Pandora’s Tower

Ancora una volta Nintendo ci sorprende con un buonissimo titolo che, purtroppo, viene penalizzato dalla console per la quale è stato sviluppato: Si tratta di Pandora’s Tower , un che ci viene presentato come uno dei migliori titoli RPG usciti in questo periodo.

La cerca di Aeron ha inizio…!

![][__userfiles__pandoras tower 8.jpg]

La storia è inserita in un ambiente fantasy medievale il quale ci presenta, al suo interno, due giovani: Elena e Aeron. La giovane Elena è stata scelta come principessa per la festa del raccolto ma durante la celebrazione dei terribili esseri attaccano la citta, colpendo anche la ragazza, la quale contrae una terribile maledizione che la porterà a trasformarsi in un terribile mostro. Fortunatamente la maledizione si può spezzare recuperando i tredici pezzi di carne magister ottenibili dai boss delle tredici torri: il compito di recuperare questi lembi di carne spetta a Aeron, un ex-soldato, al quale la giovane Elena salvò la vita anni prima, durante la guerra, nonostante facesse parte della fazione nemica. Il gioco si muoverà seguendo la ricerca di questa carne e, per compiere questa missione, verrà donata ad Aeron una speciale catena capace di raccogliere i vari lembi e di infliggere feroci danni ai nemici. La maledizione, che avanzerà di intensità nel corso del gioco, potrà essere rallentata anche raccogliendo pezzi di carne dai comuni nemici, stralci che, una volta ingeriti, faranno tornare le fattezze umane alla bella e giovane Elena. Un fattore importante di questo titolo è il rapporto tra i 2 protagonisti , infatti in base a come vi siete comportati durante il gioco con Elena avrete accesso a uno dei sei finali disponibili.

Stile classico e qualche novità

![][__userfiles__pandoras tower 9.jpg]

Il Gameplay è quello classico di un action RPG, con piena liberta di movimento e combattimento durante le fasi esplorative. La novità che colpisce risiede nella possibilità di utilizzare, oltre alla classica spada, una catena la quale, dopo aver aggancianto il bersaglio con il WiiMote, ci permetterà di catturarlo, tirarlo, farlo ruotare e legarlo a qualche oggetto, oppure di trovare oggetti nascosti o ancora di trascinare oggetti magari irrangiungibili: inizialmente il tutto potrà sembrare un pò scomodo e legnoso ma già dopo la prima mezz’ora di gioco riuscirete a farci l’abitudine, immergendovi comodamente all’interno delle tredici torri.

Come solito, essendo un RPG, all’esplorazione si aggiunge per il nostro eroe la possibilità di potenziamento e avanzamento di livello: infatti potremmo fare esperienza affrontando vari nemici, potenziare armi e addirittura creare oggetti con i materiali acquisiti dai vari nemici, oltre ad acquisire doni per migliorare o peggiorare il proprio rapporto con Elena. Insomma, il gameplay si dimostra parecchio longevo e capace di spaziare, molto piacevole nell’insieme, senza dimenticare le possibilità offerte da sei diversi finali! La cosa che sconvolge e rende davvero unico davvero il gioco è l’ingegnosità richiesta per affrontare i boss: già dalla seconda e terza torre troviamo una difficoltà tattica proprio in queste sfide, che mano a mano diventano sempre più particolari e con soluzioni complesse. Purtroppo a questo aspetto si aggiunge un’alta linearità: tralasciando qualche piccola parte, le torri ci si presentano ripetitive e facilmente attraversabili se non per qualche piccolo rompicapo.

Non il top della gamma tecnica

![][__userfiles__pandoras tower 4.jpg]

Graficamente, Pandora’s Tower presenta diversi difetti: spesso durante le esplorazioni possiamo notare veri e propri “orrori” grafici, come gli scales che di colpo saltano facendoci vedere il nostro personaggio rigato da linee orizzontali, oppure come tutto l’insieme sembra essere sfocato per la mancanza di dettagli data dalla lontananza della telecamera. È un titolo che meriterebbe davvero molto, se non avesse questi difetti banali. Fortunatamente, per compensare questi orrori grafici troviamo ambientazioni davvero ben realizzate: vi sono alcune torri che ci immergono in luoghi spettacolari, come un tempio tra la lava, grotte di cristallo o ancora foreste incantate con i colori più vari. Come reparto sonoro troviamo alcune tracce classiche in stile fantasy, che ricordano lontanamente i bei tempi della SquareSoft; inoltre, spesso si può sentire un suono dettagliato uscire anche dal WiiMote (ad esempio, per salvare il nostro eroe scriverà su un diario e dal WiiMote sentiremo proprio il classico suono di quando uno scrive su legno); durante le lotte contro i boss delle torri sentiremo delle liriche in latino stupefacenti, davvero adatte alla situazione mano a mano che ci immergeremo nella lotta.

Solo per appassionati?

Pandora’s Tower è un titolo che, se si ama il genere, non si può perdere: caratterizzato da una storia mozzafiato, un gameplay accattivante e innovativo con boss temibili e impressionanti, sia per difficoltà che per tattiche di combattimento, con soundtrack studiate a pennello e ambientazioni incredibili, posti incantati e infiniti oggetti da raccogliere per creare e modificare armi e oggetti. Peccato per i gravi difetti grafici, ma tolti questi resta un ottimo titolo RPG per la bianca consolle nipponica.

[__userfiles__pandoras tower 8.jpg]: /images/v/604×340/__userfiles__pandoras tower 8.jpg [__userfiles__pandoras tower 9.jpg]: /images/v/600×338/__userfiles__pandoras tower 9.jpg [__userfiles__pandoras tower 4.jpg]: /images/v/600×337/__userfiles__pandoras tower 4.jpg

CI PIACE

– Trama interessante
\n- Alcune meccaniche di gioco sono particolarmente originali
\n- Certi brani cantati sono molto affascinanti

NON CI PIACE

– Alcuni gravi problemi grafici
\n- Leggerissima ripetitività

7.5Cyberludus.com
Articolo precedenteSpec Ops: The line – Demo disponibile
Prossimo articoloPrototype 2 : Il primo colossale DLC in arrivo
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.