…un adattamento. Un libero adattamento che contiene elementi del mio lavoro; un adattamento curato da differenti autori.

Con queste parole, Andrzej Sapkowski, autore di tutti i romanzi letterari che hanno per protagonista Geralt di Rivia, l’eroe della serie The Witcher di CD Projekt RED, decide di dissipare ogni dubbio a tutti coloro che (come chi vi scrive, NdR) si sono sempre chiesti se gli sviluppatori polacchi si siano avvalsi della presenza dello scrittore/creatore di Geralt di Rivia per rendere i loro titoli così fedeli ai romanzi.

L’articolo di Eurogamer a riguardo, intitolato proprio Vi siete mai chiesti cosa, l’autore dei libri di The Witcher, ne pensa dei videogiochi? viene a togliere non poche curiosità in merito.

Le risposte del sessantaquattrenne scrittore nato a Lodz, in Polonia, fanno riflettere e ci restituiscono il riflesso di una persona tanto onesta quanto sincera. Sapkowski non si nasconde e afferma:

“Non ho mai giocato ad un videogioco, sia questo fantasy oppure no”. Riguardo al gioco The Witcher, afferma di aver solo visto qualche disegno preliminare e di non aver mai fatto o detto qualcosa che possa almeno avvicinarlo al ruolo di “co-autore”. Sapkowski non risparmia i complimenti per i compatrioti sviluppatori di due – fino ad ora – dei videogiochi più belli di sempre, ma tiene a precisare che le opere scritte e quelle vissute dai videogamers sono mosse da motivazioni e finalità completamente differenti.

Chi crede che i videogiochi siano fedelmente aderenti al ciclo letterario si sbaglia, così come chi crede che lo scrittore possa essere influenzato dalla narrazione promossa dai videogiochi. Il messaggio di Andrzej Sapkowski è questo ed è chiaro, anche se le parole da lui usate sono diverse.

Non è tardata la risposta di CD Projekt RED che tiene a precisare che gli intenti degli sviluppatori sono sempre stati chiari e – in un certo senso – hanno semplicemente chiesto la “benedizione” del creatore del Witcher Geralt per poter rendere “tangibile” e molto fedele l’universo narrativo creato dallo scrittore.

Articolo precedenteAssassin?s Creed III – La versione Pc avrà meno bug di quella console…
Prossimo articoloXbox Live – Una notizia molto brutta e una poco bella
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.