Il costo del 3DS: elevato come il margine di guadagno.

A molti il costo del Nintendo 3DS è parso piuttosto elevato. Nonostante sia rivoluzionario per via del 3D, della realtà aumentata e la spiccata connettività, 259 euro per una console portatile potrebbero far storcere il naso a più d’uno. C’è da chiedersi, ma li vale davvero tutti questi soldi?

I tecnici di TechInsights hanno smontato la nuova console portatile Nintendo e ne hanno calcolato approssimativamente il prezzo totale dei componenti. Il totale non è superiore ai 101 dollari.

Ne risulta che la componentistica per produrre un Nintendo 3DS costa circa 15 dollari in più rispetto a quella di un Dsi XL. Il margine di guadagno è quindi molto, molto elevato. Che Nintendo punti tutto sul fattore novità e sull’appeal del prodotto?

Nel web si sono già accese delle discussioni per capire se – tenendo conto dei costi del marketing, della ricerca e di tutte le altre questione legate al lancio di una nuova console- il prezzo non sia comunque eccessivo in proporzione agli investimenti.

Articolo precedenteDue video per Dual Pen Sport
Prossimo articoloLanterna Verda e l’Ascesa dei Manhunters: nuovi dettagli
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.