Inarrestabile Ubisoft

Dopo aver rilasciato Assassin’s Creed: Brotherhood a poco meno di un anno di distanza dal secondo capitolo, dopo aver fatto ricredere il pubblico sulla dubbia qualità del prodotto e, infine, dopo aver venduto milioni di copie, Ubisoft non sembra per niente restia a dar tregua ad Ezio Auditore e alle sue gesta. Subito dopo l’arrivo del titolo Ubisoft Montreal , sono stati infatti rilasciati i primi Dlc gratuiti, dedicati esclusivamente al multiplayer. Ma in questi giorni il colosso francese ha reso disponibile La Scomparsa di Da Vinci , vera e propria espansione di Brotherhood, che comprende una nuova missione per il nostro celebre assassino e varie modalità online tutte da scoprire. Il tutto al prezzo di 9,99 euro/ 800 MS Points che dovrete sborsare su Psn o su Xbox Live. Ma vale davvero la pena alleggerire il portafoglio per questo Dlc? Scopriamolo insieme.

Leonardo dove sei?

Una volta scaricato il contenuto, non dovrete fare altro che caricare il vostro salvataggio corrente, per poi trovare visualizzati sulla mappa nuovi ricordi ripristinati, oltre che una nuova tenuta pesante da indossare durante le vostre missioni.

Siamo nel 1506 e durante una nostra visita al fidato amico Leonardo, ci accorgiamo che il genio è piuttosto preoccupato per via di alcune teorie matematiche elaborate da Pitagora. Non passerà molto tempo che il nostro fedele compagno d’avventure verrà rapito dagli Ermetisti, un gruppo che fa parte di un’oscura associazione che vuole cambiare il mondo attraverso i segreti di Pitagora e le rivelazioni di Leonardo.

Bella Roma

Pregiate le locations inedite, come la villa di campagna dove si nasconde Lucrezia Borgia o la Cripta dove si svolgerà la parte finale dell’espansione. Grafica e sonoro sono naturalmente ereditati dallo stesso motore di gioco di Brotherhood. Perciò aspettatevi una Roma curata in ogni minimo dettaglio, modelli poligonali ovunque e alle prese con le proprie faccende quotidiane e musiche esaltanti durante fughe e combattimenti e motivi delicati e leggeri durante l’esplorazione.

Esplora, salta e uccidi

Nelle otto missioni che fanno parte del ricordo, dovremo seguire gli indizi lasciati da Leonardo e le piste degli Ermetisti, che non ci penseranno due volte ad attaccarci in pieno giorno, scatenando l’attenzione, non solo dei passanti, ma anche dei soldati stessi che si uniranno alla loro causa.

Il ricordo offre un ottimo mix di tutto quello che abbiamo appreso in Brotherhood: acrobazie mozzafiato tra tetti, sporgenze e pareti saranno un’abitudine e in questo dlc molto più complesse, in quanto bisognerà spesso e volentieri saltare in laterale da una sporgenza all’altra o lanciarsi all’indietro verso un appiglio, proprio come il Principe di Persia o Lara Croft. In effetti questo ricordo deve molto a Tomb Raider, in quanto si denota una certa impronta adventure ( già intravista in Ac 2), molto esplorativa e degna della miglior predatrice di tombe. Aspettatevi catacombe da visitare, opere d’arte da recuperare e congegni antichi da attivare per proseguire.

Non mancheranno certo i combattimenti: per vostra fortuna, le abilità e le armi conquistate nella partita principale saranno presenti; anche il supporto della Confraternita risponderà all’appello, che sarà utilissima quando verrete accerchiati da più nemici contemporaneamente. Presenti anche sezioni di spionaggio, nelle quali dovrete pedinare un personaggio e ascoltare ciò che dice. Fortunatamente, l’ottimo sistema di checkpoint vi farà ritornare in un determinato punto e non all’inizio della missione nel caso doveste fallire.

E se amate le corsette per la città, non c’è di meglio che una bella  “caccia all’uomo”, quando dovrete inseguire un ladro o un nemico abbastanza veloce prima che scompaia dalla vostra visuale. 

Un ‘esperienza sintetica ma completa in definitiva dell’universo Assassin’s Creed, che i più esperti completeranno nel giro di un’ora o poco più. La componente single player si conclude con due tesori da recuperare in due distinte zone della città, contrassegnati dal marchio (visualizzato sulla mappa) del Rifugio Templare. Due missioni mozzafiato in cui dovrete inseguire nemici, combatterli e sfruttare un po’ di materia grigia per qualche semplice enigma, come cambiare il corso dell’acqua attraverso i tubi di un acquedotto. Intrigante in questo caso l’uso delle armi da fuoco (ma non vi sveliamo perché).

Gioca in multiplayer che ti passa** **

E non potevano di certo mancare i contenuti per l’esperienza online . Anzitutto saranno disponibili sin da subito inediti personaggi con cui poter giocare: il Cavaliere, la Dama Rossa, il Reietto e il Marchese. A fare da scenario alle novità di questo pack è la mappa di Alambra, viva e colorita di giorno e misteriosa e pericolosa di notte. I giocatori potranno dar qui libero sfogo alle fasi stealth , grazie all’architettura pensata appositamente per le modalità online . E a proposito di queste si da il caso che facciano il loro debutto Scorta e Assassinio: la prima prevede uno scontro di due round, di circa quattro minuti, tra due squadre avversarie ( fino ad otto giocatori). Ogni squadra deve proteggere il proprio leader che verrà reso visibile sulla mappa attraverso un determinato colore.

Assassinio mette da parte la forza bruta (all’inizio almeno) in favore della pazienza: i giocatori devono intercettare i Templari attraverso l’impiego della bussola e notando atteggiamenti e/o comportamenti che saltano all’occhio. Solo dopo averli individuati e agganciati potranno ucciderli.

Conclusioni

La Scomparsa di Da Vinci offre ricordi inediti della modalità Storia che mantengono fedele l’esperienza del gameplay di Brotherhood, proponendo situazioni mozzafiato, brevi ma intense. La componente online si arricchisce di una nuova mappa, modalità e personaggi inediti, che stuzzicheranno non poco l’attenzione dei giocatori di squadra. Il prezzo è forse troppo alto rispetto all’effettivo valore di questa espansione. Ci sentiamo perciò di consigliarla esclusivamente agli inguaribili fan di Assassin’s Creed che non si vogliono perdere nemmeno una passeggiata in compagnia di Ezio Auditore e naturalmente ai cultori dell’esperienza multigiocatore, alla quale Ubisoft sta dando sempre più importanza e spessore. 

CI PIACE

Trama e protagonista affascinanti come sempre
Comparto tecnico magnifico
Divertenti le modalità online
Tante missioni secondarie ed extra avvincenti..

NON CI PIACE

..ma non molto lunga la campagna principale
Dopo un pò l’avventura perde smalto
Poche novità introdotte

8.6Cyberludus.com
Articolo precedenteDebutta uDraw
Prossimo articoloRAGE aggiorna il sito – Musica in download gratuito
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.