Journey: che il viaggio abbia inizio

Domani, 14 marzo 2012, arriva su PlayStation®Network l’attesissimo Journey , in esclusiva per PlayStation®3. Jenova Chen e Thatgamecompany (TGC), il team di sviluppo ideatore dei pluripremiati flOw (2007) e Flower® (2009), tornano con un nuovo titolo che sfida le convenzioni di gioco tradizionali portando il giocatore a vivere un’esperienza intensa ed emozionante.

Risvegliandosi in un mondo misterioso, ci si ritrova immersi in un paesaggio vasto e maestoso, tra chilometri di deserto assolato e rovine di un’antica città, forse culla di un popolo dal passato glorioso. Il mistero avvolge da subito anche il nostro personaggio: non sappiamo sin dall’inizio chi siamo (o cosa siamo), non abbiamo alcuna idea di quale sia la nostra missione. Ben presto, però, vediamo stagliarsi davanti a noi una montagna imponente. Arrivarci sarà l’unico modo per capire qual è la ragione del nostro viaggio.

Coperti da una veste purpurea e da una lunga sciarpa, si cammina, si scivola, si vola all’interno di un mondo misterioso, fatto di meraviglia e di scoperta, tra alte dune di sabbia e improvvise raffiche di vento sibilante.

Si può decidere di esplorare questo antico, misterioso mondo da soli o unirsi ad altri enigmatici viaggiatori, incontrati lungo il cammino, nella modalità on line. E poco importa conoscere l’identità dei nostri compagni di viaggio. Si tratta di un’esperienza di gioco multiplayer decisamente atipica: nessuna chat vocale, nessuna forma di comunicazione verbale tra i vari giocatori. Soltanto le azioni compiute dai personaggi, la loro interazione per aiutarsi reciprocamente a superare gli ostacoli che durante il cammino si presentano, permetteranno di creare una relazione tra di essi e affrontare il viaggio con l’aiuto di un proprio “simile”.

Il gameplay risulta semplice e immediato. Grafica mozzafiato e una musica avvolgente, contribuiscono a rendere questo gioco un’esperienza speciale. La colonna sonora composta ad hoc da Austin Wintory ed eseguita dalla “Macedonia Radio Symphonic Orchestra”, accompagna molti momenti di questo viaggio, rendendo le atmosfere del gioco ancor più oniriche e incantate.

In fase di realizzazione, l’architettura di Journey e la sua sceneggiatura sono stati costruiti per sottrazione, eliminando di volta in volta tutti gli elementi ritenuti superflui, al fine di rendere il gioco essenziale e diretto.

“Vogliamo che il giocatore scopra sia il mondo che il personaggio. Per questo li abbiamo progettati senza fornire alcuna spiegazione all’inizio del gioco” , spiega Jenova Chen , direttore creativo, raccontando Journey. “Tutto ruota intorno alla trasformazione del giocatore. Vorremmo riuscire a trasmettere questo senso di trascendenza e trasformazione al termine del gioco” .

Dove ci porterà questo viaggio? Non resta che mettersi in cammino.

Adatto ai ragazzi dai 7 in su, è disponibile sullo Store di PSN a partire da mercoledì 14 marzo ad un prezzo consigliato di ‘

Articolo precedenteTotal War: Shogun arriva anche su iOS
Prossimo articoloResident Evil: Chronicles HD arriva in Occidente
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.