Italiana, conviene acquistare Balotelli Milan piuttosto che Balotelli Manchester City, in quanto i compagni vicini giocheranno verosimilmente tutti in Serie A.

09/02/2013: Nuove versioni delle figurine

Ieri sera EA Sports ha comunicato di aver aggiornato i valori di 33 figurine. I giocatori selezionati sono stati ritoccati verso l’alto, e ci sono importanti novità italiane come Pogba che arriva a 77 di overall rating – diventando figurina oro – El Sharaawy che arriva ad 81, ed un altro paio di giocatori della Serie A. Leggi la lista completa

Inutile dire che le nuove figurine sono già presenti all’asta, purtroppo a prezzi assurdi. Il consiglio è di lasciar perdere queste nuove versioni fino a quando il rapporto qualità/prezzo giocherà a nostro vantaggio.

Contatto

Spero che la guida sia utile e i consigli possano portare fortuna a tutti gli amanti del FUT. Per chiarimenti o altri suggerimenti da integrare all’articolo, potete commentare o mandarmi un’email: angelo.bruno@cyberludus.com

Articolo precedenteLittle Big Adventure – Recensione
Prossimo articoloFar Cry 3 e il problema di camera e sassi su console
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.